MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
MOVE
Sabato
00:03:36
Dicembre
31 2022

Glossario delle Crypto, guida alle criptovalute e ai termini essenziali

Bitcoin Dominance / Dominio Bitcoin
Cos'è #Ethereum e come funziona?
Conio, picchettamento e allevamento: cosa sono e qual è la differenza
Cos'è Bitcoin e come funziona?
ERC-20
Cos'è la criptovaluta e come funziona?
Che cos'è un hash rate?
Cos'è la valuta fiat (moneta fiat)
Cosa sono le stablecoin e come funzionano?
Cos'è la tecnologia blockchain e come funziona?
Che cos'è la Proof of Stake e come funziona?
Cos'è la DeFi e come funziona?
Che cos'è uno smart contract e come funziona?
Che cos'è il mining di criptovalute e come funziona?
- Il mining di criptovalute è legale?
- Tasse sulle criptovalute
Cos'è un grafico a candele? / Candlestick chart
Cos'è una ricompensa Blocco?
Cos'è un Altcoin?
Che cos'è la volatilità
Cos'è un portafoglio crittografico / crypto wallet

View 6.6K

word 36.7K read time 183 minutes, 36 Seconds

Abbiamo deciso di proporre il glossario delle criptovalute e ti consigliamo di mettere questa pagina nei tuoi preferiti per poter accedere velocemente ai significati reali di tutto ciò che si trova nel mondo delle criptovalute. Questa è una guida essenziale ai termini e agli acronimi più usati presenti nel mondo delle criptovalute. Riportiamo in lingua italiana tutto ciò che dobbiamo sapere sul mondo delle criptovalute. Distinguere è il primo gradino utile alla scelta migliore e per fare ciò che è meglio e funzionale, è necessario conoscere la terminologia tecnica qui resa semplice. “Fonte PLC Ultima aggiornamento e versione italiana a cura di LSNN tutti i diritti riservati.”

Prima di iniziare ti consigliamo le Cinque regole d'oro del mercato delle criptovalute

Chi si addentra in questo mondo sa che è necessario conoscere i termini e le regole di base che regolano questo mercato. Chi decide di sperimentare questo mercato, ha grandi possibilità di crescita e ciò è possibile se si è disposti alla conoscenza e al desiderio di cambiare e crescere con l'entusiasmo che caratterizza il mondo delle crypto, diversamente, il prezzo da pagare è la perdita di fondi o parte. Che tu sia o meno un trader professionista queste regole sono fondamentali. E poiché il mercato delle criptovalute è caratterizzato da elevata volatilità e sbalzi d'umore, ti consigliamo di seguire le 5 regole d'oro del mercato delle criptovalute per risparmiare e aumentare le tue risorse.

  1. Acquista monete a un prezzo basso e vendile a un prezzo elevato
  2. Acquista e conserva monete per almeno 3 anni
  3. Acquista costantemente più monete e conservale
  4. Non vendere monete a un tasso sottovalutato, ma attendi il prezzo desiderato
  5. Non trascurare in nessun caso le 5 regole d'oro!

Ricorda che la cosa fondamentale negli investimenti in #criptovaluta è avere un piano strategico personale da seguire! Qui puoi apprendere alcune nozioni di base.

GLOSSARIO

Bitcoin Dominance / Dominio Bitcoin

La dominanza di Bitcoin è il rapporto tra la capitalizzazione di mercato di Bitcoin e la capitalizzazione totale dell'intero mercato delle criptovalute. Il rapporto misura il valore delle monete BTC rispetto ad altre criptovalute, il che aiuta gli investitori a prendere decisioni finanziarie.

L'indice di dominanza di BTC è misurato in percentuale e monitorato online da vari servizi, ma come si calcola da soli la dominanza di BTC? Bene, in realtà, è piuttosto semplice: devi dividere la capitalizzazione di BTC per la capitalizzazione del mercato delle criptovalute. Quindi, calcoli utilizzando la formula "capitalizzazione di mercato BTC / capitalizzazione di mercato del mercato delle criptovalute = indice di dominanza BTC". Quindi, se, ad esempio, BTC avesse una capitalizzazione di mercato di $ 50 milioni e un'intera capitalizzazione di mercato di $ 100 milioni, allora il dominio di bitcoin sarebbe del 50%.

Cosa significa dominanza di Bitcoin?

Oggi ci sono più di 12.000 monete diverse sul mercato delle criptovalute, secondo un rapporto di Coinmarketcap. Anche così, gli investitori sono ancora in guerra tra loro: i fan di Bitcoin credono che BTC dominerà presto il mercato, mentre altri investitori si stanno agitando per la diversificazione del portafoglio. In questo caso, l'argomento principale della prima parte è il Bitcoin Dominance Index, che misura quanto BTC supera tutte le altre criptovalute messe insieme.

Tuttavia, la struttura del dominio di BTC in tal modo si sta gradualmente erodendo. Ciò è dovuto principalmente allo sviluppo degli altcoin, che hanno conquistato una quota di capitalizzazione significativa. Inoltre, l'emergere di Ethereum ha svolto un ruolo significativo. Ora è la seconda #criptovaluta più capitalizzata e popolare a livello globale. Il dominio delle monete Ether è di circa il 20%, il che significa che la moneta possiede un quinto dello spazio dell'intero mercato delle criptovalute. La stablecoin, invece, domina il 6% della capitalizzazione totale. Tutto ciò suggerisce che il dominio di BTC, sebbene superiore a tutte le altre criptovalute, non è comunque incondizionato.

Molti esperti prevedono un graduale declino del dominio di BTC, motivo per cui consigliano di diversificare il proprio portafoglio. In questo caso, tracciare il dominio di BTC può aiutare gli investitori a prevedere il punto più basso e più alto dei tassi di criptovaluta, ottenere informazioni sull'attuale sentimento del mercato e quindi suggerire come posizionarsi. Dopotutto, non importa quanto sia oscuro il futuro di BTC, il bitcoin ha ancora un impatto significativo sul mercato delle criptovalute: dove si muove Bitcoin, lo fanno anche le altcoin. Di conseguenza, quando BTC soffre, anche altre criptovalute sono a rischio.

Perché è importante il dominio di Bitcoin?

Il #Bitcoin #Dominance Index è buono perché può aiutarti, come investitore, a conoscere quanto segue oltre a tutto quanto sopra.

  • L'attuale fase di mercato: se hai l'esperienza per farlo, puoi ottenere informazioni su quanto segue, solo sulla fase nascente.
  • Conoscere i modelli di inversione di marcia , ovvero l'inversione delle tendenze di mercato. Capire questo è essenziale per correre dei rischi, e ti aiuta anche a investire in una buona moneta al momento giusto e a pagare la differenza di prezzo.
  • Nuove stagioni di altcoin e picchi di domanda .
  • L'inizio della fase di consolidamento dei prezzi a breve termine, che in un periodo ribassista del mercato (un cosiddetto periodo di recessione), può prevedere la crescita del dominio di BTC.

La storia del dominio dei Bitcoin

La storia del dominio di BTC è meno entusiasmante dell'emergere di Bitcoin stesso. L'emergere dell'indice è spiegato dalla necessità degli investitori di un'unica misura universale che consenta loro di confrontare tra loro molti altcoin e determinare dove si trova oggi il mercato (su o giù). Il grafico in questione è apparso dopo il boom delle ICO nel 2017, ma l'indice ha guadagnato popolarità solo di recente nel 2021.

Grafico della dominanza di Bitcoin

La maggior parte dei servizi visualizza i dati sulla dominanza di BTC in un grafico o in un formato grafico, che può essere dettagliato nelle impostazioni. Ad esempio, spesso il grafico della dominanza di Bitcoin contiene o addirittura visualizza da solo informazioni come:

  • Rischio di bilanciamento . Supponiamo che l'attuale grafico della dominanza di Bitcoin mostri una crescita. In tal caso, ciò indica una maggiore propensione al rischio tra i trader di criptovalute: sta arrivando un periodo rialzista, ovvero una ripresa attiva del mercato. La situazione opposta può essere vista nel periodo rialzista in cui BTC diventa l'opzione più affidabile per gli investimenti.
  • Panoramica del mercato . Poiché Bitcoin è direttamente correlato con il resto del mercato delle criptovalute, puoi valutare la posizione e le tendenze di altre criptovalute in base all'aumento o alla caduta del suo dominio. Inoltre, molti grafici BTC offrono il monitoraggio della dominanza ETH (decentralizzato, open source e distribuito) integrato.
  • Opportunità di trading . L'indice di dominance BTC viene spesso utilizzato come strumento di trading per vendere o acquistare futures BTCDOM/USDT. Tuttavia, questo è rilevante solo per gli investitori che sanno leggere correttamente un grafico bitcoin.

È fondamentale notare, tuttavia, che il grafico non visita il mercato ICO e Stablecoin, il che ha portato alcuni a credere che l'attuale cifra di dominanza dell'osservazione sia significativamente diversa da quella che appare.

Ad esempio, oggi puoi controllare il dominio di BTC su siti Web come Tradingview o Ticker.

Come funziona il dominio di Bitcoin

Sai già perché è necessario l'indice di dominanza dell'orologio e come usarlo, ma come funziona? Ebbene, diversi fattori influenzano la diminuzione o l'aumento del dominio:

  • Il costo di Bitcoin . La connessione qui è semplice: maggiore è il prezzo di una moneta BTC, maggiore è il dominio della criptovaluta.
  • Popolarità e domanda : il predominio di BTC aumenta notevolmente con la crescita della sua comunità o eventi positivi in ​​​​cui compare la criptovaluta.
  • Posizioni Altcoin. Anche se l'impatto delle piccole monete alternative su un sistema così vasto come BTC sembra dubbio a prima vista, il dominio di Bitcoin dipende dall'attuale domanda di altcoin. Tuttavia, qui la connessione non è più diretta ma indiretta: quando le persone sono pronte a sperimentare e considerare alternative a BTC (ad esempio, durante la ripresa del mercato, quando i rischi sono minimi), inizia il declino della popolarità di Bitcoin. Questo, tra l'altro, forma anche un ciclo chiuso perché il dominio di Bitcoin diminuisce, trascinando dietro di sé l'intero mercato.
  • Tendenze di mercato . Il predominio di BTC è in costante crescita durante un periodo di calo della capitalizzazione totale poiché Bitcoin si è da tempo affermato come un asset affidabile, finanziamento comunque giustificato e capace, se non di moltiplicare, almeno di risparmiare risparmi. Tuttavia, come già accennato, esiste una correlazione inversa poiché le persone sono inclini ad aumentare i rischi durante il rialzo delrcato.

In che modo il dominio di Bitcoin influisce sugli altcoin

Gli altcoin reagiscono in modo abbastanza forte a qualsiasi aspettativa di dominio dell'osservazione, se non per dire che si manifesta e si manifesta a seconda di esso. Grazie alla dinamica dell'indice, è possibile utilizzarlo per valutare lo sviluppo degli altcoin, che può essere particolarmente utile per gli investitori, poiché gli altcoin sono principalmente scambiati in un trend rialzista o ribassista rispetto a questa osservazione.

C'è anche la seguente correlazione: quando il prezzo di BTC rimane stabile quando è dominante o quando il prezzo sta scendendo, anche il prezzo degli altcoin è stabile. Tuttavia, quando sia il prezzo aumenta che BTC diventa dominante contemporaneamente, le altcoin iniziano a perdere quote di mercato man mano che la loro quota, la domanda e la posizione in classifica diminuiscono. Succede spesso quando Bitcoin attraversa una fase di consolidamento e il mercato inizia a salire.

Inoltre, quando il dominio della sorveglianza cresce, la frequenza dell'assorbimento di altcoin aumenta a macchia d'olio. Quindi qui offriamo alcuni consigli agli investitori alle prime armi: non detenere né BTC né altcoin durante tali periodi: preferisci le stablecoin, poiché il mercato delle criptovalute probabilmente subirà presto una crisi. In effetti, è almeno probabile che ti lasci vivere in pace.

In effetti, le altcoin hanno annullato le ambizioni di BTC di diventare la principale criptovaluta mondiale: prima della loro comparsa, il dominio del mercato raggiungeva quasi il 90%! Tuttavia, più i giochi, il fintech e l'arte che utilizzano le tecnologie del traffico sono diventati popolari, più il mercato è diventato flessibile e vario, il che ha inevitabilmente portato alla nascita di nuovi progetti e start-up.


Cos'è #Ethereum e come funziona?

Cos'è Ethereum?

Ethereum è una criptovaluta e una piattaforma blockchain Decentralized Finance (DeFi) che costruisce una rete peer-to-peer. La definizione suggerisce che ciò consente ai partecipanti di effettuare transazioni in modo sicuro e rapido senza utilizzare terze parti.

Attraverso la tecnologia blockchain, tutte le transazioni inserite nel registro sono immutabili e distribuite a tutti i partecipanti alla rete, rendendo impossibile la regolazione o la manomissione dei dati. Tutti i partecipanti a Ethereum hanno gli stessi diritti e possono visualizzare qualsiasi transazione, ma i loro dati sensibili rimangono crittografati. Gli utenti stessi gestiscono anche le transazioni: una transazione richiede il consenso delle parti e monete ETH (la criptovaluta nativa creata da Ethereum).

Informazioni sull'emergere e sul creatore di Ethereum

La storia dell'emergere di Ethereum risale a dieci anni fa. È stato creato da Vitalik Buterin, un programmatore russo-canadese ed ex editore di Bitcoin Magazine. Alla tenera età di 27 anni, è entrato nella lista di Forbes ed è stato nominato il miliardario di criptovalute più giovane del mondo dopo che il prezzo di un ETH (moneta Ethereum) ha superato i $ 3.000. Nel frattempo, il concetto di Ethereum, sviluppato da Buterin e dal Dr. Gavin Wood, è stato annunciato nel 2013. Solo un anno dopo, il fondatore di Ethereum Vitalik Buterin ha vinto il World Technology Award, superando persino il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg.

Come funziona Ethereum?

La storia di Ethereum non è senza ragione paragonabile a Bitcoin. Come il suo diretto concorrente, Ethereum utilizza migliaia di computer in tutto il mondo e ancora più nodi nel ruolo di utenti. Questi "nodi" decentralizzano la rete e la proteggono dagli attacchi degli hacker. Quindi, se uno o più computer si guastano, il loro carico di lavoro viene suddiviso tra gli altri. Ma, sfortunatamente, è fisicamente impossibile abbattere tutti i computer collegati alla rete a causa della loro lontananza e della mancanza di connessioni dirette tra loro.

L'intero sistema Ethereum, tuttavia, è controllato da un singolo computer chiamato Ethereum Virtual Machine (EVM). Ogni nodo della rete contiene una copia dei dati di quel computer. Viene aggiornato una volta che una nuova transazione viene aggiunta alla rete. Successivamente, viene trasmesso agli altri nodi.

Tutte le interazioni effettuate all'interno della rete sono pubblicamente disponibili e archiviate nei blocchi blockchain di Ethereum (la blockchain di Ethereum). Questi blocchi vengono verificati dai minatori che estraggono la criptovaluta ETH in questo modo. Una volta estratti, i blocchi diventano parte dell'archivio digitale noto come "il libro mastro".

Il mining utilizzato per verificare i blocchi ed estrarre le monete è chiamato Proof-of-Work (PoW, o "consensus mining"). Ogni blocco è costituito da un codice di 64 cifre, che i minatori devono trovare e identificare utilizzando potenti apparecchiature. Il minatore che dimostra che il codice è unico e lo risolve riceve per primo una ricompensa da ETH Coins. Successivamente, le nuove monete ETH vengono create dal cosiddetto "gas" e gli utenti pagano una commissione ai minatori per le transazioni di rete. La tariffa è essenzialmente il motore dell'intero sistema blockchain, ma funge anche da barriera per limitare il numero di monete, minatori e utenti.

È così che la domanda di criptovaluta Ethereum viene assicurata, poiché tiene insieme l'intero sistema, dalla posta in gioco ai premi.

Smart contracts

I Smart contracts sono codici, o algoritmi informatici, mediante i quali la proprietà di un oggetto viene archiviata, controllata e resa disponibile. Pertanto, attraverso uno smart contract, è possibile registrare i termini di qualsiasi transazione, a partire dalla registrazione degli immobili e terminare con le transazioni ordinarie. Inoltre, grazie agli smart contract, le parti del contratto possono fare a meno degli intermediari: il contratto stesso monitora il rispetto delle condizioni prescritte, avvia il trasferimento dei fondi, controlla i tempi di esecuzione, ecc.

Nel caso di Ethereum, i Smart contracts vengono utilizzati per convalidare le transazioni di rete relative alla criptovaluta. Sono scritti nei linguaggi di programmazione Vyper e Solidity e poi verificati da Ethereum Virtual Machine (EVM) e inseriti nel registro blockchain.

I pro e i contro di Ethereum

Gli utenti di Ethereum hanno i seguenti vantaggi:

  • Decentramento . Tutti i dati e la fiducia vengono distribuiti equamente tra i partecipanti, quindi non c'è bisogno di decisori e intermediari centralizzati.
  • Scalabilità rapida . Le aziende, piccole o grandi che siano, trovano molto più vantaggioso utilizzare soluzioni standard basate su Ethereum piuttosto che costruire il proprio sistema blockchain da zero. Ad esempio, Ethereum consente la creazione e l'amministrazione di reti private attraverso una piattaforma SaaS.
  • Sicurezza garantita . Ethereum offre più livelli di protocolli di sicurezza, open source e certificati di conformità a tutti i requisiti internazionali.
  • Una grande rete . Come abbiamo detto prima, Ethereum è connesso a migliaia di computer e nodi in tutto il mondo. Pertanto, rende Ethereum ideale per la collaborazione aziendale e le grandi imprese.
  • Transazioni private . Ethereum crittografa tutte le informazioni in arrivo e dà accesso solo ai membri della tua partnership che approvi.
  • Metodo di consenso flessibile . Tutte le transazioni registrate sulla blockchain sono immutabili per sempre. Ma il meccanismo di consenso può essere personalizzato su una rete privata: ad esempio, riducendo l'infrastruttura necessaria per PoW.
  • Tokenizzazione . Un'azienda può registrare il proprio prodotto sulla rete e ottenere la sua controparte digitale. Puoi usarlo per frammentare beni troppo grandi, come gli immobili, per portare i suoi prodotti al livello successivo. Ad esempio, l'acquisto di una mostra d'arte digitale come token non fungibile (NFT) o l'aumento della crescita finanziaria dell'azienda.
  • Compatibilità . Ethereum non vieta alle aziende di combinare soluzioni di diversi fornitori IT e consente alle applicazioni di altri sviluppatori di essere integrate nella sua blockchain, come il cloud Kaleido Blockchain.
  • Standard elevati . Ethereum utilizza il protocollo di sviluppo ERC-20, lo storage Swarm e le comunicazioni decentralizzate Whisper.

Tuttavia, nonostante un elenco così solido di vantaggi, Ethereum, come qualsiasi rete, presenta degli svantaggi:

  • Multitasking . Da un lato, l'ecosistema Ethereum ha un vantaggio rispetto a Bitcoin, che ha un solo scopo: fungere da mezzo di pagamento. Ma contemporaneamente, il numero di progetti Ethereum interconnessi aumenta il rischio di arresti anomali ed errori di programmazione.
  • Volatilità . Investire in Ethereum è piuttosto rischioso a causa dei drammatici picchi del prezzo di ETH in passato. Pertanto, Ethereum non è adatto ai principianti.
  • Le tariffe del gas elevate sono dovute al fatto che maggiore è la quantità di gas che l'utente imposta per transazione, più i minatori saranno disposti ad accettare il lavoro. Al contrario, le transazioni di tipo semplice con una bassa quantità di gas non sono attraenti per i minatori, quindi sorge la concorrenza, che porta alla stagnazione della rete.
  • Congestione della rete . A causa del numero di utenti, la rete Ethereum occasionalmente non riesce a far fronte al carico. Tuttavia, in Ethereum 2.0 (un aggiornamento completo del sistema blockchain), questo problema è completamente risolto.

Come estrarre Ethereum

In generale (e il mining di Ethereum), il mining sta creando un blocco di transazione per il successivo posizionamento sulla blockchain. I computer eseguono il processo con un alto tasso di hash e un software di mining appositamente installato. Poiché il sistema Ethereum è decentralizzato, tutti i partecipanti alla rete devono autenticare ogni transazione. Sono i minatori che li aiutano a farlo risolvendo complessi compiti computazionali e generando nuovi blocchi.

Quindi, per diventare un minatore di Ethereum e iniziare a estrarre monete ETH, avrai prima bisogno di un ASIC. Non è efficiente eseguire il mining su un laptop o un normale PC) con la scheda video Nvidia di ultima generazione (idealmente) o una cloud farm, che i grandi centri di calcolo forniscono per il mining online. L'opzione migliore è entrare a far parte di un pool minerario, ovvero una comunità di minatori, per estrarre le monete insieme. In breve, il mining di Ethereum non è diverso dal mining di qualsiasi altra criptovaluta.

Attualmente, Ethereum utilizza ancora una blockchain basata su Proof-of-Work, ma sta anche passando a Proof-of-Stake (chiamato anche mining o staking), che viene pianificato per essere implementato in Ethereum 2.0. A differenza del mining, il mining è un modo ecologico di estrarre nuovi blocchi e monete. Inoltre, non richiede apparecchiature ad alte prestazioni e ha costi elevati per l'elettricità, motivo per cui è considerata l'area di sviluppo delle criptovalute più promettente di oggi.

Ethereum classico

Allora, cos'è Ethereum Classic? È la prima piattaforma crittografica decentralizzata basata sulla blockchain di Ethereum, che utilizza Smart contracts e codice open source. La macchina virtuale di cui abbiamo discusso sopra controlla la piattaforma, che consente ai partecipanti alla rete di condurre varie transazioni sui nodi pubblici. In poche parole, non c'è differenza tra Ethereum ed Ethereum Classic. Ethereum Classic è Ethereum nel suo senso tradizionale e originale. È la base su cui è stato successivamente creato Ethereum 2.0.

Ethereum 2.0

Ethereum 2.0 è una versione aggiornata di Ethereum Classic costruita sull'algoritmo di consenso Proof-of-Stake, un'alternativa più vantaggiosa ed ecologica all'algoritmo Proof-of-Work. Dopo oltre due anni di sviluppo, Ethereum 2.0 è stato lanciato ufficialmente il 15 settembre 2022 ed è molto richiesto. Attualmente è completamente completata la fusione con Beacon Chain, blockchain innovativa che gestisce lo stacking, un registro di validatori e catene di segmenti.

Cosa è cambiato esattamente in Ethereum 2.0 rispetto alla versione precedente? Innanzitutto, la scalabilità è stata finalmente affrontata grazie al nuovo sistema di segmentazione (ovvero, la diffusione delle transazioni su più piccole reti blockchain). Pertanto, la segmentazione ha reso Ethereum accessibile agli utenti con hardware debole perché ora non hanno bisogno di elaborare le informazioni raccolte dall'intera rete: sono sufficienti le informazioni da un singolo frammento. Si chiama "sharding". Non solo aumenta la visibilità di Ethereum rendendolo più user-friendly e comprensibile per le masse, ma allevia anche il carico di Ethereum Classic, che è ancora la rete (rete) principale per il momento.

Per diventare un validatore di Ethereum 2.0, dovrai puntare almeno 32 ETH (questo importo potrebbe essere cambiato nel momento in cui leggi questo articolo, quindi controllalo). Successivamente, tutto ciò che ti verrà richiesto di fare come validatore è lasciare il tuo computer connesso alla rete. Successivamente, i premi, sotto forma di nuove monete ETH, verranno generati automaticamente. I 32 ETH verranno impostati prima di fungere da garanzia che il validatore garantisca la sua eccellente fede e partecipazione alla rete. In caso contrario, il loro tasso ETH verrà bruciato come risarcimento per i danni causati alla rete.

Ethereum contro Bitcoin n

Essendo la criptovaluta originale - la moneta da cui sono emersi gli altcoin - Bitcoin domina oggi il mercato delle criptovalute, avendo la capitalizzazione di mercato, il prezzo e la visibilità più alti.

Tuttavia, Bitcoin ha dei limiti che lo rendono inferiore a Ethereum. Ad esempio, la rete Bitcoin scala anche peggio di Ethereum Classic, poiché non ha intenzione di modificare l'algoritmo Proof-of-Work e non ha il suo ecosistema. Un prezzo troppo alto gioca contro Bitcoin anche dal punto di vista del suo sviluppo. Questo perché le monete BTC ora fungono da riserva di valore. È come i metalli preziosi o gli immobili piuttosto che un vero e proprio mezzo di pagamento. Inoltre, Bitcoin ha un limite di ventuno milioni di monete consentite in circolazione, mentre la domanda "Quante monete Ethereum ci sono?" non trova nemmeno risposta. Non c'è e non può esserci limite qui perché è strumentale e attivamente utilizzato nella rete.

Come comprare e vendere Ethereum

Al giorno d'oggi, ci sono molti scambi di criptovaluta e la maggior parte di essi elenca monete Ethereum. Rende l'acquisto e la vendita di questa criptovaluta estremamente facile e conveniente. Tuttavia, gli scambi hanno diversi livelli di sicurezza e ETH (commissione di transazione Etherium), quindi controlla i termini e le condizioni prima di registrarti.

Una volta che hai deciso su una piattaforma, devi creare un account e autenticarti convalidando i dettagli del tuo passaporto sulla piattaforma. Subito dopo, avrai la possibilità di finanziare il tuo conto. Puoi facilmente acquistare Ethereum con una carta di credito in pochi clic accedendo alla sezione dell'elenco delle criptovalute. Quindi, parliamo di più su come appare in pratica.

Gli utenti spesso scambiano dollari USA o altre criptovalute meno conosciute e redditizie scambiate in coppia con ETH per Ethereum. Durante il processo di acquisto, dovrai inserire una certa somma di denaro in dollari che desideri scambiare in Ethereum, a seconda del tasso di cambio corrente. La piattaforma calcolerà automaticamente quanti ETH puoi ottenere in quel momento. Se non sei soddisfatto del rapporto tra prezzo e profitto potenziale, puoi annullare lo scambio e attendere che il tasso cambi. La vendita di monete Ethereum è allo stesso modo, tranne per il fatto che le converti in dollari USA quando effettui lo scambio.

Non appena acquisti ETH Coins, puoi trasferire i tuoi fondi sul tuo portafoglio Ethereum o sulla tua carta di criptovaluta (se ne usi uno in precedenza) o prelevarli in valuta fiat utilizzando un terminale. Ma molto spesso, acquisti monete ETH per ulteriore conservazione in previsione dell'aumento dei prezzi, quindi l'opzione più redditizia e sicura per te è un portafoglio digitale, freddo o caldo (leggi di più su di loro nel nostro altro articolo).

Ma se prevedi di interagire con la rete Ethereum (ad esempio, per il mining/mining), allora la criptovaluta ETH torna utile qui e ora. Innanzitutto, collega il portafoglio archiviato in Applicazioni decentralizzate (dApp). Puoi quindi acquistare beni con ETH, giocare a giochi blockchain, prestare o condurre altre transazioni finanziarie disponibili all'interno di Ethereum.

Come puntare Ethereum

Come abbiamo spiegato sopra, lo staking è un'alternativa al mining; quindi le differenze tra i due sono fondamentali, partendo dal concept e finendo con la tecnologia utilizzata. Ad esempio, i membri della rete supportano il sistema con le loro risorse digitali e vengono ricompensati di conseguenza. Gli utenti che forniscono questo supporto (cioè, che piazzano le scommesse) sono chiamati validatori o stacker.

Posizionare ETH per lo steaking è più accessibile del mining, in quanto non richiede né attrezzature serie, schede video o risorse significative. Inoltre, in alcuni casi, è sufficiente un dispositivo mobile con un'app installata.

Ecco le istruzioni per chi vuole investire in Ethereum 2.0 (investire in Ethereum 2.0) attraverso l'exchange Binance e non creando il proprio nodo o pool (che è il modo più semplice e ottimo per i principianti):

  1. Registrati all'exchange compilando l'apposito form con i tuoi dati personali . Assicurati di avere una password sicura e l'autenticazione a due fattori!
  2. Finanzia il tuo conto . Puoi farlo anche con una carta di debito o di credito, tramite trasferimenti istantanei tra portafogli digitali o tramite SEPA. Basta controllare in anticipo di quanta fiat o altra criptovaluta avrai bisogno, in modo da poterla scambiare con la quantità minima di monete ETH di cui hai bisogno per lo steaming.
  3. Fai una scommessa . Per fare ciò, vai alla scheda "Guadagna", seleziona ETH 2.0 e fai clic su "Scommetti ora". Le risorse vengono collocate in un rapporto 1:1.

Il futuro di Ethereum: previsioni degli esperti

Dopo il lancio di Ethereum 2.0, la popolarità della blockchain è salita alle stelle. È l'unico oggi che ha eliminato i difetti che i governi e i leader del settore hanno criticato in particolare il mining e Bitcoin. Inoltre, l'emergere regolare di nuove applicazioni e servizi basati su Ethereum ha stimolato lo sviluppo della blockchain e dell'intero mercato delle criptovalute, facilitando la sua integrazione nell'economia tradizionale.

Attualmente, Ethereum deve affrontare diverse sfide: se può realizzare un nuovo programma di aggiornamento tecnologico rapido e complesso per evitare un hard fork ed estendere la portata della Proof-of-Stake per stare al passo con i concorrenti. Inoltre, alcuni esperti, come Avichal Garg, ritengono che Ethereum perderà a lungo termine contro Bitcoin, che alla fine rioccuperà la nicchia. Tuttavia, non si può negare che il passaggio allo stacking di un attore significativo come ETH stimolerà un nuovo round nello sviluppo dell'intero mercato delle criptovalute e genererà nuovi progetti fattibili, NFTS, tecnologie e concetti che renderanno Ethereum un pioniere nel campo.


Conio, picchettamento e allevamento: cosa sono e qual è la differenza

Il settore dei progetti e dei servizi decentralizzati sta attirando sempre più attenzione da parte di investitori di criptovalute sia principianti che esperti. Stanno comparendo nuovi termini ed espressioni gergali specifici per l'industria delle criptovalute. E spesso ci vuole molto tempo per capire cosa significa un particolare termine.

In questo momento, ti invitiamo a tuffarti nel mondo delle criptovalute e scoprire cosa significano tutti questi termini che ogni cripto investitore usa ora nel proprio vocabolario.

Il conio è una monetazione. Le nuove monete vengono coniate utilizzando un contratto intelligente che contiene informazioni di base: nome, quantità totale di monete per il conio, ecc. Pertanto, il conio è la creazione di blocchi blockchain. L'utente sceglie quanti blocchi desidera creare sulla rete. Quindi le risorse dell'utente vengono congelate per un certo periodo. E dopo un determinato periodo di tempo, il sistema crittografico paga all'utente la ricompensa specificata nel contratto intelligente. La dimensione della ricompensa dipende direttamente dalla quantità di monete "congelate".

Lo staking sta immagazzinando fondi in un portafoglio di criptovaluta per mantenere l'attività e la sicurezza della rete. In altre parole, staking significa bloccare le criptovalute per ricevere ricompense. A differenza di bitcoin e della sua Proof-of-Work, Proof-of-Stake (prova di proprietà) consente di verificare nuovi blocchi attraverso lo staking. Lo staking coinvolge i validatori che bloccano le loro monete per essere selezionati per creare un blocco. I partecipanti che puntano grandi importi di solito hanno maggiori probabilità di essere selezionati come validatori per il blocco successivo. La maggior parte delle catene che funzionano su Proof-of-Stake ha la propria valuta di staking.

Il farming è un processo di accumulo di token come ricompensa per fornire liquidità a un progetto inserendo una coppia specifica di token in un pool. Un pool di liquidità è un repository di criptovalute in cui un trader può scambiare rapidamente una valuta con un'altra. Per entrare nel pool, un investitore deve depositare lì due monete per la stessa somma di denaro.

Quando le monete vengono addebitate sul tuo portafoglio, ricevi un gettone speciale. Mostra quante delle tue monete sono nel pool di liquidità. Se ti unisci a un pool che ha già altri membri, la tua quota sarà una certa percentuale dell'importo totale delle monete. Quando gli utenti acquistano (o vendono) monete nel pool in cui detieni le tue monete, pagano una commissione per questo. Ricevi una certa percentuale di questo importo a seconda della tua quota nel pool. Quindi coltivare è come prelevare interessi da un conto bancario, poiché tecnicamente stai prestando a una banca.

Siamo sicuri che queste informazioni saranno utili per ognuno di voi. Condividi con i tuoi amici!


Cos'è Bitcoin e come funziona?

Cos'è Bitcoin?

Bitcoin, o BTC, è un'alternativa al denaro fiat e viene utilizzato come pagamento per beni o servizi. Grazie alla sua tecnologia blockchain sottostante, è completamente decentralizzato, il che significa che non puoi controllare il sistema dall'interno o dall'esterno.

Bitcoin è stato introdotto nel 2009, che ha prodotto una vera rivoluzione nel settore finanziario. Da allora, BTC è stata una delle criptovalute più comuni e popolari - fino ad oggi; Bitcoin domina nelle tendenze del mercato delle valute virtuali. L'attuale capitalizzazione di mercato di Bitcoin supera i 300 miliardi di dollari, la più alta capitalizzazione della criptovaluta di tutte quelle esistenti. Bitcoin può anche essere definito un pioniere e un'ispirazione per gli altcoin: monete alternative, ovvero qualsiasi criptovaluta tranne il Bitcoin stesso.

Chi ha avviato Bitcoin?

Il nome di dominio Bitcoin.org è stato registrato nell'agosto 2008. Tuttavia, si ritiene che Bitcoin, o almeno il suo concetto, sia stato inventato molto prima, poiché la prova del lavoro sul nuovo sistema di moneta elettronica è emersa per la prima volta sul forum prima di agosto. .

Bitcoin è stato creato da Satoshi Nakamoto , una persona o un gruppo sotto falso nome. Nessuno sa se Satoshi esista e i tribunali stanno ancora ricevendo azioni legali da varie persone che chiedono il riconoscimento come creatore di Bitcoin. Ad ogni modo, è stato il creatore di Bitcoin che una volta ha pubblicato un white paper sul sito ufficiale di Bitcoin che spiega come funziona la tecnologia. Inoltre, già dal 3 gennaio 2009, il primo blocco di Bitcoin – il cosiddetto “zero block” o “genesis block” – veniva minato attraverso il processo di mining.

Tuttavia, Satoshi ha deciso che l'estrazione infinita di blocchi non era adatta all'evoluzione di Bitcoin. Pertanto, le ricompense per i minatori avevano un valore proprio. Quindi, per ogni 210.000 blocchi estratti, la ricompensa viene dimezzata. In effetti, il processo si chiama dimezzamento. Quindi, nel 2009 potresti ottenere 50 Bitcoin per estrarre un blocco; nel 2020 otterrai 6,25. Di conseguenza, un giorno i Bitcoin si esauriranno del tutto perché i minatori otterranno tutti quelli esistenti. Ma non si prevede che il valore di Bitcoin diminuirà, poiché l'offerta di BTC sul mercato diventerà ancora più limitata, fornendo alla criptovaluta un nuovo ciclo di popolarità.

Come funziona Bitcoin?

Quindi, come funziona Bitcoin oggi? Bene, Bitcoin è spiegato in base ai principi della blockchain.

Blockchain è un database condiviso per l'archiviazione dei dati. Questi dati sono fortemente crittografati e protetti da algoritmi. Nel caso della criptovaluta, questi dati sono transazioni. Vengono raccolti in blocchi, cioè in "pool" comuni. Sono questi blocchi che controllano i minatori. Quando avviene una nuova transazione sulla blockchain, le informazioni di un blocco vengono copiate in un nuovo blocco con gli stessi dati. Lì, viene nuovamente crittografato, rendendo impossibile falsificare o alterare la transazione.

Chi sono i minatori? Semplice: un miner è un utente che possiede un software che gli consente di svolgere rapidamente il compito puramente matematico di trovare la "chiave" alla cifratura dei dati nel blocco. La "chiave", chiamata anche hash, è un numero a 256 bit che contiene informazioni sull'hash del blocco precedente e di tutti i blocchi precedenti (dalla data e dall'ora in cui è stato aperto a tutti i blocchi, incluso un 32- numero di bit). A causa della necessità di acquistare apparecchiature ad alte prestazioni e costose per sbloccare i blocchi, non tutti possono godere del mining di Bitcoin. Una volta verificato un blocco, i minatori vengono ricompensati con Bitcoin. Possono pagare con loro proprio come con i normali "Bitcoin", cioè è la stessa criptovaluta.

Come estrarre Bitcoin

Come funziona il mining di Bitcoin? Che cos'è comunque il mining? Il mining è la verifica dei blocchi di transazioni mediante l'utilizzo di attrezzature speciali. Il mining viene ricompensato con nuove monete, che vengono pagate ai minatori in un importo rigorosamente definito. Anche il principale concorrente di Bitcoin, Ethereum, era possibile estrarre solo fino al 22 settembre 2022. La rete Ethereum ora utilizza la Proof-of-Stake, che ha il vantaggio di non richiedere costi elettrici o attrezzature costose, poiché le nuove monete vengono pagate per conservare le vecchie monete e rifiutandosi di venderle. Conservare monete nei propri conti riduce anche il numero di monete in borsa, influenzando positivamente il loro valore.

Quindi, il mining funziona come segue: un software speciale in esecuzione su un computer potente e che consuma elettricità cerca un numero che corrisponda all'hash del blocco. Il numero viene generato in modo casuale e abbinato all'hash finché i due non corrispondono. Il numero di hash che il software trova al secondo è chiamato hash rate. Più alto è questo numero, più è probabile che troverai prima l'hash. Sì, dovrai competere con altri minatori, ma verrai ricompensato con 6,25 Bitcoin. Nella rete Bitcoin, un blocco viene controllato per circa dieci minuti. Durante quel periodo, il software può passare attraverso miliardi di valori hash.

I minatori hanno escogitato un modo per rendere più semplice il mining di Bitcoin. Puoi creare un mining pool, un'associazione di minatori che estrae blocchi utilizzando tutti i computer disponibili contemporaneamente. Ciò rende il mining molto più semplice rispetto al mining da un singolo computer. I blocchi vengono trovati più velocemente. I premi vengono distribuiti tra i membri dei pool in base a quanto hanno contribuito al pool per il mining. Se fornisci tre computer, otterrai più Bitcoin rispetto all'utilizzo di un solo computer.

Cosa fare per minare bitcoin a casa? Innanzitutto, acquista un computer potente e crea un programma speciale per estrarre la criptovaluta. Inoltre, devi essere pronto a pagare un'enorme bolletta elettrica e sostituire i componenti interni del computer dopo sei mesi o anche un anno: tendono a guastarsi rapidamente. Se non puoi permetterti di acquistare l'attrezzatura, puoi noleggiarla: è molte volte più economica, ma guadagnerai molto meno che se avessi il tuo computer di fascia alta.

Come comprare e vendere Bitcoin

Investire in Bitcoin inizia con l'acquisto del tuo primo BTC. Acquistare Bitcoin è semplice e il modo migliore per acquistare Bitcoin è da un importante scambio non coinvolto in scandali di riciclaggio di denaro.

Passaggio 1: scegli uno scambio di criptovaluta con possibilità di scambio

Uno scambio di criptovaluta è una piattaforma in cui è possibile acquistare e vendere criptovaluta. In alcuni casi, le criptovalute, compresi i Bitcoin, possono essere acquistate con denaro fiat (ad esempio dollari USA o euro). In genere, gli scambi di criptovalute richiedono la prova della tua autenticità; possono richiedere le pagine del passaporto, la patente di guida, l'indirizzo e gli estratti conto delle bollette.

Puoi controllare il prezzo esatto di Bitcoin e vedere la capitalizzazione di mercato di Bitcoin e l'indice di paura e avidità di Bitcoin, tutti indicatori importanti per gli investitori. Puoi anche leggere le previsioni dei prezzi degli esperti, le notizie del settore del trading e altro ancora. Il più delle volte, lo scambio è un media a tutti gli effetti: ci sono testi, video, social media con video divertenti e, naturalmente, un'opportunità per acquistare criptovaluta.

L'elenco dei principali scambi di criptovalute include Coinbase, Kraken, Robinhood e Gemini. Tuttavia, differiscono tutti nelle commissioni di acquisto e vendita e nella struttura dell'interfaccia, quindi la scelta dipende esclusivamente dalle tue capacità e preferenze finanziarie.

Passaggio 2: scegli un metodo di pagamento

Puoi trasferire valuta fiat allo scambio, collegare una carta di debito al tuo account o pagare il tuo futuro acquisto di criptovaluta tramite PayPal o Apple Pay. La maggior parte dei bonifici bancari non addebiterà una commissione ma richiederà una prova di identità.

Passaggio 3: effettuare un ordine

Qui funziona tutto allo stesso modo di uno scambio regolare. Effettuate un ordine di un tipo o dell'altro:

  • Mercato : il prezzo del Bitcoin a cui lo acquisti e non ci vuole più di un secondo;
  • Ferma l'ordine : specifichi quanti Bitcoin sei disposto a comprare o vendere e il costo a cui sei pronto a comprare o vendere. L'unico passa attraverso se il prezzo e l'importo dell'acquisto/vendita corrispondono all'offerta o alla domanda sul mercato;
  • Limite : acquisti o vendi Bitcoin al prezzo specificato o a un prezzo più alto.
  • Dopo aver effettuato un ordine, attendi che venga evaso o, se si trattava di un ordine di mercato, conti le monete appena acquistate. Se un Bitcoin è troppo costoso per te, puoi acquistare 0,01 o 0,1 BTC. Quindi puoi vendere ciò che hai comprato. Basta essere consapevoli: se lo fai entro un anno dall'acquisto, pagherai la normale imposta sul reddito, ma se conservi il bene per più di un anno, dovrai pagare l'imposta sulle plusvalenze. Queste regole si applicano ai residenti fiscali negli Stati Uniti: i residenti di altri paesi farebbero meglio a controllare le leggi stesse.

Portafoglio Bitcoin

Un portafoglio Bitcoin può essere un portafoglio freddo o un portafoglio caldo. Un portafoglio freddo è un portafoglio hardware non connesso a uno scambio o a Internet. Di solito sembra un'unità flash. Ti connetti ad esso con una password univoca (una frase iniziale).

Un portafoglio caldo, d'altra parte, è un portafoglio su uno scambio o in un'applicazione separata connessa o in grado di connettersi a Internet. Pertanto, gli hot wallet non sono considerati sicuri quanto i cold wallet.

Oltre ai portafogli Bitcoin, ci sono carte bitcoin. Si tratta di carte di debito su cui vengono trasferiti i Bitcoin anziché la valuta fiat. Tali carte sono alla moda negli Stati Uniti. In effetti, è probabile che le grandi banche inizieranno presto a emettere carte Bitcoin man mano che Bitcoin diventerà più integrato nei sistemi di pagamento mondiali.

Come usare Bitcoin

Come puoi usare Bitcoin oggi:

  • Acquista altre criptovalute . Qui è lo stesso dei veri scambiatori situati nella tua città. Scambi una criptovaluta con un'altra, paghi una commissione e fai trading con la nuova criptovaluta.
  • Comprare denaro fiat . Puoi scambiare Crypto con valuta fiat. È una regola universale che funziona per quasi tutti gli scambi.
  • Compra materie prime . Di seguito ti diremo esattamente cosa puoi acquistare con i Bitcoin in questo momento. Ma ricorda, l'elenco attuale è vasto: BTC appare tra i nuovi modi per pagare beni e servizi diversi letteralmente ogni giorno!
  • Prestare prestiti . Sì, puoi regalare i tuoi Bitcoin in prestito e interessarti. E sarà superiore ai prestiti bancari. Tuttavia, un avvertimento è che questo modo di guadagnare Bitcoin è adatto solo a investitori esperti, quindi fai attenzione.
  • Acquista beni di investimento, ad esempio futures, azioni e altri titoli di grandi aziende.

Cosa puoi comprare con Bitcoin?

Bitcoin è così prezioso, con il suo valore, puoi persino acquistare un'auto e un orologio premium con esso: Lamborghini e Subaru, Rolex e Patek Philippe (tramite rivenditori online) e orologi di Franck Muller. Inoltre, Bitcoin è stato persino accettato come pagamento per le auto elettriche Tesla per un po'! Puoi anche utilizzare Bitcoin per pagare i prodotti AT&T, Microsoft e Newegg. È anche accettato sulla piattaforma di e-commerce Overstock, Shopify e sul rivenditore giapponese Rakuten. Puoi anche utilizzare Bitcoin per pagare "mance" su Twitter e donazioni su Twitch. Aziende come eBay stanno esplorando la criptovaluta e NFT come parte dei loro prodotti. Puoi anche acquistare un abbonamento assicurativo Chicago Sun-Times and Time da AXA o Metromile. E questo non è nemmeno un terzo dell'intero elenco!

Il futuro di Bitcoin

Bitcoin, come altre criptovalute, può salire e scendere, una situazione considerata normale per il mercato delle criptovalute. Il comportamento delle valute viene influenzato dall'umore degli investitori e dei principali attori del mercato, dall'incertezza macroeconomica, da un mercato azionario traballante, dall'inflazione, da una possibile recessione economica e dai tassi di interesse nel mondo "reale". Con tutto questo in mente, gli esperti suggeriscono che Bitcoin inizierà presto un altro periodo di crescita, ma nel frattempo, gli appassionati di criptovalute e gli investitori esperti possono acquistare nella valuta a basso costo. Dal 2011, il valore di BTC è salito e sceso, con picchi di prezzo seguiti da cali di prezzo. La volatilità è a breve termine, ovviamente rispetto alla crescita a lungo termine. Bitcoin ha già preso posto nel firmamento dei migliori progetti crypto del secolo.


ERC-20

Cos'è l'ERC-20?

ERC-20 è uno standard tecnico per token intercambiabili. Puoi scambiare diversi token, uno con l'altro. Tutte le criptovalute sul mercato sono token di questo tipo, ad eccezione di prodotti come NFT. Tuttavia, hanno anche il loro standard per loro. In altre parole, il Token ERC-20 è una metodologia che specifica con precisione cosa deve esserci nel codice del token affinché venga riconosciuto dai principali player indipendenti (scambi) e possa essere acquistato o venduto.

Il token ERC-20 viene creato e funziona sulla blockchain di Ethereum. Il token consente lo scambio di token simili e dei relativi Smart contracts. I contratti vengono eseguiti solo quando le condizioni specificate in essi vengono soddisfatte) l'uno per l'altro. I token ERC-20 più popolari includono USD Coin (USDC), Binance USD (BUSD), Shiba Inu (SHIB), DAI Stablecoin (DAI), Bitfinex LEO (LEO), BNB (BNB), MAKER (MKR) e HEX (ESADECIMALE).

Cos'è un token ERC-20

The ERC-20 standard was created in 2015 but only fully implemented two years later. Its developer, Fabin Vogelstellar, wanted to make a way to standardize tokens in smart contracts. Smart contracts were initially created on Ethereum, so you could say that cryptocurrency got invented to create such contracts. The token, however, bears that name, which is why Fabin introduced it via the Ethereum Request for Comment (ERC) feature on the GitHub platform: his comment turned out to be the twentieth, and hence the development became known as ERC-20, and the comment was accepted in 2017.

Secondo ERC-20, tutti i token smart contract su "Ether" devono essere conformi allo standard Fabin. Pertanto, il significato è che la conformità ERC-20 consentirà a uno smart contract di essere intercambiabile e scambiabile con un altro contratto alla prima occasione. Per una comprensione completa di come funziona lo standard, ecco una descrizione dettagliata dei suoi componenti:

  1. TotalSupply . Il numero totale di token che emetterai è in circolazione o in qualche modo bloccato.
  2. Saldo Di . Il saldo del tuo account e devi possedere i token.
  3. Trasferimento . Trasferimento automatico di token per reti online.
  4. TransferFrom : significa trasferire i token da un indirizzo specificato.
  5. Approva . Autorizzazione a prelevare un determinato numero di token fino al raggiungimento di un determinato importo.
  6. Autorizzazione . Autorizzazione a restituire un numero specificato di token al proprietario.
  7. Trasferimento . Trasferimento di token riuscito.
  8. Dichiarazione . Un registro dei trasferimenti di token riusciti. Anche i pagamenti effettuati a Gaza, un token Ethereum per le commissioni di transazione, possono essere inseriti lì.

ERC-20 contro ERC-721

ERC-721 (il nome deriva dal conteggio di 721 commenti su GitHub) è stato creato nel 2018 da un team di sviluppatori che voleva introdurre uno standard che puoi utilizzare nel regno NFT. NFT è un token non intercambiabile, il che significa che un NFT non può essere scambiato con un altro NFT con la stessa rapidità con cui si scambiano dollari per Bitcoin. Nessun convertitore consente di sostituire un ERC-721 con un altro. Lo standard ERC-721 specifica un processo per determinare la proprietà, la creazione, il trasferimento e la distruzione dei token. Un noto esempio di token ERC-721 è il progetto CryptoKitties, un gioco in cui allevi, acquisti e vendi gatti che esistono in un universo virtuale. ERC-20, invece, è uno standard token intercambiabile e non un NFT (Non-Fungible-Token).

ERC-20 contro BEP-20

BEP-20 è un altro standard per la creazione di token. Si basa sulla Binance Smart Chain ed è lo standard per i token BSC. ERC-20 non ha nulla a che fare con i progetti Binance. La blockchain BEP-20 è veloce ed efficiente, il che non sorprende in quanto continua ERC-20 e migliora la sua tecnologia. BEP-20 è responsabile dell'esecuzione di contratti e applicazioni intelligenti con l'integrazione di prodotti crittografici. È compatibile con Ethereum e offre un modo per elaborare le transazioni a un prezzo ridotto.

Cos'è un indirizzo ERC-20 ?

L'indirizzo del portafoglio ERC-20 è solitamente lo stesso dell'indirizzo Ethereum. La spiegazione è semplice: tutti gli indirizzi Ethereum sono compatibili con la memorizzazione di token creati utilizzando questo standard. Tuttavia, è solo un indirizzo sulla piattaforma Ethereum. Pertanto, se desideri archiviare token su portafogli familiari (e non confonderti), devi creare un account su una delle piattaforme che offrono servizi di archiviazione token ERC-20. Spesso tali siti ti consentono di memorizzare più di un token standard nel tuo portafoglio. La loro lista ristretta è data più avanti nel testo.

Un portafoglio ERC-20

Quale portafoglio ERC-20 scegliere? Ad aprire la strada sono quelli che i migliori esperti di crittografia raccomandano oggi:

  1. Atomic Wallet è un portafoglio di criptovaluta gratuito in cui è possibile archiviare token con diversi standard di creazione (ad esempio, non solo ERC-20coin). All'interno, puoi scambiare una criptovaluta con un'altra, il che rende Atomic Wallet una delle applicazioni più compatibili per gli investitori. Ha persino il proprio token, AWC, creato secondo lo standard ERC-20.
  2. Ledger Nano X è un portafoglio fisico che ti consente di connetterti all'app Ledger Live Mobile tramite Bluetooth. Se la dimentichi, puoi cambiare la tua password: il portafoglio ha una "carta di recupero iniziale".
  3. Ledger Nano S. Un altro portafoglio fisico (hardware) è considerato il miglior classico del mercato. Economico e sicuro, archivia i tuoi token letteralmente su un'unità esterna disconnessa da Internet. Tuttavia, se dimentichi la password, puoi dire addio ai tuoi token: il portafoglio non ti consentirà di rientrare dopo diversi tentativi di password errata.
  4. Keepkey è un portafoglio hardware che memorizza varie criptovalute con standard diversi. Sebbene sia costoso, è considerato premium e può interessare coloro che sono particolarmente preoccupati per la sicurezza dei propri risparmi e sono disposti a spendere per "proteggere" i propri risparmi in criptovalute.
  5. MyEtherWallet . Un portafoglio per la memorizzazione di Ethereum e altre valute basato su ERC-20. È gratuito, funziona su Internet, è disponibile per qualsiasi investitore ed è quindi ben noto sul mercato.
  6. MetaMaschera. È popolare tra gli investitori e funziona come un'estensione del browser. Supporta diverse lingue e valute e i portafogli hardware vengono adorati dai blogger di YouTube.
  7. Portafoglio nebbia . Disponibile in beta per vari sistemi operativi, sviluppato dal team che ha lavorato su Ether nel 2017. Si posiziona come un'app sicura, che richiede più password prima di accedere. Puoi effettuare transazioni di monete basate su ERC-20 alla velocità della luce.
  8. Portafoglio Enjin. Un portafoglio per conservare i token ERC-20 su uno smartphone. Disponibile su App Store e Google Play. Insieme all'app, vengono offerti un browser proprietario e un mini-scambio (e gli scambi vengono condotti principalmente).
  9. Fidati del portafoglio. Supporta tutti i token creati su Ether (che non è solo ETH). È compatibile con gli scambi decentralizzati e sostiene l'anonimato degli utenti, sebbene sia scaricabile dagli app shop. Binance ora lo possiede e questo spiega la consolidata popolarità del portafoglio.

Come creare un token ERC-20

Come vengono create le monete ERC-20? In realtà, è ovvio: devi scrivere codice per creare una moneta. In esso, lo sviluppatore specifica un identificatore di licenza e una versione di Solidity, il linguaggio su cui si basano gli smart contract. Successivamente, è necessario assegnare un nome al token e impostare "eventi" come il trasferimento e l'approvazione del token, la visualizzazione del saldo del proprietario, l'indirizzo del proprietario e il numero totale di token che si intende emettere. Senza dimenticare tutti i componenti dello standard che abbiamo elencato sopra. Sarà necessario aggiungere argomenti a ciascun componente. Puoi trovare codici già pronti per la creazione di token ERC-20 di dominio pubblico.

Una volta scritto il codice, è necessario eseguirlo sulla rete di test Ether. Lo sviluppatore controlla se il titolare del token ha un saldo sufficiente e se il proprietario è autorizzato a inviare token all'acquirente. Viene quindi effettuata una transazione, che può quindi essere restituita al detentore del token. Non ti costerà nulla testare il funzionamento del codice su una rete di prova, non sulla rete principale. Come prima rete a cui rivolgersi, suggeriamo di considerare Ropsten.

Elenco dei token ERC-20

Quindi, quanti token ERC-20 ci sono? Ci sono molti. Ecco un elenco dei principali token ERC-20, anche se è impossibile elencarli tutti in un articolo. Tuttavia, l'elenco dei token ERC-20 utilizzati più spesso si trova sotto questa frase. Le monete possono avere valori molto variabili: questo è lo stato normale del mercato dei token ERC-20. Alcuni sono relativamente in linea con il valore di asset come Bitcoin e altri sono in linea con il prezzo delle stablecoin. Non citiamo il tasso esatto perché è piuttosto veloce, come tutto il resto nel mercato delle criptovalute.

  1. VeraOne.
  2. Maya preferita.
  3. Asuna.
  4. CRYN.
  5. Società del Cappellaio Matto.
  6. Il Bitcoin tokenizzato.
  7. pToken BTC.
  8. Aureus Nummus Oro.
  9. Stabilmente USD.
  10. 1° Oro.
  11. Scimpanzé.
  12. Cripto che detiene token Frank.
  13. Moneta USD.
  14. Gettone Jinbi.
  15. JPEX.
  16. Moneta elettronica dell'Asia Pacifico.
  17. ESADECIMALE.
  18. Moneta terrestre.
  19. Incatenamento.
  20. Netone.
  21. LuxTTO.
  22. 1peco.
  23. Piattaforma ACU.
  24. GOLCOIN.
  25. UNIO.


Cos'è la criptovaluta e come funziona?

Secondo gli ultimi rapporti degli analisti, il mercato globale delle criptovalute e degli strumenti correlati aumenterà di tre volte o anche di più entro il 2030. Tuttavia, molti ancora non sanno cosa siano le criptovalute e come funzionino. Quindi, ti diremo tutto ciò che devi sapere su di loro, dal meccanismo di funzionamento alla regolamentazione delle criptovalute, in questo articolo.

Cos'è la criptovaluta?

La criptovaluta è una valuta digitale o virtuale. La definizione di criptovaluta implica che questa risorsa esiste solo su Internet, cioè non può essere stampata e toccata fisicamente. La criptovaluta è protetta da una speciale tecnologia chiamata blockchain, una catena di blocchi con un registro di informazioni protetto da interferenze esterne. Criptovaluta decentralizzata significa che nessuno può controllarla. Le copie della cronologia delle transazioni sono archiviate su computer chiamati nodi, rendendo la cronologia impossibile da falsificare o modificare.

Il decentramento definisce l'intero punto delle criptovalute: non sono controllate dal governo o da società non crittografiche. Pertanto, ti consente di trasferire fondi in modo economico e rapido a qualsiasi persona, investire, prendere prestiti a basso interesse e così via. Eppure, diventa anche il motivo della volatilità del tasso della criptovaluta: se il valore dell'asset crolla, non potrai attivare gli strumenti per contenere i prezzi perché non esistono. Lo stesso vale per i siti di previsione dei prezzi, che consentono di conoscere in breve tempo il prezzo di un bene per le donazioni.

Chi ha inventato la criptovaluta?

La gente crede che la criptovaluta sia stata inventata da Satoshi Nakamoto , che ha creato bitcoin nel 2007. Nel 2008, ha parlato di criptovaluta nel suo articolo e documento che descrive i principi del funzionamento di bitcoin e della sua decentralizzazione. A proposito, Satoshi Nakamoto è uno pseudonimo dietro il quale può nascondersi una persona o un gruppo di geni crittografici. Attualmente, Satoshi possiede un milione di BTC.

Alcuni esperti hanno ipotizzato che lo pseudonimo potrebbe essere Dorian Nakamoto, un ingegnere americano nominato nel 2014 come il creatore di bitcoin in un articolo per Newsweek. Hanno anche pensato che potesse essere Hal Finney, la prima persona ad accettare una transazione in bitcoin, o Craig Wright, uno scienziato australiano che sosteneva di essere Satoshi. Tuttavia, questo non lo ha aiutato a impossessarsi di una parte della fortuna di Nakamoto, che nessuno aveva mai visto in tribunale.

Come funziona la criptovaluta?

Come accennato in precedenza, la criptovaluta opera sul sistema blockchain. Tutte le transazioni sono registrate in blocchi collegati in un'unica catena. Queste informazioni non possono essere modificate dopo che sono state aggiunte al blocco. I minatori estraggono tali blocchi. Cioè, confermano e accettano la validità della transazione. Per inviare una transazione, devi pagare una piccola percentuale dell'importo della criptovaluta contenuta in questa transazione. Più alta è la percentuale, più velocemente il tuo trasferimento sarà approvato perché ogni minatore vuole ottenere più soldi per il proprio lavoro. I miner più redditizi di solito lavorano in pool: in questo modo è più facile verificare le transazioni e ricevere grosse somme.

La criptovaluta viene venduta in borsa. La maggior parte degli scambi funziona come un ecosistema: oltre ad essere uno scambio di criptovalute, offrono il monitoraggio delle modifiche ai grafici crittografici, guide agli investimenti per principianti, selezioni delle criptovalute più economiche e sezioni di notizie.

Tipi di criptovalute

Esistono tre tipi di criptovalute:

  1. Transazionale.

Queste sono criptovalute utilizzate per pagare beni e servizi. Ad esempio, Bitcoin è una moneta transazionale. Gli altcoin possono anche essere usati per pagare almeno qualcosa. Le monete transazionali sono progettate per sostituire a un certo punto il denaro fiat, ovvero una valuta "tradizionale" come il dollaro o l'euro.

  1. Piattaforma.

Si tratta di criptovalute create per eliminare gli intermediari nelle transazioni finanziarie e lanciare altre monete. Un esempio eclatante di piattaforma crittografica è Ethereum, che è stato creato per eseguire Smart contracts. Uno smart contract è un contratto automatico che viene eseguito solo se tutte le parti che lo hanno stipulato adempiono ai propri obblighi. Inoltre, su Ethereum vengono create nuove criptovalute, migliorando ripetutamente la sua tecnologia.

  1. Utilità.

Un token crittografico potrebbe non essere in vendita, ma semplicemente simboleggiare che possiedi una determinata cosa o una quota di proprietà immobiliari o di una società. Può anche essere trasferito, ma solo come commissione per effettuare una transazione rapida nella sua rete blockchain. Inoltre, puoi tenerlo, come con i token non fungibili, considerati oggetti d'arte o truffe di criptovaluta.

A cosa serve la criptovaluta?

Molto spesso, la criptovaluta viene utilizzata per gli investimenti. Le persone lo comprano perché vogliono investire i loro soldi in modo redditizio. In rari casi, le monete vengono utilizzate per effettuare acquisti e pagare servizi o per guadagnare denaro tramite mining o detenzione (senza attendere il momento giusto per vendere). Di seguito, elenchiamo cosa puoi acquistare con le criptovalute in questo momento.

Cosa puoi comprare con la criptovaluta?

  • Un'automobile.

Per la criptovaluta, puoi acquistare una Lamborghini o una Subaru. Non importa. È vero, questo non funziona in tutti i negozi, ma alcuni rivenditori accettano criptovaluta e carte crittografiche. Sono particolarmente comuni negli Stati Uniti, dove è industrializzata la creazione di account relativi a blockchain-coin.

  • Un pezzo di tecnologia.

La criptovaluta può essere utilizzata per pagare prodotti tecnologici di organizzazioni come Microsoft, AT&T, Shopify, Rakuten e Newegg. Overstock è stato il primo a implementare l'opzione di pagamento ancora così innovativa, una sorta di marketplace che ha lanciato un servizio di pagamento in criptovalute nel 2014.

  • Gioielleria.

Vuoi acquistare un orologio con criptovalute? Puoi farlo nel negozio online BitDials che vende gioielli, orologi costosi e altri articoli di lusso. Puoi pagare l'acquisto con quasi tutte le criptovalute più popolari. Se lo desideri, i dipendenti del negozio possono inserire non solo oro con diamanti nell'orologio che acquisti, ma anche un codice QR dal blocco bitcoin. Questo è ciò che ha già fatto Franck Muller.

  • Un abbonamento ai contenuti.

Nel 2014, il Chicago Sun-Times ha accettato per la prima volta bitcoin come pagamento dell'abbonamento. In seguito, la nota rivista Time ha iniziato ad accettare le criptovalute. Quindi ora puoi iscriverti a molte pubblicazioni in tutto il mondo utilizzando la crittografia come sistema di pagamento. Ciò include sia copie online che fisiche.

  • Un certificato di assicurazione.

Il settore assicurativo è arrancante e riluttante ad accettare le nuove regole del gioco, ma si unisce comunque alla tendenza generale. I pagamenti premium sono già accettati in criptovalute (hai notato che tutto ciò che è costoso può essere acquistato con criptovaluta?); ad esempio, nel 2021, la compagnia di assicurazioni con sede in Svizzera AXA ha iniziato ad accettare pagamenti in bitcoin per tutti i suoi servizi ad eccezione dell'assicurazione sulla vita. Inoltre, l'agenzia di assicurazioni auto Metromile ha recentemente adottato le criptovalute per pagare i suoi servizi premium.

La criptovaluta è sicura?

La criptovaluta è sicura? Puoi acquistarlo sugli scambi di criptovaluta? Sì, ma non tutte le monete. Le monete più popolari hanno alti livelli di protezione, che i revisori esaminano regolarmente. Tuttavia, la criptovaluta è associata a determinati rischi: non è sempre stabile (anche se spesso riconquista le sue posizioni) e può diventare uno strumento nelle mani dei truffatori. Se sai come individuare i truffatori, non investire in progetti dubbi e non trasferire criptovalute sul conto di un amico che presumibilmente ha avuto un incidente. Puoi considerare la crittografia un investimento ragionevolmente sicuro per te stesso. Naturalmente, come abbiamo già accennato, nessuno è al sicuro dal crollo del coin rate. Pertanto, se vuoi investire in criptovaluta, è meglio acquistare diverse valute, diversificando così il tuo portafoglio di investimenti nel mercato delle criptovalute.

Cos'è il mining di criptovalute?

Il mining di criptovaluta è il processo di creazione e approvazione di nuovi blocchi. Non tutte le criptovalute popolari vengono minate. Alcuni usano l'holding (chiamato anche algoritmo Proof-of-Stake), ovvero l'archiviazione passiva di criptovalute su un portafoglio, per estrarre nuove monete. Questo accade perché il numero di monete è noto in anticipo e la società emittente, cioè la società che ha creato questa moneta, non può produrre più di questo numero di monete. Nel caso del mining, tuttavia, puoi creare apparentemente qualsiasi numero di monete. Pertanto, il numero di bitcoin che puoi guadagnare estraendo un blocco diminuisce gradualmente. In questo momento, puoi ottenere 6,25 bitcoin per convalidare un blocco.

Avrai bisogno di un software di mining per convalidare un blocco e confermare che tutte le transazioni siano corrette. Ciò è necessario poiché il tuo computer non sarà in grado di risolvere i problemi in tempi relativamente brevi e trovare da solo l'hash del blocco. L'hash del blocco è il suo codice identificativo univoco. Dopo averlo trovato, il minatore conferma la correttezza di tutte le transazioni nel blocco e riceve bitcoin per questo.

Come si fa a estrarre la criptovaluta? Per prima cosa, acquista l'attrezzatura necessaria, installala (preferibilmente non nel tuo appartamento - le bollette dell'elettricità saranno salate) e preparati a pagare per il suo lavoro. Quindi è meglio entrare a far parte di un pool di minatori: in questo modo, è più probabile che tu guadagni molti soldi che se estrai bitcoin da solo.

Cos'è un portafoglio di criptovalute?

Un portafoglio crittografico è un'applicazione in cui è possibile archiviare criptovaluta, una sezione speciale su un sito Web che offre trading di criptovaluta o un supporto fisico separato. Il portafoglio memorizza le chiavi di accesso alla tua criptovaluta. Può essere freddo, non connesso a Internet (alla centrale), o caldo, situato all'interno della centrale. La criptovaluta è solitamente detenuta in portafogli caldi. Un portafoglio su un supporto fisico è freddo. Sembra un'unità flash e salva tutti i codici di criptovaluta solo nella sua memoria. Tali portafogli sono considerati i più sicuri (ovviamente, se non si memorizza la password con esso).

Come creare una criptovaluta

Come si crea la propria criptovaluta? È più facile di quanto pensi, ma richiederà un certo sforzo.

  1. Trova una blockchain su cui basarla. Puoi usarne uno esistente (ad esempio, Ethereum) o crearne uno tuo. Se non vuoi lavorare troppo a lungo sulla creazione della tua moneta, è meglio utilizzare una blockchain esistente e modificarla. Per fare ciò, dovrai modificare il codice blockchain secondo i tutorial degli sviluppatori su GitHub.
  2. Trova una piattaforma di fondazione. Un'altra opzione che ti solleva dalla ricerca di una blockchain o dalla creazione di una è costruire la tua criptovaluta su una piattaforma blockchain già funzionante. Ancora una volta, questa è l'opzione migliore per coloro che non hanno le conoscenze tecniche necessarie.
  3. Genera un token. Lo sviluppo di un token su una piattaforma blockchain già esistente richiederà diversi minuti. Se scegli Ethereum come piattaforma, il token si chiamerà ERC20. Puoi cambiare il suo nome in futuro. Il token può quindi essere quotato in borsa.

Che cos'è uno scambio di criptovaluta?

Uno scambio è una piattaforma in cui è possibile acquistare e vendere criptovalute. Gli scambi forniscono le funzioni di visualizzazione e monitoraggio della capitalizzazione di mercato della criptovaluta, negoziazione e acquisto di derivati ​​​​basati su altri strumenti. Tali piattaforme ti consentono di acquistare qualsiasi criptovaluta o stablecoin, confrontare i prezzi della criptovaluta in date diverse e convertire una valuta in un'altra o prelevarla su una carta o un conto.

Come acquistare criptovaluta

Per acquistare criptovaluta, devi creare un account su uno degli scambi. Puoi anche acquistare criptovalute tramite un broker, ma questo è un percorso più complicato, scelto da pochi investitori nel mercato delle criptovalute. In genere, i principianti utilizzano scambi collaudati come Coinbase, Binance e Gemini. Tuttavia, è necessario pagare una certa commissione per effettuare transazioni su questi siti, il che è spiegato dalla necessità per il portale di guadagnare qualcosa. Pertanto, puoi cercare opzioni più adatte in termini di commissioni. Il broker prenderà una commissione ancora maggiore per lo svolgimento delle transazioni, quindi non ha senso contattarlo all'inizio.

Dovrai verificare il tuo account. Puoi farlo in molti modi. Il requisito più comune è quello di collegare il tuo numero di telefono e indirizzo e-mail al tuo account, ma potresti anche dover fornire uno screenshot della diffusione del tuo passaporto. Quindi deposita fondi sul tuo conto nel sistema (viene creato automaticamente), con il quale puoi acquistare criptovalute e fare acquisti. Le criptovalute verranno archiviate in un portafoglio assegnato a ciascun nuovo account.

La criptovaluta è un buon investimento?

La criptovaluta ti consente di guadagnare fino al 300% all'anno, a volte anche di più. Tutto dipende dalla sua volatilità, ovviamente. Non lo troverai negli scambi tradizionali: gli strumenti familiari agli investitori offrono tassi di interesse molto più modesti. Alcuni investitori in criptovalute non sanno come conservare correttamente la criptovaluta, lasciando enormi quantità di denaro sui portafogli di scambio, che (a differenza della blockchain) possono essere violati. Pertanto, è improbabile che la criptovaluta sia una buona scelta di investimento se non sei pronto a correre rischi e investire nella protezione dalle frodi acquistando un portafoglio freddo di qualità.

Le 10 principali criptovalute

L'elenco delle migliori criptovalute include i tradizionali Bitcoin ed Ethereum, oltre a Shiba Inu, Dash, Dogecoin, Ripple XRP, Cardano, Stellar, Tron e, fino a poco tempo fa, Terra Luna. Di seguito, parliamo in dettaglio di ciascuna criptovaluta individualmente.

Bitcoin

Il suo creatore Satoshi Nakamoto ha descritto il principio di come funziona Bitcoin nel 2008. Da allora, BTC è rimasta la principale criptovaluta al mondo. Ora, Bitcoin è la valuta ufficiale di El Salvador, estratta utilizzando l'energia solare e scambiata in criptovalute in tutta l'America. Le storie sui proprietari di Bitcoin, che una volta compravano la pizza con esso, sono diventate da tempo leggende metropolitane e, grazie a BTC, la valuta digitale è diventata una vera alternativa al denaro fiat.

Ethereum

Ethereum è stato creato come piattaforma per la generazione di Smart contracts e in seguito è diventato la base per molti altcoin, monete alternative a Bitcoin, che hanno migliorato la tecnologia Ethereum. Attualmente, Ethereum è il luogo di nascita delle applicazioni decentralizzate che non sono controllate da nessuno. All'interno della rete Ethereum, c'è Gas, un'unità di misura delle capacità che entrano nell'elaborazione delle transazioni. Il costo della transazione è determinato in gas, ma questa "valuta" è accettata solo all'interno della blockchain di Ethereum.

Shiba Inu

Questo è un token basato su Ethereum che prende il nome dall'omonima razza di cani. Il documento ufficiale che descrive le regole della moneta si chiama Woof paper (un gioco di parole per carta bianca). Inoltre, i creatori di monete hanno acquistato i propri token e il resto della comunità crittografica. Secondo loro, non hanno speso un solo dollaro per la creazione della moneta, né lo hanno speso per la sua promozione in diversi mercati. Eppure, la moneta è decollata: dopo essere stata quotata sulle principali piattaforme di trading di criptovalute, il tasso di Shiba Inu è aumentato di oltre il 2.000%.

Dogecoin

Questa criptovaluta è apparsa nel 2013 per scherzo ed era dedicata al meme omonimo, che raffigura un cane Shiba Inu. Qualche anno dopo, nel 2021, Dogecoin è salito di oltre l'800% in un giorno, essendo stato citato in molti post su Reddit. Elon Musk non ha potuto fare a meno di notarlo e ha informato il mondo dell'acquisto di monete DOGE tramite Twitter. In quattro mesi, la capitalizzazione della moneta è salita alle stelle a 30 miliardi di dollari USA. Musk osserva la moneta dal 2019, quindi l'aumento può essere definito meritato.

Trattino

Questa valuta è stata inventata nel 2014 e inizialmente si chiamava XCoin. Il suo creatore è uno sviluppatore freelance di nome Evan Duffield. Al momento del rilascio della moneta, non ha nemmeno pensato di tenere un ICO, ovvero l'offerta iniziale di monete tra gli investitori che avrebbero pagato per queste monete. Dash è diventato una moneta privata e fungibile, qualcosa che secondo Evan mancava a Bitcoin.

TerraLuna

La valuta LUNA è stata inventata da una società sudcoreana chiamata Terraform Labs nel 2018. Fino al 2022, era il token blockchain Terra, basato su una stablecoin. L'intero sistema doveva essere il più recente servizio FinTech in grado di creare nuovi mercati crittografici. Tuttavia, c'è un "ma": nel maggio 2022, il tasso di cambio è crollato perché molti investitori hanno deciso di scambiare le loro monete LUNA contemporaneamente. I creatori di valuta sono stati accusati di aver creato questa situazione, ma l'indagine non ha dimostrato il loro coinvolgimento.

Ondulazione XRP

Ripple è un sistema di pagamento multivaluta. È stata fondata nel 2012 dall'omonima azienda. Al giorno d'oggi, Ripple Labs ti consente di effettuare trasferimenti in qualsiasi parte del mondo in pochi secondi. La tecnologia è utilizzata in 90 sistemi bancari e 75 sistemi di pagamento, inclusi i noti colossi del mondo finanziario come American Express, Santander, Standard Chartered e UniCredit. XRP è il token del sistema Ripple.

Cardano

La piattaforma Cardano, sviluppata da un intero laboratorio giapponese, ha creato il proprio token chiamato ADA. Il nome ha una storia: il token prende il nome dalla prima programmatrice al mondo, Ada Lovelace. Attualmente, ADA viene utilizzato come "moneta ricompensa" nei portafogli crittografici Daedalus ed Exodus. Una moneta di ricompensa è una moneta che viene utilizzata per pagare per detenere o picchettare, ovvero archiviare criptovalute su un portafoglio. Sebbene Cardano sia usato come moneta per pagare la detenzione, gli investitori vi investono enormi quantità di denaro.

Tron

È una piattaforma blockchain in cui è possibile scambiare contenuti decentralizzati generati dagli utenti gratuiti, creata nel 2017. Il team di Tron voleva consentire agli utenti di pubblicare e utilizzare liberamente i contenuti in uno qualsiasi dei suoi formati.

Stellare

Questo è un intero sistema che, ovviamente, ha la sua criptovaluta chiamata Lumens. Tuttavia, il suo primo nome era Stellar, quindi i creatori (uno dei quali ha lanciato Ripple, tra l'altro) hanno deciso che potrebbe creare confusione per gli utenti che la moneta e il sistema si chiamino allo stesso modo. La moneta è stata utilizzata come ricompensa per l'invio di valuta dal 2014. Con un investimento di 3 milioni di dollari da parte di Stripe, Stellar è diventata una rete di pagamento decentralizzata.

La criptovaluta è legale?

La criptovaluta è legale nel mondo di oggi? Sì, ma non in tutti i paesi. I principali stati mondiali considerano la criptovaluta un mezzo legale di scambio o investimento e chiedono di pagare le tasse sul suo commercio. La crittografia può essere utilizzata negli Stati Uniti, le cui autorità hanno cercato di determinare se si tratta di un mezzo di pagamento o di proprietà dal 2013. È legale nell'Unione Europea, i cui membri considerano le monete blockchain come risorse crittografiche. È anche legale in Canada, dove la criptovaluta è una merce tassabile, e in Australia, dove il governo ha tassato ogni azione bitcoin ma non l'ha ancora abolita del tutto. Inoltre, le criptovalute sono legali in El Salvador, Francia, Regno Unito, Germania, Danimarca, Giappone, Spagna e molti altri paesi sviluppati e in via di sviluppo.

La Cina è in testa tra gli stati in cui le criptovalute sono vietate. Nel 2021, le sue autorità hanno vietato il mining di bitcoin a causa dell'elevato consumo di energia. L'elenco dei paesi che hanno rifiutato di legalizzare la criptovaluta include Algeria, Bolivia, Vietnam, Kirghizistan, Indonesia, Libano, Pakistan, Marocco, Nepal, Namibia ed Ecuador.

Come viene tassata la criptovaluta?

Spesso, l'imposta sulle criptovalute è uguale all'imposta sul reddito. A volte, invece del reddito, considerano l'entità dei dividendi ricevuti dagli investimenti. Le perdite possono essere detratte dall'imposta (se puoi dimostrarle, ovviamente). Inoltre, l'acquisto di una criptovaluta non è un'azione tassabile. Tuttavia, vendere monete, usarle per pagare beni o servizi e scambiarle (nel caso in cui le vendi a un prezzo superiore al prezzo di acquisto) è tassabile. L'aliquota fiscale per le transazioni di criptovaluta dipende dall'importo del tuo reddito per l'anno. Ad esempio, le famiglie che presentano dichiarazioni dei redditi congiunte negli Stati Uniti pagano meno dei single.

Cosa succede se non riporti la criptovaluta alle tasse?

Potresti essere soggetto a sanzioni se non includi una tassa sulla criptovaluta nei tuoi rapporti. In primo luogo, l'ente statale, ovviamente, ti avviserà di questo. Quindi, dopo tre mesi, può inviare una ricevuta di $ 50.000. Successivamente, per ogni mese di ritardo, pagherai fino a $ 10.000 in aggiunta all'importo accumulato.

Il futuro della criptovaluta

Cosa ci aspetta per le criptovalute nei prossimi mesi? Innanzitutto, probabilmente vedremo un altro cambiamento nei prezzi delle criptovalute. Gli esperti suggeriscono che il tasso di monete crescerà ogni giorno, quindi puoi tranquillamente acquistare monete promettenti in cui credi. In secondo luogo, sarà possibile acquistare più cose con la criptovaluta rispetto a adesso; sarà accettato in molti negozi in tutto il mondo. In terzo luogo, la criptovaluta diventerà un mezzo universale ed economico per effettuare qualsiasi pagamento. Sarà introdotto in quasi tutti i sistemi finanziari e supererà i record di capitalizzazione. Diverse industrie stanno puntando i riflettori sul loro futuro, che non passa inosservato agli investitori di tutto il mondo.


Che cos'è un hash rate?

Il termine "hash rate" è strettamente associato alle criptovalute e alla blockchain, ma raramente viene spiegato in quasi tutti gli articoli dedicati all'argomento. Il seguente articolo discuterà la definizione di hash rate e tutto ciò che devi sapere su di esso per investire o estrarre per il massimo profitto.

Che cos'è un hash rate?

L'hash rate misura la potenza di elaborazione totale di una rete di criptovaluta necessaria per elaborare le transazioni blockchain. In termini semplici, hashrate indica la velocità con cui una macchina crittografica può eseguire i calcoli necessari del minatore e risolvere il puzzle richiesto per completare una transazione.

In sostanza, tutti gli hash sono codici di lettere e numeri generati casualmente che identificano un dato univoco. Poiché in una blockchain proof-of-work, la ricompensa più alta va al minatore che ha risolto per primo il blocco di dati (hashing), si scopre che maggiore è l'hash rate della propria attrezzatura, maggiore è la probabilità che ottengano il primo posto . Altri minatori autenticano anche nuovi hash misurandoli all'interno della rete blockchain. Una volta che un hash supera la convalida appropriata, viene aggiunto alla catena. Il minatore riceverà la sua vincita in criptovalute. Inoltre, rende la rete più stabile e protetta dagli attacchi degli hacker.

La prova di lavoro, e quindi l'hashing, è attualmente utilizzata da due delle criptovalute più note: Bitcoin ed Ethereum. A parte loro, Dogecoin, Monero e Litecoin operano secondo lo stesso principio.

A cosa serve e perché?

Cosa fa una valutazione di hashing oltre a capire se il tuo hardware può fornirti un mining di criptovaluta veloce ed efficiente? In effetti, lo scopo effettivo di un hashrate è vasto ed è vitale sia per i minatori che per gli investitori. Ad esempio, questa metrica consente di valutare quanto segue:

  • Il potere del minatore. Coloro che vogliono partecipare al mining di Bitcoin hanno bisogno di attrezzature costose con le risorse per risolvere hash come, ma non solo, SHA-256. La complessità dinamica di questa criptovaluta è così grande che oggi richiede sistemi e macchine aggiuntive, come ASIC miner, che velocizzano l'elaborazione da pochi mega hash al secondo a migliaia di mega hash!
  • Potenza della rete blockchain. L'hash rate della GPU funge anche da indicatore delle prestazioni del sistema: più minatori hanno un hardware potente, più potente è la rete perché la loro potenza è riassunta e fornisce tutti i processi interni. Ad esempio, il tasso di hashing totale di Bitcoin è di 110 PH/s, che è una sorta di record nel mondo delle criptovalute.
  • La dimensione della probabile ricompensa. Conoscendo la velocità di hashing della rete, i minatori possono prevedere quanto profitto riceveranno se parteciperanno alla verifica del blocco. Tuttavia, bisogna ricordare che non è la potenza totale della rete la cosa più importante, ma la potenza di un singolo computer, quindi l'hash rate per il minatore stesso può variare maggiormente. Inoltre, più nuovi sono l'hardware e il software, più alti tendono ad essere i premi.
  • Il livello di sicurezza della rete . Abbiamo già detto che l'hashrate aumenta la resistenza del sistema contro gli attacchi esterni. Funziona così: più minatori competono e partecipano al mining di criptovaluta, più è decentralizzato e meno è probabile che l'intera rete fallisca.
  • Complessità mineraria. Maggiore è il tasso di hashing, maggiori sono le richieste per i minatori e le loro apparecchiature, e l'elaborazione delle transazioni e la risoluzione dei blocchi diventano sempre più complesse. A volte, la complessità raggiunge un livello tale che diventa impossibile per i singoli minatori estrarre la criptovaluta senza cooperare, poiché da soli non possono dare alla rete la velocità di cui ha bisogno.
  • La popolarità della criptovaluta. Chiaramente, più minatori vogliono partecipare al suo mining, maggiore è la domanda e viceversa. Una rete blockchain si evolve e viene introdotta in campi correlati (ad esempio, bancario) se la sua potenza di elaborazione supera quella delle grandi aziende. È così che Bitcoin è diventato la prima valuta in cui anche le autorità hanno iniziato a investire.

Alcuni esperti ritengono inoltre che il prezzo di una criptovaluta dipenda dal suo tasso di hash. Tuttavia, non ci sono prove dirette per questo. Inoltre, se c'è qualche correlazione, è solo nel breve periodo, quando ci sono forti alti e bassi nel mercato, innescati anche da altri eventi. Tuttavia, l'hash rate aumenta insieme ai prezzi dei Bitcoin, ma non ha un impatto significativo che potrebbe aiutare gli investitori nelle previsioni.

Network hash rate: come misurare il tasso

L'hash rate è il numero di calcoli che un computer esegue in un secondo. Questo numero può essere di poche decine di unità o di quintilioni. Dipende dalla potenza dell'hardware utilizzato e dai requisiti della rete blockchain stessa. Le seguenti designazioni di velocità al secondo sono standard:

  • ·kH/s (kilo/s) – il numero di hash in migliaia
  • ·MH/s (mega) – numero di milioni
  • ·GH/s (giga) – in miliardi
  • ·TH/s (tera) – in trilioni
  • ·PH/s (peta) – in quadrilioni
  • ·EH/s (exa) – hash in quintilioni

La denominazione dipende dalle regole di una particolare rete e dal numero di minatori partecipanti. Bitcoin, ad esempio, utilizza l'algoritmo di hashing SHA-256, che misura l'hash rate in quintilioni, ovvero exa (EH/s). Ethereum, invece, utilizza tera, ovvero TH/s.

Puoi calcolare l'hash rate utilizzando servizi speciali come CryptoCompare .

Come viene misurato il tasso di hash del cloud mining

Il cloud mining è molto diverso dal mining classico perché non dipende dalla potenza dell'attrezzatura del miner, ma dalla quantità di hashrate fornita dal data center. Pertanto, il minatore non sta estraendo la criptovaluta da solo, ma sta solo "sponsorizzando" l'estrazione e ricevendo dividendi per essa. Pertanto, non possono né misurare né influenzare l'hash rate della rete. Ma, ovviamente, puoi farlo solo all'inizio, quando scegli un data center, quando è possibile selezionare un servizio con un determinato hash rate.

Cos'è un hash rate ragionevole?

La saggezza convenzionale è che maggiore è l'hash rate, meglio è per il minatore (supponendo che dispongano dell'attrezzatura giusta per tali velocità), la rete e gli investitori. Dopotutto, un hashrate elevato significa un alto tasso di risoluzione delle transazioni e dei blocchi. Pertanto, a partire dal 28 ottobre 2022, l'hash rate di BTC raggiunge i 254,393 EH/s, il più alto tra le criptovalute. Pertanto, qualsiasi valore vicino a quello sarebbe un buon tasso di hash per il mining.

Tasso di hash Bitcoin

La blockchain è la base di Bitcoin, la prima e più popolare criptovaluta oggi. Qualsiasi blockchain, a sua volta, è costituita da una catena di blocchi interconnessi, ogni cambiamento in cui porta inevitabilmente a un cambiamento nell'intera rete (rendendo impossibili transazioni fraudolente e transazioni spurie). Cosa sono questi blocchi? Sono file che contengono informazioni su tutte le transazioni effettuate sulla rete.

Più piccoli sono i blocchi, meno risorse richiedono per essere elaborati e verificati dai minatori che cercano di generare nuove monete. Cioè, in pratica, i blocchi sono insiemi di dati che necessitano di hashing come processo per confermare la loro integrità e validità. Le nuove monete BTC, in questo caso, vengono date ai minatori come ricompensa per aver contribuito a fare questa convalida.

Come accennato in precedenza, Bitcoin utilizza una delle più recenti tecnologie crittografiche disponibili, l'algoritmo crittografico SHA-256. Consente alla rete di convertire i dati in entrata in una stringa a 256 bit e quindi misurare un hash rate unidirezionale. Di conseguenza, la velocità (potenza) complessiva della rete viene calcolata nel modo seguente: il tempo medio di estrazione del blocco viene confrontato con la complessità della rete al momento. Pertanto, se l'hashrate medio è di 1 bit/s, è possibile eseguire circa un miliardo di convalide di blocchi ogni secondo.

Da cosa dipende l'hash rate

L'hashrate che sarai in grado di raggiungere e quindi predeterminare l'efficienza del tuo mining dipende dai seguenti fattori:

  • Scheda video. Questo è l'hash rate della scheda grafica, che dipende direttamente dai parametri della scheda stessa e dalla sua novità. Il parametro di overclocking è essenziale. Cioè, quanto puoi aumentare manualmente le prestazioni della tua scheda video? E quanto è sicuro? Qui sarebbe meglio se tu fossi un professionista in modo che l'attrezzatura non si bruci semplicemente e ti privi del profitto e del periodo di garanzia per la merce. I minatori acquistano spesso schede video da Nvidia: 6700xt, 6800xt e 6900xt, ma anche RTX 3090, 3080 o 3060.
  • Impostazioni del programma di mining. Il miner può anche installare utility aggiuntive o automatizzare le impostazioni, ma questo può, al contrario, ridurre l'hash rate.
  • Attrezzature agricole. Più grande è la fattoria che acquisti da una particolare azienda, più grande e veloce è, di solito, l'hashing.
  • Stabilità della tua connessione Internet . Naturalmente, non sarai in grado di fornire al tuo hardware una buona potenza se la tua connessione alla rete blockchain è costantemente interrotta. Può anche includere la continuità del potere. In caso di interruzione improvvisa dell'alimentazione, il processo di hashing verrà ripristinato.

Come aumentare il tasso di hash

Come puoi aumentare l'hash rate nel mining? Poiché l'hashrate influisce direttamente sulla redditività del mining e l'hashrate oscilla frequentemente, molti si chiedono come influenzare queste fluttuazioni e aumentare l'hashrate senza sostituire completamente l'hardware con macchine più potenti e aggiornate.

Pertanto, l'hash rate può essere aumentato modificando il sistema BIOS e aumentando la frequenza di clock con un limite di potenza. L'utility MSI Afterburner aiuterà anche la scheda video a ottenere l'overclocking. La cosa principale è aumentare la frequenza e regolare gradualmente i valori per evitare perdite di stabilità.

I minatori di criptovalute che utilizzano GPU Rig e ASIC possono aumentare l'hashrate aumentando la velocità di calcolo attraverso l'overclocking. Tuttavia, presta particolare attenzione qui: un tale overclock può al contrario ridurre l'effettivo tasso di hash se il numero di blocchi confermati diventa inferiore rispetto a una velocità moderata. Aumenterà anche il consumo energetico dell'apparecchiatura e il rischio di guasti hardware prematuri.

Il modo migliore per determinare l'efficienza del mining è utilizzare le statistiche del pool, poiché l'hashrate medio è solitamente uguale al tasso di enumerazione della soluzione, le cui informazioni possono essere facilmente fornite dall'utilità di mining. Se non sei soddisfatto dell'efficienza, è meglio cambiare il server o unirti al mining collettivo.


Cos'è la valuta fiat (moneta fiat)

Nonostante la popolarità delle criptovalute, la valuta fiat mantiene ancora la sua posizione di leader in tutto il mondo. È comprensibile, poiché il fiat ha una storia che dura da secoli e l'umanità non è ancora pronta ad affrontare i suoi difetti oggettivi. Il testo seguente discute i pro e i contro del denaro fiat. Inoltre, ti insegneremo tutte le sue altre sfumature, fino alle origini.

Cos'è la moneta fiat?

Il denaro fiat è una valuta che non ha valore in sé e per sé, ma è il mezzo di pagamento principale e legalmente sancito in un particolare paese o unione di nazioni. Il tasso di cambio della valuta fiat dipende dalla domanda e dalla situazione politica nel mondo, dagli eventi economici e da molti altri fattori, fino ai disastri ambientali inclusi.

Attualmente, la valuta fiat è il fulcro della moderna economia internazionale. La banca centrale di un determinato paese (o paesi) è responsabile dell'emissione e della regolamentazione nel mercato interno. La valuta fiat è quindi una leva di gestione economica, poiché il governo controlla la valuta in un paese.

La definizione di denaro fiat consente sia moduli cartacei che metallici e moduli non in contanti. Gli esempi più chiari di tale valuta sono il dollaro e l'euro, uno dei principali mezzi di pagamento della maggior parte dei paesi.

La storia della valuta fiat

Come sappiamo, inizialmente il denaro non esisteva in nessuna forma: al suo posto si barattava, cioè si scambiava una cosa con un'altra. Tuttavia, man mano che la società diventava più complessa e l'economia si sviluppava, stabilire un prezzo per le merci divenne sempre più difficile. Ad esempio, quanto vale, ad esempio, un cavallo in mele? Come lo calcoli? Di conseguenza, il baratto di pietre preziose, metalli e persino conchiglie di kauri in Oceania ha sostituito lo scambio naturale.

Il primo denaro fiat è apparso in Cina nel X secolo, quando la domanda di valuta metallica ha superato il numero di metalli preziosi nel paese. L'attuale dinastia comprese la necessità delle riforme economiche. Poiché, a quel tempo, i cinesi stavano già utilizzando attivamente le cosiddette "note di credito", che erano fogli di carta consentiti per prendere in prestito beni, le banconote hanno preso piede abbastanza rapidamente.

In Europa la moneta cartacea divenne largamente utilizzata solo nel diciottesimo secolo, quando la Francia e le colonie americane introdussero le banconote, con le quali si potevano pagare le tasse alle autorità senza spendere monete. Da allora, la valuta fiat ha subito diversi alti e bassi. Nel New England, ad esempio, le banconote venivano svalutate durante le guerre e sostituite da scambi di materie prime o oro e argento. Tuttavia, fiat rafforzò notevolmente la sua posizione quando, all'inizio del ventesimo secolo, molte banche internazionali permisero la conversione delle banconote in beni nominali. L'accordo di Bretton Woods, firmato nel 1944, stabiliva che un'oncia d'oro avrebbe ora un valore di $ 35 e viceversa. Pertanto, il dollaro aveva un valore fisico, ma l'accordo finì dopo le innovazioni del presidente Richard Nixon e il fatto che i dollari superarono la riserva aurea. Tuttavia, a quel tempo, il dollaro era già così diffuso che la sua credibilità e l'ancoraggio di altre valute al dollaro impedivano al tasso di cambio di fluttuare. Si potrebbe dire che il denaro fiat ha valore oggi a causa della sua storia di sviluppo.

I vantaggi della valuta fiat

Oggi, il denaro fiat in economia è ancora in cima alla lista in tutti i paesi del mondo. Quindi, perché oggi la maggior parte delle nazioni usa denaro fiat?

  • Con la valuta fiat, il governo ha il controllo completo sull'economia attraverso la banca centrale come strumento e politica monetaria.
  • La valuta fiat stimola l'economia, mentre altri mezzi di pagamento la rallentano, come dimostrato dal tempo di guerra e dalla Grande Depressione.
  • Le valute fiat sono più pratiche per la vita di tutti i giorni perché risparmiano risorse naturali (perché i metalli preziosi sono esauribili) e hanno bassi costi di produzione.
  • Poiché la popolazione mondiale è in costante aumento, l'attività economica e umana ha da tempo superato l'estrazione di risorse fossili, rendendo inefficiente l'utilizzo dei vecchi mezzi di pagamento.

Gli svantaggi della valuta fiat

Come tutte le cose del mondo, anche il sistema di valuta fiat ha i suoi svantaggi, notevolmente esacerbati negli ultimi anni:

  • La valuta fiat è suscettibile all'inflazione e al deprezzamento come nessun'altra valuta a causa della sua mancanza di valore fisico.
  • Gli stati possono aumentare artificialmente l'offerta di moneta all'interno di un paese perché solo lo stato decide quanto denaro stampare.
  • La credibilità del denaro fiat potrebbe essere minata da sconvolgimenti politici e sociali di un tipo o dell'altro, e il denaro fiat è sostenuto dalla fiducia e dal sostegno della società.
  • Inoltre aumenta il rischio di una crisi di solvibilità tra il pubblico e le imprese.

Denaro Fiat contro Denaro Merce

La moneta-merce è qualsiasi oggetto utilizzato per il pagamento a causa del suo valore materiale o sostanziale. In ogni epoca e in ogni paese, la moneta-merce è stata generalmente unica nel suo genere: ad esempio, include non solo l'oro ma anche il sale, lo zucchero, le stesse conchiglie di kauri, l'ambra, i diamanti, il tabacco, il caffè, ecc.

La differenza principale tra merce e moneta fiat è che lo stato non determina il valore della moneta merce. Tuttavia, il valore è sempre "fluttuante" dalla persona che effettua lo scambio. Inoltre, questo valore è accresciuto sia dalla domanda pubblica sia dalla rarità o unicità della stessa moneta-merce – ad esempio, le fave di cacao, considerate esotiche e difficili da ottenere, avevano il valore più alto.

La moneta-merce ha dei vantaggi rispetto alla fiat:

  • Bassa inflazione. Poiché la moneta-merce ha un valore fisico e in gran parte la sua massa non può essere rapidamente aumentata artificialmente, può conservare il suo valore per decenni.
  • Minore dipendenza dal controllo esterno. Il governo può regolare la moneta-merce imponendovi molti requisiti legali e tasse, ma non può controllare la quantità, la domanda e il volume come può fare con la fiat.
  • Moderata deflazione. Le persone che investono nel mercato delle materie prime beneficeranno costantemente in caso di crisi.

Gli ovvi svantaggi della moneta-merce, invece, sono:

  • Data di scadenza. La moneta merce di solito può andare a male, soprattutto se si tratta di un prodotto o di materiali sensibili come la seta e la lana.
  • Differenze di qualità. La stessa merce può essere di diversa qualità; quindi varierà anche il valore dello stesso tipo di merce-denaro. Di conseguenza, sorgono difficoltà nella loro valutazione. Ad esempio, in Inghilterra nel diciottesimo secolo, la valuta delle merci erano i cavalli e molte persone cercavano di utilizzare cavalli malati o vecchi per ripagare i debiti.
  • Rallentamento della crescita economica. La stabilità del mercato delle materie prime è sia un vantaggio che un contro perché la stabilità impedisce il cambiamento e lo sviluppo.

Valuta Fiat vs Gold Standard

Il gold standard è un sistema monetario in cui l'oro blocca la moneta, cioè è direttamente legato al valore dei metalli preziosi. Se un paese ha un gold standard, il governo fissa un prezzo fisso per un'oncia d'oro, che determina il valore dell'altra valuta. Ad esempio, al tempo dell'accordo di Bretton Woods, un'oncia d'oro valeva 35 dollari e, di conseguenza, un dollaro valeva il trentacinquesimo di un'oncia d'oro.

Attualmente nessuna nazione utilizza il gold standard. Tuttavia, è stato utilizzato attivamente prima della prima guerra mondiale. A quel tempo, l'oro liberava i governi dalla conversione delle valute e serviva come mezzo di pagamento universale per il commercio internazionale.

Il principale vantaggio dell'oro rispetto al denaro fiat è la sua resistenza all'inflazione. Fino ad oggi, molti investitori hanno investito i propri risparmi in metalli preziosi, ritenendo che non potessero deprezzarsi a causa della limitata disponibilità di oro come risorsa esauribile e come materiale primario per la gioielleria. Tuttavia, l'oro tende a destabilizzare il mercato e persino l'umore del pubblico: si pensi alla famosa corsa all'oro del Klondike!

Fiat Money vs Criptovaluta

Una criptovaluta è una valuta digitale con un sistema di pagamento decentralizzato che potrebbe non essere legato a nessuna valuta esistente. Il valore della criptovaluta è fornito esclusivamente dalla comunità e dagli investitori. Usano la crittografia invece delle alternative per la sua convenienza.

Un'altra caratteristica della criptovaluta è che non ha un'incarnazione fisica, cioè è puramente virtuale. Per questo motivo, lo stato non lo controlla e le autorità non lo supportano artificialmente. Allo stesso tempo, la criptovaluta è considerata la valuta più sicura dal punto di vista tecnico. Questo perché viene protetto dalla tecnologia blockchain ed è praticamente impossibile ottenere l'accesso non autorizzato al portafoglio di criptovaluta di un utente (ovvero rubarlo), a differenza di un portafoglio fisico o bancario. Inoltre, la criptovaluta consente pagamenti ultraveloci tra paesi e può essere ancorata a fiat per una maggiore stabilità, come Bitcoin è ancorata al dollaro.

Pertanto, dobbiamo considerare la criptovaluta lo strumento di pagamento più avanzato oggi. Sta rapidamente guadagnando popolarità in tutto il mondo e può potenzialmente distruggere il significato e l'importanza fondamentale del denaro fiat e sostituirlo nello stesso modo in cui il fiat una volta sostituì il gold standard e lo scambio di materie prime.

Tuttavia, non si possono ignorare alcuni degli svantaggi della criptovaluta, in particolare la sua volatilità, che è uno dei motivi per cui i governi e i sistemi di pagamento sono ancora riluttanti a utilizzarla ovunque. Ci sono anche interrogativi sulla legislazione attuale, che, a causa della natura molto decentralizzata delle criptovalute, non riesce a trovare un modo per dare garanzie legali ai propri utenti. Pertanto, la criptovaluta può essere considerata un concorrente diretto di fiat, ma non il suo sostituto a tutti gli effetti, perché i vantaggi del denaro fiat vincono ancora.

Esempi di valute fiat

Come accennato in precedenza, gli Stati Uniti sono stati i primi a introdurre e garantire la propria posizione in valuta fiat. Ha portato tutte le valute di altri paesi a essere valutate rispetto al dollaro. Ora ci sono più di centocinquanta valute diverse oltre al dollaro. Includono l'euro, lo yuan, il rublo, la sterlina inglese e lo yen giapponese. In sostanza, qualsiasi cosa con cui puoi pagare in qualsiasi negozio in qualsiasi paese può anche essere considerata un esempio di denaro fiat.


Cosa sono le stablecoin e come funzionano?

Le stablecoin sono chiamate il futuro della criptovaluta, ma lo sono davvero? Scopriamo cosa sono, le loro funzioni e come creare la tua stablecoin o acquistare quella più redditizia.

Cos'è una stablecoin?

Cosa sono le stablecoin? È un ponte tra il mondo delle valute fiat e le valute basate su blockchain. Stablecoin è una criptovaluta il cui tasso di cambio viene ancorato a una specifica valuta fiat dal dollaro USA, l'euro, la sterlina inglese, lo yen, il rublo e così via, o un metallo prezioso come l'oro. In poche parole, dovresti solo collegarlo alla risorsa reale esistente. Quindi, in un certo senso, le #stablecoin possono essere chiamate derivate perché sono strumenti secondari che dipendono dal comportamento del meccanismo primario. Sebbene siano, come si evince dal nome e da qualsiasi stock di stablecoin, stabili, non sono così esposti alla volatilità del mercato delle criptovalute come lo stesso Bitcoin.

Accade sempre che le migliori stablecoin siano supportate da qualcosa di ben noto e solido. Ad esempio, la moneta USDC del sistema di pagamento Circle, in esecuzione sul sistema di pagamento blockchain Solana, viene protetta da attività in dollari pari al suo valore. Cioè, 100 monete USDC equivalgono a 100 dollari USA. Lo stesso si può dire delle stablecoin di Tether. Inoltre, la credibilità di tutti i picchetti viene verificata da regolatori indipendenti. Allo stesso tempo, la moneta conserva tutti i vantaggi della blockchain:

  • È decentralizzato, anche se non del tutto.
  • Le sue transazioni sono velocissime.
  • Il loro costo è notevolmente inferiore rispetto a quando si utilizzano valute fiat.

Pertanto, una stablecoin è il "nuovo nero" del mercato delle criptovalute e sempre più investitori le stanno prestando attenzione.

Stablecoin contro Bitcoin

In che modo la stablecoin è diversa da Bitcoin? In questo, viene legato a un asset come la valuta fiat. Ma che senso hanno le stablecoin se diventano fiat? Il fatto è che questo, a differenza di Bitcoin, ti permette di stabilizzare la valuta e di essere sicuro che domani - ammesso che ci sia una riserva collaterale - non scenderà al minimo semplicemente a causa dell'elevata volatilità del mercato. Inoltre, gli investitori, che versano quotidianamente centinaia di migliaia di dollari nel mercato delle criptovalute, non possono fare a meno di apprezzarlo. Tutte le loro preoccupazioni svaniscono quando guardano il tasso delle stablecoin: non cambia molto, soprattutto se la moneta viene legata ad un metallo prezioso il cui valore è quasi sempre in aumento.

Quali sono gli usi delle stablecoin?

Gli investitori utilizzano un intero elenco di stablecoin per ridurre al minimo la volatilità dei loro portafogli. Sanno quale prezzo di stablecoin li attende domani, ed è per questo che acquistano tali monete da anni. Inoltre, molti di questi tipi di monete in portafoglio consentono di correre maggiori rischi acquistando nuove criptovalute, che aspettano solo il loro momento di celebrità. Inoltre, tutto ciò avviene all'interno dello staking di stablecoin: non è necessario creare un account separato per conservare le monete.

Spesso le stablecoin vengono utilizzate per gli investimenti. Puoi acquistare le monete e aspettare che si apprezzino, acquistarle e investirle in qualcosa, oppure usarle per acquistare un derivato (un prodotto di investimento secondario già basato su qualcosa). Parleremo dell'investimento in stablecoin poco più avanti in questo articolo.

Le stablecoin spesso diventano anche un'alternativa alla valuta fiat. Ad esempio, supponiamo che un utente non possa acquistare fiat per qualche motivo. In tal caso, vanno a una capitalizzazione di mercato di stablecoin, ad esempio, Coinbase e scelgono una moneta di cui si fidano di più, sia essa USDP o USDS: entrambe sono legate al dollaro americano ed entrambe sono uguali ad esso in proporzione 1: 1 - e acquistalo con una commissione minima. Quindi le monete possono essere conservate, convertite o ritirate. In generale, puoi fare qualsiasi cosa con loro, mantenendo intatti i tuoi risparmi e senza preoccuparti che possano essere inutili domani. Inoltre, a causa di una legislazione imperfetta, è improbabile che vengano condannati alla riscossione se lo Stato dichiara un provvedimento che prevede la rinuncia perentoria a denaro e beni immobili a favore dello Stato alla prima richiesta.

Puoi anche utilizzare le stablecoin nel credito DeFi, disponibile per gli investitori crittografici più avanzati, e lo staking, il che significa guadagnare denaro dalla criptovaluta tenendola in un portafoglio attivo (connesso a Internet) senza tentare di scambiarla o venderla. Le stablecoin riducono anche significativamente le commissioni di trading senza perdere nulla convertendo la valuta fiat in criptovaluta.

Come funzionano le stablecoin?

Lo stablecoin viene legato al prezzo di un altro asset: valuta, metallo prezioso, sicurezza e così via. Il valore di una stablecoin è molto spesso pari a un'unità di quell'asset, o il più vicino possibile ad essa. Non si può dire che la stablecoin più sicura sia solo quella legata al dollaro USA, come GUSDT di Gemini;al giorno d'oggi, le monete la cui garanzia è un paniere di titoli stanno diventando sempre più popolari. In pratica, ciò significa che dietro una stablecoin c'è un dollaro, un euro o una sterlina, una parte di un paniere di titoli, una parte di un lingotto d'oro e così via. Tutta questa ricchezza non è immagazzinata in una blockchain, anche se non sempre, ma in account verificati da terze parti.

Si scopre che acquistando DAI, o DJED stablecoin da Cardano, la loro risposta a USDT, stai investendo nel dollaro a cui vengono ancorati. A sua volta, quando acquisti GYEN, che, tra l'altro, è regolamentato dal Dipartimento dei servizi finanziari dello Stato di New York, stai investendo nello yen giapponese. Quindi, sì, le organizzazioni governative possono agire come regolatori delle stablecoin e molto spesso diventano emittenti di questo tipo di monete. Ma, ancora una volta, è un modo per tenere traccia dei cambiamenti del settore e cercare di controllare uno dei suoi segmenti.

Le stablecoin a volte sono legate a Bitcoin! Questo è ciò che hanno fatto i creatori di Wrapped Bitcoin con WBTC . Ora puoi acquistare un asset il cui valore cambierà in base al tasso di Bitcoin nella rete Ethereum. Non è un acquisto diretto di Bitcoin, quindi non sei a rischio di volatilità del mercato delle criptovalute, rendendo la moneta molto popolare tra gli investitori.

Tipi di stablecoin. Cosa devi sapere prima di acquistarli

Puoi dividere le stablecoin in quattro categorie principali:

  • Fiat. Questa è una moneta supportata dalla valuta fiat. Di solito, una moneta equivale a un'unità di valuta fiat, ma sono possibili anche altri casi. Le stablecoin fiat sono le più popolari sul mercato.
  • Monete di criptovaluta. Tali monete sono supportate da criptovalute, in genere di discreto successo e non particolarmente volatili. Le stablecoin di criptovaluta utilizzano il volume di azioni crittografiche a cui vengono ancorate come "collaterale di stabilità". Ciò consente loro di correggere i drawdown non così gravi. Gli investitori utilizzano tali monete con una strategia di vendita allo scoperto per ottenere rapidamente profitti.
  • Merci. Queste stablecoin sono legate alle materie prime: metalli preziosi, metalli industriali, immobili, petrolio, gas e così via. A volte questo tipo di valuta viene definita la migliore stablecoin: il suo valore aumenta quasi sempre. Ad esempio, l'oro Tether viene ancorato allo stock di oro e mostra una crescita costante.
  • Algoritmico. Le stablecoin algoritmiche sono criptovalute non supportate da valuta fiat, Bitcoin o materie prime che utilizzano algoritmi per modulare l'offerta, che dipende dalla domanda del mercato e da quanto gli investitori spingono i prezzi delle monete. Tale moneta era USTC dalla Terra.

Le stablecoin sono sicure?

Quanto sono sicure le stablecoin? È tutto così roseo come sembra a prima vista? Sì, se parliamo di monete garantite da qualcosa: dollari, yen, oro, gas, insomma qualcosa di sostanziale. Se gli asset reali non supportano le criptovalute, come con TerraUSD, possono crollare in poche ore. Terra e il suo progetto di monete Luna hanno convertito le monete quando hanno raggiunto un certo minimo. La criptovaluta non era protetta da nient'altro che l'opinione degli sviluppatori e la domanda degli investitori. Gli esperti suggeriscono che quando gli hacker hanno trovato una discrepanza nel codice della moneta, si sono resi conto che le riserve reali non l'avrebbero sostenuta perché era algoritmica. Hanno quindi fatto crollare il suo tasso di cambio mettendo in vendita enormi quantità di TerraUSD. Di conseguenza, la stablecoin è crollata e da allora non si è più ripresa. I tribunali di alcuni paesi hanno persino accettato le pretese degli investitori contro l'emittente Terra. Le stablecoin non garantite stanno lottando per sopravvivere al crollo delle criptovalute anche adesso, anche se da allora sono già passati diversi mesi.

I possessori di stablecoin garantiti da qualcosa dovrebbero avere paura? Le stablecoin potrebbero "cadere", causando il crollo dell'hedge fund da miliardi di dollari investito in esse, dei singoli investitori e dell'intero settore? Assolutamente no se dietro le monete ci sono dei veri asset! Il tasso di tali monete può variare leggermente: Binance USD, ad esempio, ha deviato dello 0,18% dalla norma, cioè da $ 1, che ha già causato domande da parte degli investitori. Le grandi aziende credono nelle stablecoin: ad esempio, dal 2021 Visa utilizza le stablecoin per regolare le transazioni. La società utilizza USDC come stablecoin. E il sistema PayPal, a sua volta, sta lanciando la propria stablecoin, annunciata a metà del 2022. Il gigante finanziario internazionale si rivolgerebbe alla stablecoin se non fosse sicuro della sua sicurezza? Creerebbe le sue stablecoin se lo sviluppo non fosse promettente? Non credo.

Come creare una moneta stabile

Come puoi lanciare la tua stablecoin? Vi racconteremo tutti i dettagli nella nostra mini-guida qui sotto.

  1. Determina il tipo di moneta che vuoi sviluppare. Può essere protetto e non protetto, come elencato sopra nell'elenco dei tipi di stablecoin. Per scegliere quello giusto, pensa a quale tipo di liquidità di moneta ti serve, quale livello di decentralizzazione vuoi raggiungere, se sei pronto per gli audit e se puoi persino mantenere un'architettura di moneta complessa ogni giorno.
  2. Determina la tecnologia che utilizzerai per sviluppare la moneta. Ad esempio, puoi creare una criptovaluta su Ethereum, Tron, EOS, ecc. La maggior parte delle stablecoin moderne funziona su Ethereum. Tuttavia, gli sviluppatori hanno recentemente iniziato a rivolgersi maggiormente a EOS, definendo questo sistema "il futuro delle stablecoin".
  1. Valuta il livello di liquidità che vuoi raggiungere. Senza un alto livello di liquidità, ovvero la possibilità di vendere monete in qualsiasi momento al valore di mercato, la stablecoin sarà inutile. Valuta l'inflazione e il costo della creazione di riserve, se necessario, il livello delle commissioni di transazione che ritieni accettabile per iniziare e il livello di impegno per impedire alle monete di vendere nei mercati secondari a prezzi scontati. Sì, succede ovunque.
  1. Crea un design tecnico per la moneta.Qui dovrai imparare a programmare o assumere uno specialista in grado di progettare la componente tecnica della moneta. È qui che dovrai prestare attenzione alla progettazione del sistema: come l'utente interagirà con la tua moneta, il sito Web e l'app. Il prossimo mini passo riguarderà lo sviluppo di Smart contracts e quindi l'esecuzione di nodi sulla piattaforma blockchain in cui verrà ospitata la moneta. Infine, esegui la moneta su una rete di prova. Il modo più semplice per farlo è usare Ethereum: ha molte reti di test. Dopo aver risolto i problemi che potrebbero essersi verificati durante gli utilizzi di prova, sarai in grado di eseguire la tua stablecoin sulla rete principale. Non consigliamo di iniziare senza un test: durante questo processo vengono rivelati molti bug e gli sviluppatori che rilasciano una moneta senza lanciarla in una rete di test spesso devono affrontare la necessità di un hard fork,

Come acquistare stablecoin

Perché acquistare stablecoin? Per diversificare i tuoi investimenti: i tassi di interesse delle stablecoin salgono fino al 15% all'anno! Ma come si compra? Bene, in primo luogo, usa uno scambio di criptovaluta affidabile. È meglio iniziare con i più grandi scambi come Coinbase e Binance. Crea un account sull'exchange e deposita valuta fiat tramite e-wallet o bonifico bancario. Quindi puoi scegliere le monete tra quelle presentate in borsa e acquistarle. Verranno archiviati nel tuo portafoglio all'interno dell'exchange. Successivamente, puoi venderli o scambiarli in qualsiasi momento. Lo scambio di criptovalute funziona allo stesso modo di quello “comune”: stesso bicchiere con tassi bid e ask e stesse regole per fare offerte. Solo che funziona 24 ore su 24, 7 giorni su 7, orari non strettamente definiti, e le commissioni di acquisto e vendita sono spesso inferiori rispetto alle borse tradizionali.

Come investire in stablecoin

Investire in stablecoin è spiegato in alcuni punti di seguito. Ci sono solo tre modi principali per guadagnare, ma non si tratta di quantità!

  • Comprare monete. Puoi acquistare monete e tenerle sul tuo conto, speculando sulle differenze di cambio. Questo è ciò che fa la maggior parte degli investitori, cercando di diversificare i propri portafogli. Il metodo non richiede molta conoscenza o sforzo.
  • L'acquisto di derivati ​​su monete è una transazione più complessa: si acquista uno strumento #stablecoin (ed è esso stesso un derivato) in base al comportamento di un altro strumento. Ad esempio, lo strumento secondario potrebbe essere l'interesse dell'acquirente per i cereali, il numero di uccelli migratori nella regione, il dollaro o la posizione di Marte. I derivati ​​nel mercato delle criptovalute funzionano allo stesso modo del mercato delle valute fiat. Puoi acquistare un'opportunità per acquistare un asset a un certo prezzo dopo un certo periodo; è possibile acquistare un'obbligazione a vendere il bene alle stesse condizioni.
  • Acquistare monete e accreditarle. Questa opzione non è disponibile per tutti gli investitori perché per il credito è necessario aderire ai pool e concordare con la piattaforma all'interno della quale avverrà. Ma puoi guadagnare molti soldi con i crediti: difficilmente otterrai così tanto con i derivati, soprattutto essendo un principiante sul mercato. Puoi anche offrire stablecoin a un'azienda che presta a grandi clienti. Emetterà credito utilizzando i tuoi soldi. In questo caso guadagnerai meno che utilizzando un prestito diretto, ma i guadagni sono più affidabili e più sicuri in termini di ritorno sull'investimento.

Qual è la migliore stablecoin?

Le migliori e più popolari stablecoin tra gli investitori in questo momento sono Tether (USDT), USD Coin (USDC), BUSD, Dai (DAI) e TrueUSD (TUSD). Il valore di tutte queste monete, senza contare l'ultima, è di un dollaro USA. L'ultima moneta, che è TUSD, ti costerà $ 0,99. La capitalizzazione totale di queste monete raggiunge centinaia di miliardi di dollari.s'è la tecnologia blockchain e come funziona?


Cos'è la tecnologia blockchain e come funziona?

La tecnologia blockchain è incredibilmente popolare in tutto il mondo e in tutti gli ambiti della vita, eppure molti si chiedono ancora come funzioni la blockchain e perché ne abbiamo bisogno. Quindi, in questo articolo, ti parleremo dei suoi componenti, tecnologie, sviluppo e tutto ciò che è in qualche modo correlato ai sistemi blockchain.

Cos'è la #blockchain ?

Blockchain è un sistema per registrare informazioni inserendo i dati in un registro digitale, che viene duplicato e archiviato su tutti i computer collegati a una determinata rete. Tutte le transazioni sono registrate in blocchi che formano una catena (il cosiddetto blockchain hash) e ogni nuova transazione viene anche inserita nel registro di tutti i partecipanti alla rete. È così che il database viene decentralizzato, rendendo praticamente impossibile apportare modifiche ai dati (e, quindi, truffare le persone). Dopotutto, se cambi un blocco, il resto rimarrà intatto e la discrepanza diventerà evidente.

Esiste, ovviamente, una definizione di blockchain più complessa. È un tipo di Distributed Ledger Technology (DLT) in cui tutte le transazioni che si verificano vengono registrate in un codice crittografico immutabile chiamato hash.

Come funziona la blockchain?

Questo approccio all'archiviazione dei dati è stato introdotto e spiegato per la prima volta come parte di un progetto di ricerca nel 1991, ma è stato solo nel 2009 che il concetto è stato messo in pratica con Bitcoin.

Lo scopo principale della blockchain è registrare, archiviare e diffondere informazioni, non consentendone la modifica per evitare la falsificazione dei dati. In termini semplici, la blockchain è un libro mastro in cui puoi inserire qualcosa senza la possibilità di correggerlo o cancellarlo. Non puoi nemmeno distruggere i dati memorizzati lì!

La blockchain per i pagamenti permette di tracciare il movimento di un asset, che può essere sia tangibile che intangibile. Il blocco dati contiene tutte le informazioni su questo movimento. Ciascuno di questi blocchi è collegato a quelli precedenti e successivi, formando una catena di dati sul movimento e l'utilizzo del bene da parte di diversi proprietari. Ogni nuovo blocco inserito nella catena verifica automaticamente la validità dei precedenti e rafforza la sicurezza dell'intera catena.

Tipi di blockchain

Esistono diversi tipi di blockchain, che differiscono tra loro sia per le varie restrizioni che per i vantaggi:

  1. Le blockchain pubbliche sono considerate l'ideale del decentramento e sono completamente aperte a tutti gli utenti della rete, che possono visualizzarle e verificarle in qualsiasi momento. Non ci sono restrizioni nella blockchain pubblica: chiunque abbia un PC può unirsi alla rete.
  2. Le blockchain private sono meno decentralizzate, in quanto solo i nodi selezionati possono partecipare al processo. Tuttavia, a causa di questo fatto, una tale blockchain è più sicura.
  3. Le blockchain ibride sono di tipo misto, combinando aspetti sia privati ​​che pubblici. Alcune parti della blockchain sono controllate dall'organizzazione, mentre altre rimangono trasparenti e pubbliche per tutti i partecipanti.
  4. Le blockchain del consorzio sono il tipo di blockchain più "creativo" che un'organizzazione crea per soddisfare le proprie esigenze, come l'avvio o l'accettazione di pagamenti.

L'importanza e i vantaggi della blockchain

Blockchain è una tecnologia universale che può essere adattata a qualsiasi area della vita e dell'economia. I suoi vantaggi unici elencati di seguito contribuiscono a questo:

  • Il più alto livello di sicurezza informatica. Tutti i dati sulla blockchain sono completamente riservati e il destinatario o il mittente dei fondi non può essere rintracciato. Allo stesso tempo, tutti i record nelle catene sono crittografati e non esiste un singolo server, il che rende impossibile rubare dati o distruggerli a causa di un errore di sistema o di un attacco di hacker.
  • Trasparenza. Tutte le organizzazioni hanno in un modo o nell'altro il proprio database: clienti, fornitori, ordini, ecc. Per questo motivo, a volte è difficile determinarne lo stato, verificare la prontezza dell'ordine e ottenere informazioni aggiornate. A sua volta, nel database blockchain, tutti i dati sono disponibili a tutti gli utenti della rete in tempo reale. Tutti i segni - date, orari, azioni - vengono salvati.
  • Tracciabilità immediata. Blockchain crea un audit trail che registra tutti i movimenti di un asset e tutte le fasi del suo viaggio. Cioè, ogni membro della rete può scoprire dove si trova la propria risorsa al momento. È impossibile perderlo o falsificarlo, cosa fondamentale per il settore dell'approvvigionamento, dove le merci possono essere perse durante il carico o contraffatte.
  • Velocità. Le transazioni bancarie richiedono un certo tempo e il mantenimento di un database classico richiede la compilazione di documenti. Di conseguenza, l'efficienza dei processi è ridotta a causa del fattore umano. Tuttavia, nella blockchain, tutte le transazioni avvengono istantaneamente. Inoltre, non è necessario abbinare il libro mastro e le azioni, poiché tutti i calcoli sono automatizzati e quindi privi di errori.
  • Automazione. Con l'aiuto di Smart contracts, di cui parleremo di seguito, puoi persino automatizzare il processo di conclusione di un accordo. Inoltre, non è necessario supervisionare il processo: il contratto intelligente garantisce che tutte le condizioni precedenti siano soddisfatte prima che la transazione vada oltre. Ciò elimina anche la necessità del coinvolgimento di terze parti e intermediari.

Sicurezza della catena di blocchi

Cosa fornisce questa tanto apprezzata sicurezza blockchain? Tutto grazie ai principi di crittografia, consenso e decentralizzazione, che sono al centro di qualsiasi blockchain e mirano ad aumentare la fiducia nelle transazioni. Inoltre, la sicurezza viene garantita grazie al sistema di blocco dei dati, di cui abbiamo discusso sopra. Inoltre, tutte le transazioni all'interno di questi blocchi sono coordinate tra loro e verificate attraverso un meccanismo di consenso, in cui tutti i dispositivi dei partecipanti devono riconoscere la nuova transazione come affidabile.

Tutti i dati e la rete stessa sono distribuiti tra i partecipanti. Non esiste un unico punto di raccolta dei dati o opt-out e non ci sono partecipanti dominanti. Tutti gli utenti sono uguali e hanno gli stessi diritti di modificare i record ed eseguire transazioni. Da qui la sicurezza che distingue la blockchain dalle altre tecnologie finanziarie.

Glossario blockchain: componenti e concetti che devi conoscere

Cos'è un nodo in blockchain?

Il termine "nodo blockchain" all'interno della blockchain indica un dispositivo che partecipa al funzionamento di una grande rete in un modo o nell'altro. Nel contesto della blockchain, un nodo si riferisce a uno dei computer che esegue il software blockchain per convalidare e archiviare i dati in blocchi. Quindi, è una sorta di “roccaforte” che permette alla blockchain di implementare le sue funzioni. Di solito ci sono molti di questi nodi per distribuire il carico e aumentare la stabilità della rete blockchain.

Cos'è un nonce in blockchain?

Un nonce è un concetto della crittografia, che si riferisce a un numero casuale generato dal sistema per l'esecuzione una tantum di una particolare attività. In genere, non è possibile riutilizzare un nonce: il sistema ne crea sempre uno nuovo. Può anche essere un timestamp, un marcatore per identificare alcuni file o un contatore delle sue visualizzazioni, che aiuta a prevenire l'accesso non autorizzato a qualcosa.

Esplora Blockchain

Blockchain Explorer è un analogo di un sistema di ricerca come Google, che puoi utilizzare per trovare qualsiasi informazione sullo stato passato o presente della blockchain (ma solo quella pubblica!). Ad esempio, utilizzando Explorer puoi controllare a che punto è una transazione o qual è il saldo del tuo portafoglio. È essenzialmente uno strumento di navigazione blockchain. Tutto ciò di cui ha bisogno è una connessione Internet.

Portafoglio blockchain

Un portafoglio blockchain è un portafoglio digitale che un utente può utilizzare per acquistare, archiviare, vendere criptovaluta o inviarlo ad altri utenti. In sostanza, è lo stesso portafoglio che porti in borsa, solo che questo è online e protetto da crittografia e crittografia. Tutti i portafogli hanno protocolli e funzionalità di sicurezza diversi, ma alcuni ti consentono persino di convertire la criptovaluta in fiat o di ritirarla. In genere, ogni progetto di criptovaluta sviluppa e offre il proprio portafoglio blockchain, ma gli scambi di criptovaluta offrono anche portafogli universali e spesso multipiattaforma.

Azioni blockchain

Sempre più startup e aziende che si sviluppano nel campo delle tecnologie blockchain e che offrono i loro prodotti basati su di esse stanno comparendo sul mercato. Oggi si possono acquistare anche azioni blockchain, ovvero titoli digitali, che, come i titoli classici, possono darti diritto a una quota degli utili dell'azienda o il diritto di partecipare al suo processo decisionale. Tuttavia, dovresti sapere che tali investimenti sono supportati dalla valuta digitale piuttosto che dalla fiat, il che può essere rischioso sia per l'azienda che per gli investitori a causa della volatilità del mercato delle criptovalute. Pertanto, lo scambio blockchain di azioni digitali per investimento non è adatto a tutti.

Smart contracts

I Smart contracts sono programmi che tracciano l'adempimento delle condizioni registrate. Poiché si basano sulla blockchain, è anche impossibile modificare o infrangere queste condizioni dopo il lancio dello smart contract. Si tratta di un'esecuzione completamente automatizzata dell'accordo, che consente ai partecipanti di fidarsi l'uno dell'altro e di non ricorrere a intermediari come servizio. Ad esempio, i Smart contracts sono estremamente popolari oggi nel settore immobiliare, in quanto garantiscono una transazione sicura e rapida.

Come creare una blockchain

Passo №1. Definisci lo scopo della tua blockchain

La blockchain è così popolare oggi che a volte le aziende si rivolgono ad essa senza nemmeno capire la blockchain e perché ne hanno bisogno. Pertanto, prima di creare la tua blockchain, pensa a cosa significa per il tuo business. Quali funzioni e compiti deve svolgere?

Passo №2. Scegli il miglior meccanismo di consenso

La blockchain originale, ovvero la primissima, grazie alla quale esiste Bitcoin, utilizza come meccanismo la blockchain Proof-of-Work. Quindi, per confermare e condurre una transazione, un membro della rete deve risolvere complessi problemi matematici, che richiedono attrezzature professionali. Tuttavia, al giorno d'oggi, esistono molti altri approcci al funzionamento dei sistemi di registro distribuito: ad esempio, Proof-of-Stake, consenso basato sul deposito, conferma del tempo trascorso, ecc.

Passaggio №3. Seleziona la tua piattaforma

Troverai molte piattaforme blockchain online, molte delle quali sono codice blockchain completamente gratuito e open source. Quando scegli una piattaforma di questo tipo, costruisci sul meccanismo di consenso che hai scelto, poiché alcuni di essi potrebbero non essere supportati da tutte le piattaforme.

Passo №4. Nodi di progettazione

Le soluzioni blockchain possono includere la necessità di ottenere il permesso (ad esempio, un catasto statale) o meno (ad esempio, Bitcoin, dove chiunque abbia la giusta attrezzatura può diventare un utente della rete e un minatore). Inoltre, le soluzioni blockchain possono differire nei tipi che abbiamo discusso sopra: pubblica, aperta, blockchain ibrida o anche un consorzio se rappresenti un'organizzazione grande e indipendente.

Passo №5. Crea un prototipo di blockchain

Per garantire stabilità e sicurezza per la tua piattaforma blockchain, devi pianificare e riflettere attentamente sulla configurazione dei seguenti componenti:

  • Domini
  • Autorizzazioni
  • Emissione, registrazione e scambio di beni
  • Gestione delle chiavi
  • Firma e crittografia
  • Formati degli indirizzi
  • Protocollo di stretta di mano

Molti di questi componenti saranno impossibili da modificare dopo la creazione della blockchain, quindi prendi sul serio questo passaggio.

Passo №6. Crea un'API e seleziona gli elementi software appropriati

Alcune piattaforme blockchain offrono API predefinite, mentre altre richiedono di crearne una tu stesso. Devi anche scegliere l'interfaccia e i linguaggi di programmazione che utilizzerai (può essere qualsiasi cosa, da Python o Java standard a Golang e Node.js). Successivamente, scegli un database esterno (ad esempio, MySQL) e server (inclusi server di posta e web).

Passo №7. Integra tecnologie vantaggiose

Questo è un passaggio facoltativo, ma può rendere la tua blockchain più forte ed efficiente. Ad esempio, puoi integrare AI, dati biometrici per l'autorizzazione e l'accesso al portafoglio, Big Data, Internet of Things, app blockchain, ecc. Nel tuo sistema.

Naturalmente, questa guida non è completa e ha solo lo scopo di darti un'idea generale di come viene creata una blockchain. Se non sei uno sviluppatore esperto di blockchain, dovrai prima completare la formazione appropriata, che puoi trovare online di pubblico dominio, ad esempio su YouTube.

Cos'è il mining di blockchain?

Esistono diversi modi per ottenere criptovalute (incluso il popolare Bitcoin): acquistare valute su scambi come Coinbase, ricevere valute come pagamento da un altro utente o estrarle virtualmente. È il terzo metodo di mining chiamato blockchain mining.

Il mining è il lavoro computazionale svolto dai nodi (dispositivi) di un partecipante alla rete per generare nuove monete di una particolare criptovaluta. In poche parole, sembra così: i minatori acquistano semplicemente potenti apparecchiature informatiche e le collegano alla rete, quindi fa tutto il lavoro da solo, seguendo il consenso della rete e estraendo monete risolvendo algoritmi. Dopo un po', l'utente riceve nuove monete nel proprio portafoglio e ottiene così una fonte di reddito passivo.

Minatori di blockchain

I minatori sono quegli utenti che sono impegnati nel mining di criptovaluta. Possono essere paragonati ai minatori che usano apparecchiature informatiche invece di un piccone. I minatori sono qui per risolvere complesse formule matematiche supportando le prestazioni di questa apparecchiatura, che in pratica fa tutto il lavoro per loro. Chiunque può diventare un minatore se dispone di budget sufficienti, conoscenze tecniche e attrezzature adeguate.

Casi d'uso della blockchain

Blockchain nella finanza e nel settore bancario

La blockchain utilizzata per il business può velocizzare mille volte tutte le operazioni bancarie e, inoltre, ridurre la burocrazia e i costi di manutenzione del software. Ad esempio, le transazioni su una blockchain come Polygon o Solana richiedono solo 0,1 secondi al costo di $ 0,01, che è molto più economico dei classici sistemi di pagamento Visa o Mastercard. Secondo gli esperti, con la blockchain le banche possono risparmiare 27 miliardi di dollari sui bonifici internazionali in cinque anni!

Blockchain per il business

Grazie alla blockchain, puoi diminuire l'onere sulla contabilità: tutti i registri vengono aggiornati automaticamente e solo dopo che la transazione blockchain è stata completata e confermata. Inoltre, tutti i partecipanti al canale avranno accesso a questo libro mastro, compresi i partner che desiderano verificare l'autenticità dei trasferimenti. Inoltre, solo le organizzazioni autorizzate sulla rete possono aggiungere o visualizzare blocchi, il che aumenta la sicurezza dell'azienda in termini di contabilità e finanza.

Blockchain nella gestione della catena di approvvigionamento

La supply chain è una delle prime nicchie in cui la blockchain è migrata subito dopo la sua introduzione sul mercato. Il suo vantaggio in quest'area è che ti consente di registrare, controllare e tracciare automaticamente non solo il costo della merce, ma anche la sua ubicazione, qualità, certificazione, data di carico, ecc. In questo modo, puoi ridurre la percentuale di difetti e perdite da prodotti contraffatti, aumentare la trasparenza della fornitura di materiale, aggiornare i contratti in modo tempestivo e rinunciare all'esternalizzazione.

Blockchain per le assicurazioni

Nelle assicurazioni, la gestione del rischio è l'abilità più importante. Le blockchain appositamente progettate per questo, come IBM Blockchain, automatizzano la convalida dei dati e crittografano i dati. OpenID basato su IBM, creato insieme all'American Association of Insurance Services (AAIS), è uno dei progetti blockchain più entusiasmanti nel settore assicurativo. Blockchain consente inoltre alle organizzazioni e ai loro clienti di tenere traccia dei requisiti specificati nei contratti e di ottimizzare il lavoro con i dipartimenti assicurativi statali, il che accelera notevolmente il lavoro con i sinistri assicurativi e lo rende molto più semplice.

Blockchain nella sanità

Utilizzando blockchain, le istituzioni mediche, i loro dipendenti, le farmacie, i laboratori e le varie comunità possono stabilire una comunicazione tra loro, garantendo così lo sviluppo di un unico ecosistema per l'accumulo e lo scambio di informazioni sui pazienti. Ciò eliminerà il rischio che i dati dei pazienti vadano persi, oltre a risolvere una volta per tutte il problema dell'etica (i dati dei pazienti saranno disponibili solo su richiesta e per quei medici che hanno superato la verifica). Inoltre, con l'aiuto della blockchain, sarà possibile identificare errori e carenze nell'attuale sistema sanitario, migliorare la qualità del servizio e la produttività complessiva, riducendo al contempo il carico di lavoro del medico.

Blockchain nella vendita al dettaglio

La blockchain utilizzata per la vendita al dettaglio è una delle direzioni più popolari per la sua applicazione in generale. Ad esempio, la macchina virtuale Ethereum consente ai marchi online di gestire la propria blockchain e consentire all'e-commerce di supportare criptovalute, come Bitcoin. Inoltre, la blockchain rende tutte le transazioni più sicure e i resi con essa vengono elaborati quasi con un clic di un dito, poiché nessuno ha bisogno di contattare la banca e redigere i documenti pertinenti. E poiché è così facile pagare con esso, la qualità del servizio e il comfort dei clienti aumentano.

Blockchain in agricoltura

In agricoltura, proprio come nella catena di approvvigionamento o nell'industria farmaceutica, la blockchain consente di tracciare le informazioni sull'approvvigionamento e monitorare la catena di trasferimento, il che migliora la sicurezza alimentare. Ad esempio, il sistema registra la data di produzione e il rispetto della data di scadenza e, utilizzando l'intelligenza artificiale integrata, è possibile ottimizzare la consegna agli indirizzi in base ai codici postali.

Blockchain nell'istruzione

Gli insegnanti utilizzano la blockchain per compilare tabelle dei voti, ormai impossibili da manomettere, e per stipulare vari accordi per la fornitura di servizi educativi. Inoltre, la blockchain viene utilizzata per archiviare e tenere traccia di compiti, lezioni e altri materiali, nonché per aumentare la responsabilità degli studenti attraverso Smart contracts, motivandoli così ad apprendere.

Giochi blockchain

I giochi blockchain possono essere considerati una nuova tendenza nel settore dei giochi oggi. In genere, tali giochi sembrano sale giochi, giochi di ruolo o MMORPG, in cui gli elementi per l'acquisto di beni di gioco e l'estrazione di risorse di gioco si basano sulla crittografia. Ad esempio, gli oggetti di inventario che il giocatore ottiene nel corso della storia possono essere NFT (token non fungibili). Quindi puoi scambiare questi NFT con altri giocatori o venderli come oggetti da collezione per incassare denaro reale. In breve, i giochi blockchain si riducono al principio "gioca e guadagna", poiché si tratta sostanzialmente di una fonte di reddito passivo con un tocco di "intrattenimento".

A proposito, tali giochi esistono dal 2017, anche se hanno iniziato a parlarne solo nel 2021. Tuttavia, Valve, una società di sviluppo e distribuzione di giochi, ha vietato l'inserimento di tali giochi sul suo mercato Steam, quindi alcuni operatori del mercato si oppongono al utilizzo della blockchain nel settore dei giochi.

La blockchain è il futuro?

Le possibilità delle tecnologie blockchain sono quasi illimitate, poiché queste tecnologie possono essere adattate a qualsiasi nicchia, compito ed esigenza. Avvicinano l'umanità all'utopia che possiamo vedere oggi nei film di fantascienza: la frode e la falsificazione dei dati non esistono, tutte le persone si fidano l'una dell'altra, qualsiasi transazione finanziaria e legale avviene in una frazione di secondo (anche l'acquisto della casa dei tuoi sogni! ), e non ci sono più burocrazia, scartoffie e lunghe code. E questo per non parlare di quanti soldi risparmieranno i governi; tutto questo è possibile con l'aiuto della blockchain in FinTech!

Sebbene alcuni progetti vengano delusi dal mercato (ad esempio, Microsoft sta chiudendo la sua blockchain, a giudicare dalle notizie), l'industria blockchain continuerà senza dubbio a svilupparsi, e non solo all'interno delle criptovalute. Oggi la blockchain si trova non solo nei servizi finanziari, ma anche nell'arte. Anche se, un giorno, il futuro del mondo delle criptovalute si discosterà dalla blockchain in un modo o nell'altro, tali tecniche che forniscono trasparenza, sicurezza e velocità non saranno mai dimenticate. Quindi iniziare a saperne di più sulla DeFi o addirittura a investire in essa è sicuramente una scelta sicura.


Che cos'è la Proof of Stake e come funziona?

Cos'è l'algoritmo Proof of Stake (PoS)? Quali criptovalute lo usano e quali funzionano ancora sul mining? Qual è la differenza rispetto a Proof of Work e quali sono le alternative ancora più ecologiche al PoS? Tutte le sottigliezze vengono spiegate in questo materiale.

Cos'è la Proof of Stake (POS)?

Proof-of-Stake è un meccanismo per verificare le transazioni effettuate sulla rete blockchain di determinate criptovalute. PoS è simile a Proof-of-Work (PoW) ma non richiede il mining per convalidare i blocchi di transazioni. La definizione di Proof of Stake implica che le transazioni vengano convalidate impilando, in altre parole, mantenendo le monete nei portafogli dei loro proprietari. Sì, è tenere le monete e non venderle per un certo tempo. Offri le tue monete crittografiche come un'offerta per un'opportunità di verificare un blocco e diventare un validatore, cioè un membro di convalida della rete. L'offerta deve superare un certo numero di monete. Nel caso di Ethereum, ad esempio, questo importo è di trentadue ETH. I validatori vengono scelti a caso, quindi potresti non essere fortunato. I validatori ricevono anche una ricompensa, che è predeterminata.

Quindi, per rispondere alla domanda “Cosa significa Proof-of-Stake?”, possiamo dire che si tratta di guadagnare mantenendo la criptovaluta nel proprio wallet e partecipando attivamente alla procedura di validazione di nuovi blocchi su una determinata rete. Le reti possono differire, poiché più di una moneta utilizza il meccanismo Proof-of-Stake. Tale "estrazione mineraria" non richiede di pagare infinite bollette dell'elettricità e acquistare attrezzature costose, e i profitti possono superare quello che potresti potenzialmente fare come minatore. Come forse avrai già capito, Bitcoin non è nell'elenco dei token Proof-of-Stake. Né lo sono altre monete PoW che richiedono il mining. È possibile convertire il meccanismo di controllo BTC in Proof-of-Stake? Teoricamente sì. Tuttavia, ci vorranno anni e il valore della moneta potrebbe diminuire drasticamente, mettendo i creatori sotto pressione da parte della comunità degli investitori.

Proof of Stake vs Proof of Work

La differenza tra Proof-of-Work e Proof-of-Stake è chiara. Un meccanismo richiede il mining e l'altro richiede lo stacking. Lo stacking è il possesso di monete nel proprio conto. I validatori che detengono monete offrono un certo numero di monete per partecipare al processo di convalida della transazione blockchain. Guadagnano se vengono selezionati. Succede casualmente. Se non vengono scelti, aspettano un'altra transazione.

D'altra parte, il mining consiste nel trovare la chiave crittografica del blocco, o hash, utilizzando complicati calcoli eseguiti da macchine speciali. Una volta trovato l'hash del blocco, il minatore riceve una ricompensa monetaria predeterminata. In questo modo, i minatori investono in elettricità e attrezzature, mentre i validatori investono nelle stesse monete della rete. Di conseguenza, il consumo energetico di Proof of Stake è minimo, il che contraddistingue questa tecnologia. Tuttavia, nella blockchain, il consenso Proof-of-Stake non differisce da altri consensi per quanto riguarda il modo in cui opera all'interno della rete. Garantisce la sicurezza, l'autenticità e la tracciabilità delle transazioni.

Oltre a Proof-of-Work, c'è l'algoritmo Proof-of-Authority. È un algoritmo basato sulla reputazione dei validatori. In altre parole, utenti che convalidano blocchi di transazioni. La reputazione è il tasso di tali utenti. Sfortunatamente, non offrono monete per convalidare le transazioni e, inoltre, il numero di validatori è limitato. Questo perché non tutti gli utenti possono vantare una reputazione cristallina. Per diventare un validatore nell'algoritmo di consenso Proof-of-Authority, devi dimostrare la tua identità sulla blockchain - che non riguarda più il decentramento e l'anonimato - e guadagnare il diritto di essere scelto effettuando transazioni e verificando blocchi senza errori.

Prova della storia contro prova della posta in gioco

In che modo Proof-of-History è diverso da Proof-of-Stake? Proof of History è un metodo di verifica creato all'interno della blockchain di Solana. È un algoritmo per sincronizzare la blockchain. L'algoritmo ha un orologio interno che mostra la stessa ora su tutti i nodi. Grazie a questa sincronizzazione, i nodi, ovvero i computer della rete, possono controllare il tempo trascorso tra le transazioni blockchain. Inoltre, lo fanno automaticamente, mentre, in altre reti, i validatori devono contattarsi tra loro per raggiungere un accordo comune sulla tempistica delle azioni. Tale tecnologia, secondo gli esperti, sta diventando un sostituto della Proof-of-Stake.

Grazie al meccanismo Proof of History, la criptovaluta può offrire transazioni ridotte per il trasferimento, l'acquisto e la vendita di valuta. Inoltre, le transazioni sono molte volte più veloci del solito, rendendo la rete più scalabile. Tuttavia, il numero di validatori non consente alla blockchain di espandersi quanto vorrebbero i suoi creatori. Circa milleduecento validatori nella rete Solana hanno ora familiarità con la nuova tecnologia. Chissà, forse questa tecnologia capovolgerà presto il mercato?

Proof of Stake vantaggi e svantaggi

I vantaggi di Pure-Proof-of-Stake sono:

  • Efficienza significa che questo meccanismo non richiede il tipo di investimento monetario richiesto da Proof of Work. Non devi pagare l'elettricità consumata dai computer che risolvono i problemi di matematica. Non è necessario acquistare apparecchiature in grado di risolvere rapidamente questi problemi. Non devi riparare l'hardware o risolvere il problema di unirti a un pool di minatori per guadagnare più di quanto potresti da solo. Quindi, invece, acquisti monete - usale come offerta - ottieni nuove monete. Profitto!
  • Ecocompatibilità. Nel 2021, il consumo di elettricità utilizzato per estrarre Bitcoin è aumentato a 121 terawattora. È una cifra astronomicamente enorme! Supera il consumo di elettricità di Argentina, Paesi Bassi o Svizzera! L'intero paese può utilizzare questa quantità di energia per un anno intero! Naturalmente, questa situazione non piace agli ambientalisti, motivo per cui questo tipo di algoritmo Proof-of-Stake riceve un caloroso benvenuto in tutto il mondo.
  • Sicurezza. Se il validatore conferma una transazione fraudolenta, perde denaro. Pertanto, Proof-of-Stake è considerato un algoritmo sicuro. Questa regola incoraggia una convalida onesta e attenta e scoraggia la collusione fraudolenta.
  • Decentramento. Le blockchain Proof-of-Stake sono più veloci perché per convalidare i blocchi non è necessaria alcuna lunga elaborazione delle transazioni attraverso calcoli matematici. Le piattaforme PoS sono facilmente scalabili e sono diventate giganti del decentramento perché chiunque può partecipare alla blockchain: non è necessario un investimento massiccio.
  • Adattabilità. Proof of Stake si adatta alle diverse esigenze e si adatta facilmente alle sfide del mercato. È un meccanismo versatile adatto a tutti gli usi della blockchain, compresa la sua distribuzione all'interno dei sistemi bancari.

Ora parliamo degli svantaggi di questa tecnologia.

  • Limitazioni. Per partecipare alla rete come validatore, devi acquistare criptovaluta. Per fare ciò, devi spendere denaro fiat, il che significa investire nel tuo impegno in un modo o nell'altro. Più alto è il tasso del tuo validatore, maggiore è la possibilità che sarai selezionato per la verifica della blockchain della transazione. Nonostante ciò, c'è una possibilità in entrambi i casi. Alcuni blocchi vengono controllati da più di una persona alla volta, come 130. I migliori validatori acquistano di proposito monete e le mettono insieme per guadagnare quanti più soldi possibile.
  • Esposizione a un tipo di attacco. C'è quello che è noto come un "attacco del 51%" online. Significa che un partecipante o un pool di partecipanti con una capacità di convalida della blockchain superiore al 50% può iniziare a controllare la rete blockchain. Tuttavia, anche le reti PoW sono vulnerabili a un simile attacco. Assumendo il controllo di una blockchain, un gruppo di utenti rischia di far crollare la quotazione di quella criptovaluta, andando così in bancarotta.
  • La difficoltà della transizione. Molte criptovalute PoW vorrebbero passare a un nuovo algoritmo. Tuttavia, è abbastanza difficile farlo: devi cambiare l'intero meccanismo del loro funzionamento. Ad esempio, non possiamo dire quando Ethereum passerà alla Proof of Stake perché questo processo richiede più di un mese.
  • La differenza di reddito. In questo momento, i minatori stanno guadagnando più dei validatori. Ma è solo per ora: l'algoritmo Proof of Stake sta conquistando il mercato più velocemente di quanto tu stia leggendo questo pezzo. Tuttavia, per alcuni utenti, questo potrebbe svolgere un ruolo importante nella scelta del formato di partecipazione alle reti blockchain.

Come funziona la Proof of Stake?

E 'così semplice. Esiste una rete blockchain in cui si verificano transazioni crittografiche e si formano blocchi. Pensala come una rete Cardano, una moneta che funziona con l'algoritmo Proof-of-Stake. I blocchi devono essere convalidati. Compri monete Cardano e le "scommetti" come validatore. Maggiore è la posta in gioco, maggiori sono le possibilità di diventare un validatore. Il sistema preleva automaticamente i validatori. Considera la tua puntata e l '"età" delle tue monete: quanto tempo fa hai usato quelle monete per impilare l'ultima volta. A proposito, più a lungo vengono tenuti passivamente nel tuo portafoglio, meglio è. Quindi assegna in modo casuale la convalida a diversi utenti. Il loro numero dipende dalla dimensione del blocco e dal numero di transazioni in esso contenute. Quindi convalidi le transazioni nel blocco - non manualmente, per fortuna - c'è un software speciale per questo. Le monete che erano la tua puntata sono bloccate nel tuo portafoglio e non puoi venderle.

Secondo questo modello Proof-of-Stake, l'"età" delle monete viene azzerata dopo che le hai utilizzate durante il processo di conferma del blocco. Quindi non puoi usarli per impilare ancora per un po 'di tempo.

Prova delegata di partecipazione

Delegated Proof-of-Stake è un'evoluzione del concetto di Proof of Stake, che è la selezione volontaria dei validatori per controllare i blocchi. La comunità dei detentori di monete li sceglie. Questi validatori sono chiamati delegati o creatori di blocchi. Tuttavia, non scommettono i loro token, ma i token degli utenti che li hanno votati. Consente agli utenti di trarre profitto senza trasferire le proprie monete nel portafoglio di qualcun altro. I delegati cambiano con ogni nuovo blocco. Il loro numero può arrivare fino a cento utenti. Tutto è giusto qui: più gettoni aggiungi al "piatto comune", più guadagni ottieni. Funziona per quasi tutte le criptovalute; è usato dalla rete Polkadot, per esempio.

Elenco delle criptovalute Proof of Stake

L'elenco delle migliori monete Proof-Of-Stake include:

  1. Ethereum (moneta ETH);
  2. Cardano (moneta ADA);
  3. Polkadot (moneta DOT);
  4. Valanga (moneta AVAX);
  5. Cosmo (moneta ATOM);
  6. Protocollo VICINO (moneta VICINO);
  7. Algorand (moneta ALGO);
  8. Flusso (Dapper Labs) (moneta FLOW);
  9. Toncoin (moneta TON);
  10. Elrond (moneta EGLD);
  11. eCash (moneta XEC);
  12. Il Grafico (moneta GRT);
  13. Neo (moneta NEO);
  14. Elio (moneta HNT);
  15. THORCatena (moneta RUNE);
  16. Dash (moneta DASH);
  17. GateToken (moneta GT);
  18. Onde (moneta ONDE);
  19. Mina (moneta MINA);
  20. Celo (moneta CELO);
  21. Kusama (moneta KSM);
  22. Decretato (moneta DCR);
  23. Oasis Network (moneta ROSE);
  24. Qtum (moneta QTUM);
  25. Theta Fuel (moneta TFUEL);
  26. IOStoken (moneta IOST);
  27. Ontologia (moneta ONT);
  28. Casper (moneta CSPR).

Proof of Stake ucciderà il mining?

Proof-of-Stake può soppiantare e sostituire completamente il mining? Molto probabilmente, in quanto è un'alternativa "verde" all'algoritmo PoW. Pertanto, garantisce che il mercato delle criptovalute funzioni nel modo più fluido possibile. Voglio dire, giudica tu stesso: il consumo di energia è inferiore e non sono necessarie attrezzature costose. I ricercatori sono fiduciosi che se Ethereum e Dogecoin passeranno all'algoritmo Proof of Stake, il loro consumo energetico diminuirà del 99,9%. Puoi rintracciarlo in qualsiasi diagramma che mostri le prestazioni comparative dei due algoritmi.

E se i minatori utilizzassero fonti di energia rinnovabile? Ad esempio, iniziano a ottenere energia dalla luce solare, come stanno già facendo molte compagnie minerarie, o installano strutture minerarie vicino ai vulcani, come ha fatto El Salvador. Sì, probabilmente aiuterebbe a risolvere molti problemi poiché l'energia sarebbe rinnovabile. Tuttavia, le persone avranno ancora bisogno di elettricità affinché il processo funzioni, rendendo la prova di lavoro un ricordo del passato a poco a poco.

Gli esperti ritengono che la scomparsa dell'algoritmo Proof-of-Work potrebbe essere ritardata posizionando i sistemi di mining vicino a fonti di energia che sarebbero troppo costose da trasportare su determinate distanze. Ad esempio, se la fonte di energia è nel deserto, diciamo che si tratta di pannelli solari, sarebbe molto più economico localizzare i minatori accanto ad esso e spendere l'energia solo per l'estrazione. I minatori pagheranno comunque! Tuttavia, trasportare l'energia dal deserto alle città più vicine ne aumenterà notevolmente i costi. Alla gente del posto sicuramente non piacerà. È un litigio? Bene, sì, ma aiuterà a mantenere a galla l'algoritmo Proof-of-Work? Difficilmente, perché i Paesi si oppongono in toto anche a livello legislativo. Ad esempio, la Cina ha vietato del tutto il mining e la circolazione di criptovalute.

E qual è la fattura per le infrastrutture Proof-of-Stake? Può influenzare la divulgazione dell'algoritmo Proof-of-Stake in America, dove è più spesso adottato? Beh, probabilmente sì. L'amministrazione Biden intende inasprire le leggi fiscali sulle valute digitali. Ora tutti coloro che hanno qualcosa a che fare con le criptovalute, cioè vendono, acquistano, creano o investono passivamente in esse, dovranno pagare le tasse. Tutte queste attività dovranno essere segnalate al governo attraverso moduli fiscali che gli americani compilano. Puoi aspettarti multe se segnali qualcosa in modo errato e l'IRS lo scopre. Sì, anche se non hai deliberatamente nascosto le informazioni e non sapevi che dovevi segnalarle.

La legge sta già ricevendo aspre critiche. I locali convinti credono che i poteri forti vogliano solo raccogliere più soldi per pagare le spese pianificate dello stato. Inoltre, secondo le nuove leggi, tutti gli utenti di criptovaluta saranno costretti a divulgare le proprie informazioni. Non si può più chiamare decentramento a capo del mercato. Coinbase , Square e Ribbit Capital avvertono i propri utenti che questa legge rafforza la supervisione finanziaria e apre la strada a una chiusura ancora maggiore del settore. fight for the future e l' Electronic Frontier Foundationopporsi al disegno di legge. Entrambi stanno combattendo per la privacy degli utenti blockchain. Questo non vuol dire che non abbia dato i suoi frutti: i senatori hanno già promesso che minatori, validatori, wallet provider, sviluppatori di software e altri intermediari non finanziari non saranno soggetti a obblighi informativi e fiscali. Ciò non è andato bene con i loro colleghi, che hanno suggerito che i validatori dovrebbero comunque divulgare informazioni personali e pagare le tasse. Vedremo presto come funzionerà nella pratica.

Rallenterà la diffusione dell'algoritmo #Proof-of-Stake e ne peggiorerà la reputazione? Non credo. Le leggi che inaspriscono il mercato vengono approvate ovunque, ma ciò non influisce realmente sulla reazione degli investitori in criptovalute. Tuttavia, renderà le risorse crittografiche più difficili da gestire e dobbiamo prepararci ora.


Cos'è la DeFi e come funziona?

Negli ultimi anni la finanza decentralizzata , o DeFi , è diventata una valida alternativa al sistema finanziario tradizionale. Di conseguenza, il suo valore combinato ammonterà a oltre 250 miliardi di dollari nel 2022! Sebbene, nonostante la sua popolarità e il suo dominio nel mercato odierno, la DeFi sia ancora un fenomeno misterioso e complesso per la maggior parte degli investitori e dei fan delle criptovalute. Questo articolo scoprirà cos'è la DeFi, come lavorarci e perché ne abbiamo bisogno.

Cos'è la DeFi nelle criptovalute?

DeFi rappresenta servizi e applicazioni finanziari basati su blockchain progettati per rendere il lavoro con le criptovalute più facile, veloce e senza sforzo. DeFi significa che puoi ridurre al minimo il coinvolgimento di banche e altri intermediari nella gestione dei budget, nel trasferimento di fondi e nell'utilizzo di prodotti finanziari, essendo quindi indipendente da varie istituzioni e mantenendo la trasparenza in tutte le pratiche di lavoro. Ad esempio, sebbene il sistema finanziario tradizionale ruoti attorno a istituzioni come la Banca centrale, sistemi di pagamento come Visa e Mastercard e un fondo di riserva, non ci sono grandi attori nello spazio DeFi: tutti sono uguali.

In termini pratici, la finanza decentralizzata presenta i seguenti vantaggi:

  • È senza commissioni perché né le banche né le società finanziarie partecipano al processo finanziario e quindi non prendono una percentuale delle transazioni.
  • Una maggiore sicurezza è fornita da un portafoglio digitale protetto da protocolli di sicurezza. A differenza di una carta di debito o di una cassetta di sicurezza in una banca, è quasi impossibile ottenere l'accesso non autorizzato a un portafoglio.
  • È comodo e veloce. Tutto ciò di cui hai bisogno è l'accesso a Internet per utilizzare la DeFi. Non sono necessari permessi, documenti o altre interazioni con il destinatario o le autorità. Il trasferimento di fondi, anche internazionali, può avvenire di giorno e di notte e richiede solo pochi secondi.

Come funziona la DeFi?

Per lavorare con la finanza decentralizzata, avrai bisogno di un software speciale chiamato app DeFi (applicazione decentralizzata). La maggior parte di queste app utilizza la blockchain di Ethereum. Per diventare un utente, non è necessario inviare una richiesta o creare un account: connettiti a Internet, registrati e ottieni un account. Successivamente, avrai a disposizione numerosi modi per applicare la DeFi nella vita reale, anche nelle seguenti aree:

  • Prestito. Puoi prestare la tua criptovaluta proprio come faresti con i tuoi amici. Sebbene non sia necessario attenersi a un limite di tempo rigoroso, potrebbe essere ogni minuto. Gli interessi vengono calcolati immediatamente, in tempo reale. Allo stesso modo, puoi ottenere prestiti a breve termine senza compilare documenti o visitare istituti finanziari.
  • Commercio. Con DeFi, puoi facilmente generare scambi peer-to-peer, incluso l'acquisto o la vendita di vari asset e azioni DeFi, senza ricorrere a servizi di intermediazione.
  • Risparmio. DeFi offre tassi di interesse più elevati rispetto a qualsiasi altra banca. In questo modo, puoi proteggere i tuoi risparmi dall'inflazione e aumentare il tuo reddito.
  • Acquistare prodotti. Puoi usarli come contratti future o opzioni su azioni scommettendo su diversi asset.

Tecnologie e protocolli DeFi

La finanza decentralizzata è un sistema complesso in termini di struttura e design. Tuttavia, questa complessità è progettata per proteggere tutte le pratiche da interferenze esterne, attacchi e rischi software e per garantire il trasferimento ininterrotto, decentralizzato e sicuro di pagamenti e Smart contracts.

Ecco perché qualsiasi progetto di finanza decentralizzata si basa su cinque livelli distinti:

  1. Il livello dei calcoli.
    Come regola generale, questa è la blockchain sottostante di Ethereum e viene utilizzata per scrivere il codice e progettare i servizi. È anche responsabile dell'avvio del sistema, quindi la DeFi è impensabile senza di essa.
  2. Livello di protocollo.
    Questo livello è responsabile della registrazione, del salvataggio dei codici e della gestione delle attività e delle azioni all'interno delle applicazioni. In parole povere, il livello dei protocolli DeFi trasforma l'intero sistema in uno strumento pratico, facendolo funzionare.
  3. Livello di attività.
    Anche i token crittografici, un'alternativa al denaro fiat, sono prodotti a livello di protocollo. Bitcoin, Ethereum, Dogecoin e altre valute possono essere scoperte qui.
  4. Livello di applicazione.
    Questo è costituito da applicazioni decentralizzate (app DeFi o dApp). A differenza del secondo livello, gestito esclusivamente da sviluppatori, è accessibile agli utenti ordinari, presentando un'interfaccia chiara e semplice. Si tratta in sostanza di una “apparenza esterna” della DeFi – il programma scaricabile su PC e smartphone per utilizzare tutte le funzionalità degli altri livelli.
  5. Livello di aggregazione.
    A questo livello, agli utenti viene fornito un insieme di quei quattro servizi finanziari emersi grazie all'integrazione della nuova piattaforma DeFi. Ad esempio, un servizio di prestito e prestito simultaneo aumenta la velocità della transazione.

Cos'è un token DeFi?

I token DeFi comprendono diverse criptovalute utilizzate su piattaforme decentralizzate applicando le loro funzioni e offerte. Operano sulla base di Smart contracts. I token DeFi sono licenze per consentire agli utenti di accedere a determinati servizi applicativi o a un'intera organizzazione, anch'essi costruiti su una blockchain. Un esempio potrebbe essere DeFi Yield o DeFi Coins.

Nell'aprile 2022, la capitalizzazione di mercato dei token DeFi era di circa $ 220 miliardi, una quota relativamente piccola dell'intero mercato delle criptovalute, che è di $ 1,7 trilioni. Tuttavia, i token DeFi sono uno dei settori in più rapida crescita nel mondo blockchain, con un valore di circa $ 110 miliardi. Infatti, in questo periodo, è raddoppiato!

Soluzioni DeFi

Esistono milioni di soluzioni e startup DeFi per fornire prestiti e assistenza finanziaria a piccole, medie e grandi imprese. Con il loro aiuto, puoi semplificare notevolmente molte procedure burocratiche, aumentare la produttività del dipartimento finanziario e garantire la sicurezza di tutti i fondi. Secondo i risultati del centro di ricerca StartUs, i primi cinque progetti FinTech includono:

  1. DigiliraPAY , una startup turca con un proprio gateway di pagamento decentralizzato basato su tecnologie blockchain e DeFi. Grazie alla loro applicazione, un'azienda può ricevere e allo stesso modo effettuare vari pagamenti in criptovalute e ritirarli in fiat. Tutto questo si ottiene senza pagare commissioni e con un'assicurazione tramite Smart contracts.
  2. DeFiner è una società americana che fornisce una pratica di prestito DeFi. Le aziende e gli utenti ordinari possono prestare qualsiasi criptovaluta senza restrizioni, guadagnando interessi. Possono anche prendere in prestito contro un deposito. Poiché la startup è basata su Ethereum, tutti i profitti netti sono distribuiti tra i possessori di token DeFi.
  3. Mt Pelerin è una startup svizzera che offre asset tokenization per individui e organizzazioni che investono in beni tangibili e vogliono trasferirli nello spazio digitale. La tokenizzazione ti consente di "eseguire il backup" di qualsiasi risorsa con la tecnologia blockchain, proteggerla e scambiarla. Questi possono essere titoli e immobili o anche oggetti d'antiquariato.
  4. TrustWorks è una startup del Regno Unito con uno scopo di beneficenza. Aiuta i bisognosi fornendo loro servizi finanziari decentralizzati a basso costo. Il progetto utilizza anche stablecoin e self-storage, che possono essere integrati in vari portafogli e app per smartphone.
  5. GoldFinX è una startup con sede a Singapore che offre microfinanza e microprestiti a piccole miniere d'oro. Inoltre, la società fornisce la sua moneta DeFi, GiX, che viene scambiata sia su finanza centralizzata che su scambi di criptovaluta.

Cos'è la DeFi 100?

DeFi 100 (o D100) è uno sviluppo di fondi indicizzati sintetici e un progetto Binance Smart Chain (BSC) che rappresenta una criptovaluta gestita attraverso il rebasing giornaliero. Inizialmente, questo token è stato progettato per riflettere la capitalizzazione del mercato DeFi e diventare uno strumento di investimento. Tuttavia, il token è disponibile anche per i trader come risorsa per il risparmio o il trading.

Secondo una dichiarazione del management di DeFi100, si tratta del primo progetto di rebase basato sulla blockchain di Binance. Il suo gruppo di sviluppo si chiama Wrapp3d. Tuttavia, i suoi membri rimangono anonimi. Il processo di ribasamento si verifica quando il prezzo spot di DeFi100 supera o scende al di sotto del suo valore target. Nel primo caso l'offerta di token aumenta, diminuendo il prezzo spot. Nel secondo caso, l'offerta di token diminuisce e il prezzo spot aumenta. Tuttavia, a partire da settembre 2022, il valore di DeFi100 sullo scambio Coinbase è di $ 0,01.

Come acquistare DeFi

La maggior parte dei token DeFi può essere acquistata solo per altre criptovalute ed esclusivamente su exchange decentralizzati. Tuttavia, i principali token DeFi sono ottenibili anche su piattaforme centralizzate come Coinbase o Binance. Sono disponibili per l'acquisto, la vendita o l'investimento come qualsiasi altra criptovaluta.

Per acquistare token di finanza decentralizzata, devi aprire un portafoglio su uno degli scambi e quindi acquistare qualsiasi criptovaluta sia la più utile per te in termini di utilizzo per acquistare token. Successivamente, i token DeFi vengono acquistati in modo simile a qualsiasi altra moneta, attraverso una speciale sezione di scambio con una ricevuta sul tuo nuovo portafoglio. Inoltre, questo portafoglio è responsabile dell'archiviazione dei token, che in seguito potrai smaltire nel modo che preferisci. In poche parole, tutto è semplice e persino primitivo.

Cos'è un portafoglio DeFi?

Il portafoglio crittografico DeFi non è correlato ad altri portafogli offerti da scambi centralizzati in cui è possibile archiviare le normali risorse crittografiche. Considerando che nel caso di un portafoglio Coinbase, stai sacrificando il controllo patrimoniale, come faresti con una banca, nei portafogli solo DeFi, nessuno sarà in grado di accedere ai tuoi token. Il portafoglio è protetto da una chiave privata o frase iniziale (simile a una password). Perderai l'accesso ai tuoi risparmi DeFi se li dimentichi. Tuttavia, è corretto affermare che la chiave è impossibile da falsificare o rubare. Allo stesso modo, i governi non saranno in grado di hackerare o congelare i tuoi beni, il che sarà possibile solo tramite una richiesta all'emittente.

Due tipi di portafogli non sono associati all'archiviazione: portafogli software e portafogli hardware . Il primo è un archivio online familiare (di solito gratuito), a cui è possibile accedere tramite un sito Web o un'app. Ad esempio, questi portafogli includono WalletConnect o MetaMask. Il secondo tipo di portafoglio, i portafogli hardware, è stato sviluppato da aziende come Ledger . Hanno unità flash fisiche che puoi acquistare per archiviare le tue risorse offline (questo metodo è anche chiamato "cold storage").

Puoi scoprire di più su questi portafogli inserendo "crypto.com DeFi wallet" in qualsiasi motore di ricerca. Lì troverai anche molti articoli educativi e persino corsi dedicati a questo, che puoi trovare anche di dominio pubblico o su YouTube se sei un principiante.

Come investire nella DeFi

La cosa principale che rende la DeFi particolarmente attraente per gli investitori è il mining di liquidità DeFi e i pool di liquidità. In questo repository vengono raccolte tutte le risorse dei partecipanti al mercato. Ciò garantisce la massima liquidità per coloro che desiderano effettuare presto uno scambio DeFi. È l'equivalente di "stampare" denaro nelle banche per molti risparmiatori. Solo i pool sono stati bloccati da uno smart contract e utilizzati per il trading.

Esistono diversi modi per investire nella DeFi adatti sia ai professionisti che ai principianti:

  1. Acquisto di beni.
    Il modo più ovvio e diretto, di cui abbiamo discusso in precedenza. È il più semplice possibile: compra basso e vendi a un prezzo più alto. Naturalmente, realizzare profitti in questo modo è una sfida. Tuttavia, può essere un'ottima strategia finanziaria per obiettivi a lungo termine.
  2. Picchettamento DeFi.
    Picchettamento o tassi. DeFi rappresenta il blocco delle risorse stipulando Smart contracts e ricevendo ricompense se vengono soddisfatte determinate condizioni. Allo stesso tempo, i dividendi vengono generalmente pagati in token congelati e l'interesse è fisso, variabile o annuale. Questo metodo è appropriato per creare una fonte di reddito passivo e praticamente non presenta rischi. Tuttavia, i tassi elevati potrebbero essere un'illusione. Quindi, vale la pena concentrarsi sul risultato.
  3. Agricoltura DeFi.
    Questo è fondamentalmente "token farming", proprio come in agricoltura. In pratica, tuttavia, è una versione più sofisticata dello staking. L'agricoltura mira a generare DeFi in diverse fattorie invece di mettere tutto in un'unica risorsa. Quindi, ad esempio, esegui determinate azioni per DeFi, ottieni in cambio un token per un'altra azione, scommetti e ricevi un nuovo token. E così facendo, scommetti e guadagni.
  4. Prestito.
    È un modo per diversificare il tuo portafoglio di investimenti se disponi di più asset DeFi. Quindi, potresti prestare i tuoi beni ad altre persone contro garanzie o interessi e scambiarli con determinati altri beni. Gli algoritmi DeFi di solito determinano la percentuale calcolando la media del prestito, nonché la domanda e l'offerta. Quindi, maggiore è la domanda di credito, più soldi guadagni.
  5. Giochi DeFi.
    Questo è probabilmente il modo più insolito per diventare un investitore! Scarichi un gioco MMORPG sul tuo telefono o computer e acquisti alcuni token impostati dal gioco per iniziare a giocare. Quindi completi vari compiti in alleanza con altri giocatori o costruisci la tua città e contemporaneamente guadagni nuovi gettoni. Nel gioco, puoi persino acquistare oggetti da collezione NFT in questo modo, come armi per un personaggio o edifici. I rappresentanti più popolari di questo gioco e un modo per guadagnare denaro sono DeFi Kingdoms e My DeFi Pet.

Come monitorare i prezzi e la domanda DeFi

Non devi farlo manualmente. Invece di monitorare più scambi contemporaneamente, puoi rivolgerti a servizi speciali. Ad esempio, il DeFi Pulse Index è uno strumento per monitorare le prestazioni dei token nel settore decentralizzato. Questo indice viene calcolato in base alle variazioni delle offerte e al costo di ogni singolo token. Ci sono altri progetti DeFi simili. Ad esempio, DeFi llama è estremamente popolare.

Regolamento DeFi

Come ho accennato, la finanza decentralizzata sta crescendo in modo esponenziale, portando nel settore progetti, startup e stakeholder più innovativi. Tuttavia, la natura stessa della DeFi, che è incontrollabile e indipendente, non piace alle autorità pubbliche e ai governi di diversi paesi. Dopotutto, è una minaccia diretta per il sistema bancario, abituato ad accumulare leva finanziaria e ad essere al centro dell'economia globale. Quindi, cosa possiamo aspettarci dai regolamenti DeFi?

L'ascesa della DeFi sta infatti sollevando seri interrogativi politici e normativi. Attualmente, la DeFi è praticamente non regolamentata. Tuttavia, gli Stati Uniti stanno cercando di introdurre intermediari finanziari in questo territorio inesplorato, centralizzando così ciò che non può essere centralizzato. In Thailandia, la Securities and Exchange Commission (SEC) sta attualmente studiando possibili linee guida per la gestione degli scambi decentralizzati e delle risorse DeFi per proteggere gli utenti da frodi e attacchi informatici. Nell'aprile 2022, la SEC ha vietato alle aziende di asset digitali di promuovere la DeFi come metodo di pagamento. Quindi, la tendenza è chiara: gli stati continueranno a provare a prendere la DeFi sotto il loro controllo. Pertanto, gli investitori interessati alla blockchain dovrebbero tenere d'occhio gli aggiornamenti della legislazione, non inseguire la migliore criptovaluta DeFi e stare attenti al mercato.


Che cos'è uno smart contract e come funziona?

Come funzionano gli smart contract? Qual è il futuro dell'industria blockchain, amata da aziende e governi di tutto il mondo? Come si crea uno smart contract in appena mezz'ora e quali piattaforme è meglio usare? Vi diremo le risposte a queste domande nella seguente guida.

Cos'è uno smart contract in blockchain?

La tecnologia dei Smart contracts è emersa nel 1994 quando il crittografo Nick Szabo ha iniziato a scrivere contratti in codice informatico. Questa innovazione non ha avuto un effetto drammatico perché il resto del mondo non era pronto per questo tipo di tecnologia. Tuttavia, anni dopo, ha influenzato in modo significativo la blockchain. Grazie ai Smart contracts, la blockchain si è sviluppata in un intero settore. Nick spiega come funziona questa innovazione nel suo libro sui Smart contracts, scritto dopo i suoi primi esperimenti con il codice. Ora gli sviluppatori di Smart contracts stanno migliorando un sistema esistente che opera in molti settori.

Quindi, uno smart contract è un contratto che viene implementato quando vengono applicate tutte le condizioni specificate. Una definizione più scientifica di contratto intelligente è un programma memorizzato su una blockchain. Viene lanciato quando due o più parti rispettano i loro accordi. Gli smart contract della blockchain automatizzano il lavoro: non richiedendo alcuna supervisione, vengono attivati ​​quando gli accordi sono rispettati in modo dimostrabile. Registrano anche tutte le transazioni effettuate con loro ed è impossibile cancellarle. Lo sviluppo di contratti cripto-intelligenti consente a questa tecnologia di essere utilizzata virtualmente in tutte le aree in cui viene utilizzata la criptovaluta. Ad esempio, consentendo di effettuare transazioni istantanee senza intermediari.

Ogni smart contract ha una data e un'ora di rilascio: le condizioni indicate devono essere soddisfatte entro questo punto. Di solito, il contratto include un conto alla rovescia, una stima del tempo prima della data di chiusura. È necessario adempiere agli obblighi e documentarli entro tale termine. Un'altra cosa di cui dovresti essere a conoscenza è il tempo di lancio. Questa è la data e l'ora in cui inizia il contratto intelligente. È impostato solo per i contratti pianificati per il futuro.

Come funziona un smart contract / contratto intelligente?

Immaginiamo che Michael voglia comprare qualcosa da John. Suggerisce che John stipuli un contratto intelligente per garantire l'accordo. Andrà in questo modo: "Quando Michael paga a John un importo specifico in qualsiasi valuta per un particolare oggetto, riceverà questo oggetto in un modo particolare". Non è possibile modificare uno smart contract dopo il suo lancio. Michael trasferisce i soldi sul conto corrente di John, concordato nello smart contract. Questa azione significa che il contratto è considerato adempiuto. Quindi, l'articolo viene inviato a Michael. Entrambe le parti hanno completato la transazione senza utilizzare banche, avvocati o notai: hanno semplicemente firmato un contratto sulla blockchain. Questo esempio di contratto intelligente cattura perfettamente l'essenza di questa tecnologia.

Un contratto intelligente blockchain è decentralizzato. Questo significa che nessuno lo controlla. Nessuno può fermarlo o annullarlo. Le piattaforme di Smart contracts proteggono in modo sicuro i loro contratti: sono quasi impossibili da hackerare perché si basano su una blockchain. A volte, su reti non verificate, può verificarsi un bug di smart contract digitale davvero stupido; questo è successo, ad esempio, con la startup blockchain MonoX Finance. Gli hacker sono riusciti a trovare un piccolo bug nel codice. Detto questo, hanno gonfiato artificialmente il valore delle monete MONO, che sono state poi in grado di incassare. Il controllo intelligente dei contratti aiuta a prevenire questo tipo di situazione.

Come si crea il proprio smart contract?

  1. Connettiti alla rete in cui creerai il tuo contratto.
    Più comunemente, gli sviluppatori preferiscono i Smart contracts di Ethereum: sono semplici e ben noti. Puoi utilizzare un account gratuito su qualsiasi piattaforma per sviluppatori blockchain.
  2. Creare un'applicazione e una chiave di accesso per essa. Ciò ti consentirà di iniziare a lavorare sulla rete di test.
    Ad esempio, se stai utilizzando Ethereum, puoi scegliere Goerli come rete di test.
  3. Crea un account nella blockchain in cui si baserà il tuo contratto intelligente.
    Questo potrebbe essere Ethereum, Polka dot (DOT), Ripple (XRP), Tron (TRX), Kirby (KBY), ecc. Passa alla rete di test che hai selezionato nel passaggio precedente. Ottieni monete o frammenti di monete nella blockchain su cui ti registri.
  4. Crea una cartella smart contract e scarica l'ambiente di sviluppo software per la blockchain di tua scelta.
    Per Ethereum, sarà Hardhat. Imposta un progetto su questa rete, seleziona "File vuoto" e crea alcune cartelle per il tuo codice.
  5. Scrivi il codice del contratto.
    Non ti forniremo un codice dettagliato qui: è troppo grande e puoi trovarlo online.
  6. Collega i tuoi account nei sistemi di gestione blockchain dai passaggi precedenti allo smart contract.
    Qui è dove avrai bisogno della chiave del passaggio due.
  7. Sviluppa il contratto intelligente.
    Crea uno script per avviarlo in una nuova cartella (di nuovo codice: gli esempi già pronti possono essere facilmente cercati utilizzando parole chiave), quindi prova ad attivarlo. Il segnale di attivazione sarà simile a questo: Contratto distribuito per affrontare...

Per semplificare il processo, puoi rivolgerti al servizio Chainlink, che ospita alcuni Smart contracts. È abbastanza popolare tra i principianti che non hanno ancora creato contratti da zero.

Esempi di utilizzo di smart contract

Come vengono utilizzati i Smart contracts nella vita reale?

1. Tecnologie finanziarie.

I Smart contracts sono ampiamente utilizzati nelle applicazioni finanziarie decentralizzate. Offrono un'alternativa ai normali servizi bancari: effettuano rapidamente transazioni, rilasciano estratti conto e certificati, stipulano accordi tra utenti. Allo stesso tempo, gli smart contract non hanno bisogno di essere supervisionati da un esperto (se configurati correttamente). Ciò consente a banche e istituti di credito di risparmiare centinaia di milioni di dollari all'anno. Allo stesso modo, i Smart contracts forniscono trasparenza nelle transazioni e ti aiutano a inviare e ricevere denaro in qualsiasi momento, di notte e anche durante i fine settimana. Anche se sono entrate nell'era digitale, le banche tradizionali non possono ancora vantarsi di avere una tale flessibilità. Pertanto, i miliardari stanno investendo in un nuovo campo. Anche le migliori menti della Silicon Valley credono negli smart contract,

2. NFT.

L'ecosistema di vendita di monete non intercambiabili (quelle che esistono solo in un unico pezzo e sono un investimento a lungo termine) è stimato in miliardi di dollari. Molto spesso, acquirenti e venditori utilizzano Smart contracts per completare una transazione. I contratti sono anche integrati nei giochi NFT: i giocatori possono pagare per interagire con gli oggetti o per acquistare attrezzature di gioco utilizzando la tecnologia dei Smart contracts Bitcoin. Ethereum può sostituire Bitcoin, poiché molti contratti vengono ancora scritti utilizzando questa blockchain e il linguaggio di programmazione Solidity.

I Smart contracts nei giochi abilitati per NFT "proteggono" gli acquisti dell'utente e aiutano a trasferire oggetti in altri universi di gioco. Ti consentono inoltre di vendere NFT che non ti interessano più e quindi registrare la cronologia della proprietà delle risorse digitali. I contratti funzionano all'interno e all'esterno dei giochi poiché gli NFT hanno valore ovunque nel metaverso.

3. Industria legale.

I Smart contracts sono identici ai contratti legali. Pertanto, sono più evidenti nel settore legale. La tecnologia blockchain viene utilizzata nelle aziende che vogliono automatizzare il più possibile la procedura legale, risparmiando il proprio budget per i servizi legali e proteggendosi dai rischi della mancata esecuzione dei contratti da parte dell'appaltatore. Quindi, ad esempio, i Smart contracts Cardano vengono utilizzati dalle aziende per accantonare (in altre parole, congelare) l'intero importo di un prodotto o servizio da un beneficiario e successivamente riscuoterlo dopo che tutti gli obblighi dell'altra parte sono stati adempiuti. Questa versione dell'accordo legale funziona come un sogno. Le sue controparti, Smart contracts su diverse blockchain, sono già utilizzate dai governi statali statunitensi nel settore legale. In Arizona, per esempio,

4. Beni immobili.

Scoprirai che qui è tutto trasparente: uno smart contract registra quando viene acquistata una proprietà e le informazioni sul proprietario. Tuttavia, il mondo sta cambiando. Attualmente, puoi registrare informazioni sulla vendita di una quota immobiliare con un contratto intelligente tokenizzando la proprietà e quindi suddividendo i token. Esempi di questo possono essere trovati sulla piattaforma SolidBlock, creata appositamente per i proprietari di immobili che registrano le loro transazioni attraverso la blockchain. La tecnologia è già stata adottata in Georgia. Dal 2016, uno dei dipartimenti statali di questo paese utilizza un registro dei diritti fondiari sviluppato utilizzando blockchain e Smart contracts. Un progetto simile è stato recentemente lanciato negli Emirati Arabi Uniti, uno dei paesi che abbraccia tecnologie innovative a livello mondiale. Dunque,

Gli esperti ritengono che i contratti basati su blockchain (ad esempio, i Smart contracts ADA) possano potenzialmente trasformare il mercato degli affitti e dei mutui. Nel caso di affitti, il contratto può essere completato mensilmente ed essere valido a tempo indeterminato fino a quando non è stato costretto a chiudere. Ciò equivale a pagamenti automatici in banca, anche se con una maggiore garanzia per il proprietario dell'immobile di ricevere i fondi. Nel caso di un mutuo, un contratto intelligente può tenere traccia del pagamento del debito in sospeso, calcolare il minimo che il mutuatario deve pagare in un determinato periodo e avvisare la banca che il prossimo pagamento non è stato ricevuto. Naturalmente, il contratto non bloccherà l'intero importo della proprietà: il debitore non l'ha ancora. Ma aiuterà entrambe le parti nella transazione a risparmiare denaro: la banca avrà la certezza che il prestatore sia verificato dalla blockchain secondo determinate caratteristiche, e il soggetto che ha acceso il mutuo non dovrà pagare ulteriori interessi e commissioni diverse da quelle già pattuite. Inoltre, ovviamente, non è necessario pagare per una consulenza legale perché lo smart contract si occupa dell'intero processo di verifica.

5. Gestione aziendale.

Nel 2017, nel Delaware è stato istituito un disegno di legge per consentire la creazione e la gestione di attività basate su blockchain utilizzando Smart contracts. Ciò ha aperto molte nuove porte per gli uomini d'affari orientati all'innovazione. È così che sono emerse organizzazioni autonome decentralizzate in tutto il mondo: aziende le cui quote di proprietà sono delineate in Smart contracts. All'interno di queste società, le strutture aziendali sono implementate automaticamente dalla blockchain. Ad esempio, il reparto contabilità di queste organizzazioni non deve ricalcolare le spese amministrative: semplicemente non esistono perché le aziende non devono più affittare uffici, controllare i contratti con appaltatori e fornitori, calcolare manualmente gli stipendi, trasferirli ai dipendenti, ecc. al contrario, l'intera pratica si trova sulle spalle degli smart contract (o del codice).

6. Apprendimento automatico e tecnologie innovative.

Blockchain e le tecnologie associate facilitano le complesse attività di elaborazione affrontate dagli sviluppatori di software di machine learning. I Smart contracts vengono utilizzati per creare intelligenza artificiale e incorporarla nei servizi esistenti. Possono elaborare i dati, garantendo la sicurezza dei risultati dell'analisi e integrarsi in altri sistemi con la loro successiva complicazione. Pertanto, i Smart contracts possono essere applicati negli investimenti, nella valutazione del rischio e persino nella previsione dei prezzi all'interno di un mercato volatile. I contratti nell'apprendimento automatico non hanno nulla a che fare con la crittografia: qui semplicemente "esternalizzano" un'enorme quantità di lavoro degli sviluppatori.

Esempi di Smart contracts

L'introduzione di questa tecnologia nelle procedure legali è l'esempio più comune di utilizzo di smart contract. Inoltre, viene utilizzato per i pagamenti crittografici negli scambi, la vendita di NFT e l'acquisto e la vendita di immobili. Questi rappresentano i modi più semplici per sfruttare il potenziale nascosto negli smart contract nel mondo di oggi. Versioni più sofisticate di Smart contracts possono essere trovate all'interno dei sistemi aziendali che cercano di automatizzare le attività di routine.

Smart contract platforms

L'elenco delle piattaforme di smart contract include le criptovalute più popolari al mondo: Ethereum, Polkadot, Hyperledger, Stellar e Tezos. Inoltre, i Smart contracts funzionano sia su Bitcoin che su altri altcoin (monete alternative, qualsiasi moneta diversa da BTC).

Ethereum smart contracts

I Smart contracts su Ethereum sono rappresentativi del moderno mercato delle criptovalute. Ethereum, la seconda criptovaluta più grande al mondo per capitale, è stata creata nel 2013 appositamente per sviluppare ulteriormente i Smart contracts. Ora, ogni altro contratto è formato su questa blockchain di criptovaluta. Di conseguenza, migliaia di applicazioni aiutano gli utenti a ottenere prestiti a basso costo e altri servizi finanziari e stipulare accordi con quasi tutte le condizioni.

Smart contracts Bitcoin

Il contratto intelligente Bitcoin esiste su una blockchain separata dalla criptovaluta. Utilizza la stessa prova di trasferimento o lavoro utilizzata per il funzionamento di bitcoin. Tuttavia, non interferisce in alcun modo con il mondo delle criptovalute. Questi contratti consentono agli utenti di prendere in prestito in stablecoin e stipulare accordi complessi con più contraenti e numerose variabili. Come asset primario (il cosiddetto “gas”), gli sviluppatori utilizzano la moneta Stacks; paga per l'esecuzione di un contratto intelligente per i minatori che lo autenticano.

Cardano smart contracts

Puoi creare Smart contracts nella rete Cardano dal 2021. Sono ospitati su Cardano Alonzo, parte della rete soprannominata "Ethereum Killer". Ogni contratto comprende due livelli: liquidazioni (il livello dei trasferimenti) e accordi (il livello per la creazione di nuovi contratti). Grazie a questa divisione, le transazioni vengono condotte in modo rapido ed efficiente. Inoltre, l'accordo sui Smart contracts corrisponde al consenso della blockchain: stiamo parlando di Proof-of-Stake, che ti consente di rinunciare al mining.

ADA smart contracts

Gli smart contract ADA sono gli stessi di Cardano. Tuttavia, le loro funzionalità sono superiori ai contratti in esecuzione su Ethereum, poiché gli sviluppatori di ADA volevano migliorare la rete ETH e superarne la capacità sin dall'inizio. Pertanto, nei Smart contracts ADA sono comparsi due livelli, mentre Ethereum elabora ancora sia le transazioni ordinarie che l'esecuzione del contratto attraverso lo stesso canale. Tuttavia, ciò influisce negativamente sulla velocità delle transazioni.

Dogecoin smart contracts

Più di recente, alla fine di agosto 2022 per la precisione, gli sviluppatori hanno lanciato Dogechain, una rete che ospita smart contract Dogecoin. Questi contratti funzionano esattamente come tutti gli altri già elencati in questo articolo. Tuttavia, le transazioni vengono pagate in DOGE, il che è molto utile per i possessori di questa moneta. Tuttavia, Dogechain non è correlato alla moneta stessa. È un prodotto di terze parti e, pertanto, deve essere utilizzato con cautela.

Smart contract audit

Che cos'è un audit di contratto intelligente? Questa è un'analisi approfondita di uno smart contract e del suo codice per individuare un bug o confermare che il contratto è completamente sicuro. Un audit dovrebbe essere eseguito ogni pochi mesi o più spesso, a seconda del volume di Smart contracts con cui stai lavorando. Le aziende del settore finanziario, ad esempio, effettuano regolarmente audit. Dopo l'audit, gli specialisti che lo hanno condotto rilasciano un rapporto dettagliato e suggeriscono modi per risolvere i problemi riscontrati. È quindi possibile modificare il codice (o meno, a seconda di ciò che trovano i revisori) e attendere il rapporto successivo.

Fondamentalmente, questo è tutto ciò che devi sapere sui Smart contracts basati su blockchain. Speriamo che tu ora capisca come funzionano e perché oggi è una delle tecnologie più convenienti e promettenti al mondo!


Che cos'è il mining di criptovalute e come funziona?

Come posso guadagnare denaro dal mining di criptovalute nel 2022? È possibile? E se sì, come faccio esattamente? Offriamo una spiegazione completa del mining di criptovalute in questo articolo.

Cos'è il mining di criptovalute?

Il crypto mining rappresenta il processo di estrazione di nuove unità di una particolare criptovaluta. Una rete di computer globale che esegue una speciale app di crypto mining garantisce la legittimità delle transazioni, le convalida e le aggiunge alla blockchain. La definizione di crypto mining è semplice: metti legalmente in circolazione i nuovi bitcoin che ricevi per verificare le transazioni. Il tuo computer fa il lavoro per te. A prima vista, il cryptomining può sembrare un modo semplice ed economico per fare soldi. Anche se in realtà, per stabilire un reddito permanente, devi acquistare un software di cripto mining e riceverai il tuo primo reddito alcuni mesi dopo l'inizio. Dopodiché, tuttavia, tutti i tuoi sforzi saranno ripagati, compreso il costo della tua attrezzatura per il mining di criptovalute.

Un minatore riceverà una ricompensa a conferma di un blocco di transazioni. Sfortunatamente, il valore del blocco diminuisce ogni anno, quindi ora è il momento adatto per investire tutti i tuoi sforzi e fondi nel mining di criptovaluta se questo è qualcosa che volevi fare da molto tempo.

Come funziona il mining di criptovalute?

Come funziona il mining in generale? Il sistema operativo di questa tecnologia è spiegato più dettagliatamente di seguito.

Sarai in grado di estrarre criptovaluta solo su una blockchain. Blockchain è una tecnologia di sicurezza delle informazioni gratuita che registra in modo permanente le transazioni in blocchi e collega i blocchi tra loro. Questa rete è decentralizzata. Non è controllato da nessuno. C'è uno strumento speciale per accedervi, così come piattaforme che ti permettono di creare le tue app sulla blockchain. Il mining di bitcoin funziona sempre con blockchain.

Per avviare il mining di criptovalute, avrai bisogno di una GPU (molti usano Nvidia, non CPU da PC standard), un SSD o ASIC, un software di mining e un pool di mining di criptovalute (comunità di minatori). Quando tutto è pronto, non devi fare altro che cliccare sul pulsante “Start”. Il tuo computer ora è una macchina per il mining di criptovalute e verificherà in modo indipendente i blocchi e confermerà le transazioni, facendoti guadagnare. Autorizzi il blocco scoprendo il valore esatto del blocco hash (codice univoco). La commissione per questa conferma va nel "pool comune" ed è distribuita proporzionalmente tra i minatori. Ricorda che questi calcoli complessi richiedono molto consumo di energia, il che è dannoso per l'ambiente.

Come avviare il mining di criptovalute

Per iniziare a estrarre una criptovaluta, devi acquistare o noleggiare attrezzature e spazio su un server. Per i principianti, è meglio estrarre a potenze inferiori. Tuttavia, vi diremo di più su questo più avanti.

Attrezzatura per il mining di criptovalute

Quali servizi sono appropriati per il cryptomining? I principali strumenti di mining di criptovalute sono AvalonMiner 1246, Antminer S19 Pro, WhatsMiner M30S+ e WhatsMiner M32-62T. Tuttavia, differiscono l'uno dall'altro per la velocità e il costo del consumo di energia. Se non puoi acquistare l'hardware, puoi provare a eseguire il mining tramite un sito Web come NiceHash o l'app mobile EasyMiner GUI disponibile per Android, Windows e Linux. Ti consentono di scaricare software e connetterti a un pool di mining.

Quando utilizzi hardware di mining crittografico di alta qualità, riceverai un bitcoin in poco più di un giorno. Tuttavia, la velocità di mining dipende anche in gran parte dalla potenza del pool a cui stai partecipando. Non c'è nulla da fare per un singolo minatore sul mercato, poiché è improbabile che recuperi i propri investimenti in attrezzature. Tuttavia, i partecipanti ai pool più grandi ricevono circa cento dollari al giorno e lavorano sulle migliori macchine.

Il miglior software di mining di criptovalute

Quali sono i migliori servizi di mining sul mercato?

  • CGMiner

Questo è un impianto di mining di criptovalute fondato nel 2011. Funziona su quasi tutti i computer, è open source e può connettersi a un Mac (forse anche al tuo iPhone!). Ottimo per utenti esperti, permette di aumentare il numero di blocchi da verificare su qualsiasi apparecchiatura. Tuttavia, i neofiti del programma possono confondersi: non ha un'interfaccia grafica familiare, solo codice.

  • BFGMiner

Questo è semplicemente un software personalizzabile, un simulatore di un intero impianto minerario. Estrae diverse criptovalute contemporaneamente, monitora la temperatura dell'apparecchiatura e lo stato della CPU e controlla da remoto il processo di mining. Può essere installato sul Raspberry Pi, un computer a scheda singola progettato specificamente per l'insegnamento dell'informatica, ma utilizzato dai minatori di tutto il mondo. L'esperienza di utilizzo di BFGMiner è simile a quella di CGMiner, con la stessa riga di comando e l'assenza di un'interfaccia utente grafica.

  • MultiMiner

Questo è il primo software della nostra lista che vanta un'interfaccia utente ben congegnata. Questo, ovviamente, non è un'intera fattoria di mining di criptovalute ma un software consolidato. È compatibile con diverse piattaforme ed estrae automaticamente la criptovaluta. Anche se può essere difficile lavorare con minatori esperti perché la grafica è fonte di distrazione, i materiali dell'assistente educativo vengono visualizzati sullo schermo durante tutto il processo di mining ed è necessario software aggiuntivo per Linux e Mac. Quindi, questa non è l'opzione più redditizia, ma è un modo efficace per iniziare nel settore.

Estrazione di criptovalute nel cloud

Bitcoin cloud mining significa mining attraverso la connessione al potere di altre persone (nel cloud). Non è necessario acquistare hardware o schede madri e non si pagano quantità estremamente dannose di elettricità durante l'utilizzo. Tuttavia, paghi per una connessione cloud. Di seguito, forniamo un elenco di aziende che offrono questo servizio.

  • LetMeCloud

È una società britannica che ha acquistato diversi data center in diversi paesi. Offre pagamenti giornalieri e un pratico sistema per tenere traccia delle statistiche. Funziona come un sito Web (ovvero, non è necessario scaricare software), accetta pagamenti con diverse carte ed è gestito da uno smartphone o un laptop. Un piano tariffario può essere completamente diverso dall'altro: puoi partire con un rendimento del 180% annuo e arrivare fino al 250% circa. Un normale deposito bancario, nel frattempo, offre fino al 15% annuo, a seconda della regione in cui è stato aperto. Quindi, l'importo minimo per iniziare è di $ 250.

  • Bitdeer

Questa piattaforma è un magazzino per enormi quantità di criptovalute. Funziona con fornitori di hardware per il mining di criptovalute e pool di minatori e possiede numerosi data center americani e norvegesi. Puoi gestire il tuo mining tramite un'apposita app per smartphone. Tutti i piani tariffari dell'azienda sono progettati per 180 giorni: se non ti piacciono, puoi sempre interrompere qualsiasi coinvolgimento con il fornitore. Il servizio è considerato uno dei migliori siti di crypto mining del settore, e la soglia per entrare nelle fila dei suoi utenti ne giustifica il titolo. Il minimo che i potenziali minatori di Bitdeer dovranno spendere è di $ 542.

  • IQMining

La società offre di estrarre più criptovalute, paga entrate in Bitcoin ed Ethereum e facilita il trading di criptovalute fornendo vari strumenti. È elencato in titoli di mining di criptovalute affidabili ed è perfetto per gli investimenti. I contratti con IQMining sono previsti per 1-5 anni. Tuttavia, un contratto a vita ti consente di estrarre criptovaluta a un prezzo conveniente ($ 0,32 per 10 GH/s). Inoltre, ha l'importo minimo di spesa ideale: solo 108 dollari USA.

  • Genesi mineraria

Il primo fornitore non europeo nella nostra classifica è Genesis Mining di Hong Kong, che serve più di due milioni di minatori. Estrae undici delle monete più popolari, permettendoti di pagare per il mining a credito. Il contratto con l'azienda è di un anno, anche se le offerte più economiche vanno a ruba. L'importo minimo di iscrizione è di $ 500.

  • StormGain

Questa è un'applicazione di mining di criptovaluta simile a Norton (è un antivirus che ha abilitato il mining per impostazione predefinita). Inoltre, può funzionare in background e non interferire con l'uso quotidiano del tuo smartphone o laptop. All'interno del servizio è possibile estrarre criptovalute, acquistare previsioni per i tassi di altcoin e scambiare monete. Include anche un comodo portafoglio (anche freddo, ma dovrai registrarti per riceverlo) e un calcolatore di profitto. Preleva fondi su carte bancarie e richiede almeno $ 50 in stablecoin equivalenti per iniziare.

Estrazione di criptovalute mobile

Il mining di criptovaluta su uno smartphone funziona davvero. Tuttavia, per iniziare, avrai bisogno di un telefono Android, il che rende comodo controllare e convalidare i blocchi. Anche se non puoi costruire il tuo impero crittografico con un solo smartphone perché altri minatori utilizzano le migliori GPU per il mining di criptovalute e aumentano la loro capacità ogni giorno. Tuttavia, puoi provare a estrarre risorse come Helium; ti permettono di guadagnare criptovaluta senza l'acquisto obbligatorio di costosi computer e schede madri. Puoi anche collegare il tuo telefono al mining pool, garantendo la regolarità dei pagamenti. Non è certo un gioco per PS4, ma sicuramente non è un malware che può far infuriare chiunque.

Sebbene non sia un modo incredibilmente redditizio di minare, è popolare tra i dilettanti estrarre la criptovaluta all'interno dei giochi. Ad esempio, puoi guadagnare denaro in Super Crypto Kart correndo e completando compiti aggiuntivi. Ma puoi anche perdere: ogni competizione ha la sua scommessa. Il gioco è basato sulla blockchain di Ethereum. Attenzione: dicono che molti cercano di imbrogliare in questo gioco.

Un altro gioco interessante è Merge Dragon Evolution. Puoi completare semplici attività quotidiane e ricevere token interni per giocarci, che vengono convertiti in Bitcoin o Ethereum. Ad un certo punto, il gioco ti richiederà di pagare per essere più veloce nel completare le attività, anche se puoi guardare gli annunci invece di pagare. Tuttavia, è consentito solo per 10 minuti. Dopo questo gioco, se vuoi, prova Crazy Kings, un gioco di strategia in cui devi costruire il tuo esercito e difendere le torri. Più tornei vinci, più alte saranno le ricompense. Anche se c'è un problema: devi pagare per partecipare ai tornei. L'applicazione supporta solo iOS versione 10 e successive.

L'ultimo gioco degno della nostra attenzione è CropBytes, in cui diventi un contadino che coltiva raccolti e nutre gli animali. Ottieni criptovalute vendendo il cibo creato dagli animali, gli animali stessi o gli edifici che hai costruito. All'interno del gioco è disponibile un'interfaccia di trading: puoi seguire i prezzi dei prodotti e selezionare le migliori offerte. La vendita e l'acquisto sono condotti in TRX.

Il mining di criptovalute è redditizio?

Vale la pena fare mining di criptovalute? Sì, la redditività del mining di criptovalute continua a interessare molti investitori. Più alti sono i prezzi degli asset del mercato delle criptovalute, più redditizio è il mining. I tassi di cambio delle criptovalute non sono sempre stabili, sebbene questa situazione sia comune in un mercato decentralizzato. Pertanto, gli investitori considerano il mining di criptovalute un modo redditizio per fare soldi, consentendo loro di ottenere più fondi rispetto agli strumenti di investimento tradizionali. Anche se l'interesse travolgente è ancora compensato dal costo del consumo di elettricità e dai prezzi delle apparecchiature, che inevitabilmente aumentano con ogni nuovo mese. Inoltre, non dimenticare che le tasse possono salire fino al 50% dei tuoi guadagni.

Redditività del mining di criptovalute

La redditività del mining di criptovalute nel 2022 è leggermente diminuita. Attualmente, gli altcoin stanno guadagnando popolarità, richiedendo holding e non mining. A causa dell'enorme consumo di elettricità, l'estrazione mineraria è stata vietata in Cina e in molti altri paesi. I minatori che vivevano in nazioni con un'inflazione elevata sono stati costretti a trasferirsi o hanno smesso di guadagnare denaro dal mining di criptovalute. Quanta elettricità utilizza il mining di criptovalute? Facciamo due conti: il mining di bitcoin richiede poco meno di 140 terawattora di elettricità all'anno. Questa cifra supera il consumo annuo di elettricità, ad esempio, in Norvegia. Tuttavia, ciò non impedisce ai governi di introdurre il mining: l'Iran utilizza il crypto mining per ridurre l'impatto delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti,

Calcolatrice per il mining di criptovalute

Un calcolatore di criptovalute calcola i profitti che puoi realizzare nelle condizioni attuali. Include il costo dell'elettricità nella tua regione e i fondi che hai per il mining di criptovalute. I calcolatori sono integrati in tutti i principali servizi minerari. Tuttavia, alcuni servizi individuali offrono calcoli gratuiti. Tale calcolatrice, ad esempio, può essere trovata su nicehash.com e whattomine.com.

Il mining di criptovalute è legale?

Il cryptomining è legale, anche se non in tutti i paesi del mondo. Come abbiamo già accennato, in Cina l'estrazione mineraria è illegale perché consuma notevoli quantità di elettricità. Altri paesi stanno cercando di limitare il mining di criptovalute. Quindi, non minaccia più il predominio delle valute fiat e il controllo statale sul mercato finanziario. Nel 2018, Bitcoin è stato bandito in Pakistan, Marocco, Egitto, Bolivia, Nepal, Algeria ed Ecuador. Poco dopo, è stato vietato anche nella Repubblica Dominicana, Vietnam, Qatar, Bangladesh e Macedonia del Nord.

Come puoi vedere, l'elenco dei paesi non include i principali attori dei mercati globali come gli Stati Uniti o il Regno Unito. Molti paesi non hanno vietato la criptovaluta, sebbene stiano cercando di limitarla, introducendo leggi che andranno a beneficio dello stato e costringeranno i minatori a rispettarle. Gli exchange di criptovalute sono già sotto attacco. La maggior parte ora richiede di compilare più pagine di informazioni personali, a volte anche allegando bollette elettriche per dimostrare che non sei un minatore.

Tasse sulle criptovalute

Quali sono le tasse per il mining di criptovalute? Variano per ogni paese. In alcuni paesi, guadagnare denaro attraverso il mining non è ancora classificato come un'attività per la quale è necessario pagare una tassa. In altri paesi, non ci sono alcuni servizi attraverso i quali questa tassa può essere pagata. Ad esempio, per classificare un minatore come un commerciante unico, sono necessarie più informazioni oltre al semplice fatto di guadagnare denaro dal mining di criptovalute. Questo perché generare reddito non è sufficiente: il minatore non vende beni né fornisce servizi.

Nei paesi sviluppati del primo mondo, l'estrazione mineraria è considerata un reddito imponibile. L'imposta viene calcolata dal "valore equo di mercato della criptovaluta al momento in cui è stata guadagnata", che non è del tutto preciso: come viene calcolato il valore equo di mercato? E cosa fai se un minatore ha estratto una criptovaluta che è crollata di prezzo perché in precedenza era artificialmente alta? Un minatore può essere soggetto non a una ma a due tasse: le detrazioni come lavoratore autonomo e l'imposta sul reddito. In pratica le detrazioni spesso diventano una tassa sulle pensioni e sui fondi sociali, quindi attenzione.


Cos'è un grafico a candele? / Candlestick chart

Cos'è un grafico a candele ? In che modo influisce sul comportamento degli investitori nel mercato delle criptovalute? Come si legge e quali dati si possono ottenere studiando i principali pattern delle candele? Parleremo di tutto questo nell'articolo.

Significato del grafico a candele / candlestick chart

Qual è il significato di un grafico a candele? Il grafico a candele è una tecnica che consente di visualizzare visivamente la variazione del prezzo di un asset, sia esso un'azione, un intero fondo o una criptovaluta, nel tempo. Il grafico, come suggerisce il nome, è costituito da candele, cioè forme che sembrano candelieri e sono composte da quattro punti. Questi 4 punti rappresentano il prezzo di apertura, il prezzo di chiusura e i prezzi più alti e più bassi. Il grafico a candele è nato in Giappone, quindi in alcuni casi il grafico a candele è chiamato giapponese. Tuttavia, al giorno d'oggi, tali grafici sono utilizzati in tutto il mondo, dallo scambio Nasdaq al mercato Forex, ai progetti crittografici e persino ai mercati delle aziende che creano prodotti tecnologici in Python.

Un grafico a candele dà un'idea di come il prezzo, ad esempio, di Bitcoin, è cambiato in un certo periodo di tempo. Dovresti ricordare che gli scambi di criptovaluta, a differenza degli scambi "normali", operano 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Pertanto, i prezzi di apertura e chiusura (più spesso) indicano il prezzo all'inizio e alla fine della giornata. Questo viene preso in considerazione quando si elabora una strategia di trading per i principianti.

Come funziona il grafico a candele? Spiegato nei dettagli

Il grafico mostra 4 prezzi degli asset, permettendoti così di analizzare il comportamento di un titolo o di una criptovaluta sul mercato. Gli investitori dividono le candele in due modelli principali: rialzista e ribassista. I modelli rialzisti indicano che il prezzo di chiusura è superiore al prezzo di apertura. A loro volta, i modelli ribassisti dimostrano che il prezzo di chiusura è inferiore al prezzo di apertura. Sulla base della combinazione di queste candele per diversi giorni o diversi periodi di riferimento, puoi capire cosa sta succedendo con l'azienda. Puoi vedere come gli investitori trattano i suoi titoli, se vendono questo bene, cercando di ottenere qualsiasi importo solo per sbarazzarsene o tenerlo nel loro portafoglio. Gli strumenti grafici, di cui parleremo più avanti, consentono di tracciare il comportamento delle candele da un minuto a un mese.

Tipi di grafici a candele: formule di base

Quali modelli di grafici a candele ci sono attualmente? Ce ne sono molti e ognuno di loro ha il suo nome. Discuteremo i principali: quelli che i trader vedono più spesso e che torneranno sicuramente utili durante l'analisi degli asset. Puoi usarli come foglietto illustrativo del candelabro giapponese.

  • Hamme

Tale schema grafico a candela ha un corpo corto e un'ombra lunga (si trova nella parte inferiore della candela). Di solito, una tale candela mostra che la tendenza al ribasso si sta avvicinando al suo punto più basso. Inoltre, una tale posizione della candela rende chiaro all'investitore che gli investitori hanno cercato di "spingere" il prezzo dell'asset, per aumentarlo, ma i tentativi non hanno avuto successo. La candela può essere verde o rossa; se è verde, allora c'è una tendenza al rialzo nel mercato, se è rossa, allora non c'è ancora tale tendenza.

  • Inverse hamme

Un tale candelabro differisce dal normale martello in quanto invece di un'ombra inferiore, ha un'ombra superiore. Dovrebbe essere più lungo dello stoppino situato nella parte inferiore della candela. A sua volta, lo stoppino dovrebbe essere molto corto. Un tale modello indica che hanno cercato di "trascinare" il prezzo verso il basso, ma gli acquirenti (investitori) sono riusciti a mantenerlo allo stesso livello o addirittura ad aumentarlo.

  • Bullish engulfing

Questo non è uno, ma due candelabri. Il primo è corto e rosso, il secondo è lungo e verde. La prima candela mostra il prezzo di apertura superiore a quello verde. Questa è un'inversione di tendenza al ribasso del prezzo di un asset, vista in molti modelli di candele giapponesi.

  • Piercing line

Qui abbiamo due candele che segnalano una lettura bassa della tendenza al ribasso. La prima candela è lunga e rossa, la seconda è lunga e verde. C'è un grande divario tra il prezzo di chiusura della candela rossa e il prezzo di apertura della candela verde: questo significa che gli investitori stanno alzando il prezzo, cercando di trarre profitto dalla differenza tra acquisto e vendita.

  • Morning star

Passiamo a grafici a candele giapponesi più complessi. La stella del mattino è tre candele contemporaneamente. Il primo è lungo e rosso, il secondo è corto, solitamente rosso, e il terzo è lungo e verde. La candela centrale si interseca raramente con le due lunghe, ma a volte lo fa. Questa composizione indica la formazione di un mercato di investitori che dettano le proprie regole per comprare e vendere sul mercato.

  • Three white soldiers

Questo modello di candelabro giapponese è anche conosciuto come il modello dei tre soldati bianchi che avanzano. Queste sono tre lunghe candele verdi con piccole ombre. Il prezzo di apertura di ogni nuova candela è superiore al prezzo di apertura della precedente. Questo è un segno di un periodo rialzista, cioè il periodo degli investitori, che mostra l'uscita dell'asset da una tendenza al ribasso.

  • Doji

Questo è un candelabro con un corpo molto piccolo e due lunghe ombre. È considerato foriero di pericolo per gli investitori, poiché può essere sia un indicatore di una continuazione del trend che della sua inversione. Quindi, il doji parla dell'indecisione degli investitori, quindi non dovresti vederlo come un segno accurato della tendenza.

Tecniche di creazione di grafici a candele giapponesi: come individuare un'inversione di tendenza al rialzo?

In questa sezione, descriveremo quali tipi di candele giapponesi consentono a un investitore di essere sicuro che una tendenza al rialzo dei prezzi delle attività sarà presto sostituita da una tendenza al ribasso. Quindi, l'elenco dei modelli di inversione più evidenti include:

  • Hanging man

Questo grafico a candela giapponese è essenzialmente un martello rosso o verde invertito con un corpo corto e una lunga ombra sotto. Una candela sospesa mostra che il trend rialzista è giunto al termine e gli investitori dovrebbero prepararsi a una svendita di asset.

  • Shooting star

Questo è l'opposto dell'impiccato: un candelabro rosso con un corpo corto e una lunga ombra sopra di esso. A volte, potrebbe non esserci un corpo: questo indicherà che, molto probabilmente, l'asset aprirà più in alto del previsto e chiuderà più in basso del prezzo di apertura.

  • Shooting star

Ricordi l'engulfing rialzista? Questo termine fa parte della stessa storia. La prima candela del motivo è piccola e verde, mentre la seconda è lunga e rossa. Engulfing indica il picco di un trend rialzista e, soprattutto, mostra che sta per verificarsi un'inversione di prezzo. Più bassa è la seconda candela, più veloce avverrà questa inversione.

  • Evening star

Questa è la versione inversa della stella del mattino di cui abbiamo parlato prima. Consiste delle stesse tre candele. Il primo è lungo e verde, il secondo è piccolo, più simile a una croce, solitamente verde, e il terzo è lungo e rosso. Si parla di un'inversione di tendenza, che però può essere interrotta da un aumento del prezzo dell'asset.

  • Three black crows

Questi sono soldati bianchi invertiti. Qui possiamo vedere tre candele, tutte lunghe e rosse con ombre corte, e talvolta senza di esse. Ad ogni chiusura, il prezzo dell'asset dovrebbe diminuire e il prezzo di apertura potrebbe essere approssimativamente agli stessi livelli di prima.

  • Dark cloud cover

Questo modello è composto da due candele: una rossa che apre più in alto di quella verde e chiude al di sotto del prezzo mediano di quella verde, e quella verde. Ciò significa che i prezzi sul mercato scenderanno lentamente. Tuttavia, se le candele hanno ombre corte, questo è un segno di fiducia che la caduta sta per iniziare.

Come leggere un grafico a candele

Per essere in grado di leggere un grafico azionario a candele, devi prima capire come è impostato. Puoi scegliere l'ora di visualizzazione: minuto, ora, giorno (periodo di negoziazione, non 24 ore), settimana, mese. È quindi possibile selezionare la risorsa o il gruppo di risorse che si desidera monitorare. Alcune risorse ti consentono di combinare grafici di diverse criptovalute per vedere le tendenze che si intersecano. Ti consigliamo di usarli: sono più informativi e aiutano a non commettere errori quando si confrontano le variabili manualmente. Di seguito troverai una descrizione dettagliata del processo di analisi del grafico a candele.

Analisi del grafico a candele: come leggere un grafico a candele

Come si legge un grafico a candele per il day trading? A cosa dovresti prestare attenzione? Bene, parliamo più dettagliatamente dell'analisi tecnica delle candele. Una candela ha un corpo, uno stoppino, un'ombra e un colore. Il corpo è il prezzo di apertura e il prezzo di chiusura dell'asset. La posizione dei punti del corpo indica se la candela è rialzista o ribassista — ricordi, ne abbiamo parlato all'inizio dell'articolo? Lo stoppino e l'ombra sono il massimo (per lo stoppino) e il minimo (per l'ombra) del prezzo per il periodo specificato dall'investitore. Se non c'è stoppino, il prezzo massimo coincide con il prezzo di apertura. Se non c'è ombra, il prezzo minimo coincide con il prezzo di chiusura. Lo stoppino e l'ombra ti aiutano a vedere come è cambiato l'umore degli investitori nel corso della giornata, se si stavano affrettando a cercare di fare soldi con una risorsa o considerando con calma varie offerte. Quando dobbiamo analizzare un grafico a candela, dobbiamo capire che, soprattutto, il colore del corpo della candela indica il movimento del prezzo. Se il corpo è bianco o verde (ma più spesso verde), il prezzo sale. Se è rosso o nero, sta andando giù. Qui dobbiamo notare una cosa importante: se il corpo è verde, allora il suo limite superiore indica il prezzo di chiusura. Se è rosso, allora vedi esattamente il contrario. Lo stoppino e l'ombra possono cambiare posto, rispettivamente, con mutevoli rappresentazioni dei limiti. Cioè, lo stoppino può essere al posto dell'ombra e viceversa. Vedere? Comprendere i grafici a candele è più facile di quanto sembri! Per cominciare, puoi annotare le forme che noti in Excel, in questo modo

Software grafico a candele

Se vuoi imparare ad analizzare i grafici, prova a utilizzare i seguenti servizi:

  1. Google Finanza . Offre un'interfaccia semplice adatta ai principianti che leggono un grafico a candele da un po' di tempo senza capirne realmente gli schemi. Sfortunatamente, questo sito non ha un'app, il che rende difficile lavorarci da uno smartphone.
  2. BigChart . È un buon modo per allenarsi per un trader che conosce già i principali aspetti tecnici e ha memorizzato le principali metriche di un'inversione di tendenza del mercato. Qui puoi tenere traccia dei cambiamenti nelle candele dal vivo e condividere i tuoi sviluppi. È gratis!
  3. TradingView . Il servizio è stato creato appositamente per i trader che guadagnano con le criptovalute e tengono traccia del comportamento delle risorse durante il giorno. Lì, puoi anche trovare diversi cheat sheet di grafici a candele comprensibili.

Grafico a candele vs grafico a linee

Quale è più facile da usare: un grafico normale o un grafico a candele? Gli esperti concordano sul fatto che i candelabri sono uno strumento più conveniente, adatto sia a trader esperti che a principianti che stanno appena iniziando nel mercato delle criptovalute e imparano modelli. Perché? È semplice: un grafico a linee mostra il prezzo di apertura o il prezzo di chiusura (questa è la cifra che viene visualizzata più spesso, ma tutto dipende dal programma che utilizzi o dalla borsa su cui scambi le attività. A volte, un grafico a linee è disponibile anche in Fogli Google). Il grafico a candele offre una visione più ampia del comportamento della criptovaluta, che funziona a favore di un investitore che vuole fare soldi con le monete blockchain. Solo i candelabri possono prevedere la tendenza emergente nel mercato! Quindi, il loro utilizzo porterà al successo qualsiasi proprietario di risorse di criptovaluta.


Cos'è una ricompensa Blocco?

I premi in blocco sono gli stipendi dei minatori. Se vuoi capire da solo il mondo delle criptovalute o il mio, dovresti assolutamente scoprire di cosa si tratta e da cosa dipende. In questo articolo, spieghiamo il concetto di ricompensa in blocco e cosa accadrà quando questa ricompensa sarà pari a zero.

Blocco ricompensa significato e componenti / Block reward meaning

Una ricompensa per blocco è una certa quantità di nuove monete che un minatore riceve per aver confermato con successo un intero blocco di transazioni. Le monete vengono emesse nella stessa criptovaluta di cui il minatore conferma il blocco. Molte criptovalute premiano i loro minatori per l'aggiunta di una nuova unità di blocco alla blockchain, ma alcuni token offrono nuove monete se mantieni determinate quantità di criptovaluta nel tuo account. Tali token utilizzano l'algoritmo Proof-of-Stake. Sono rispettosi dell'ambiente, poiché l'estrazione di nuove monete non richiede un'enorme potenza di calcolo e alti tassi di consumo di elettricità. Inoltre, tali valute vengono rilasciate sul mercato dai loro creatori e non vengono estratte nel vero senso della parola. Devi essere in grado di distinguere questi due tipi di valute, soprattutto se vuoi fare soldi con le criptovalute.

La ricompensa per i componenti del blocco è il pagamento per la ricerca di un blocco e la commissione per l'elaborazione delle transazioni. Per trovare un blocco, il minatore viene pagato con nuove monete; questa parte costituisce più della metà dell'importo totale del premio. La commissione di elaborazione per le transazioni incluse nel blocco viene pagata in monete già esistenti prima del pagamento.

Che cos'è una ricompensa in blocco e come funziona?

Abbiamo già capito il significato della ricompensa del blocco: questo è l'unico modo per creare nuove monete nelle reti blockchain che utilizzano l'algoritmo Proof-of-Work. Nel caso di Bitcoin, che è il punto di riferimento per i minatori, la dimensione della ricompensa del blocco, l'offerta totale di monete e qualsiasi altro momento tecnico vengono stabiliti in anticipo, già al momento della creazione della moneta. In genere, la struttura della ricompensa diminuisce nel tempo. La creazione di un blocco richiede diversi minuti e la diminuzione della ricompensa avviene ogni due anni. Ciò ti consente di controllare la quantità di valuta sul mercato senza far esplodere la quantità di monete in circolazione. E sì, a un certo punto non ci sarà alcuna ricompensa per aver trovato il blocco, quindi è giunto il momento di guadagnare denaro estraendo monete!

Blocco ricompensa vs commissione di transazione

La commissione di transazione è solo un altro componente della ricompensa complessiva per l'investitore. Premia il minatore e protegge la rete dagli attacchi di spam. Le sue dimensioni non sono predeterminate e possono variare a seconda delle condizioni di mercato e del traffico di rete. Tuttavia, commissioni basse possono causare problemi di sicurezza nella rete blockchain, poiché rendono gli attacchi di grandi dimensioni non particolarmente costosi. Giudicate voi stessi: se la commissione è di $ 1 e l'importo della transazione è di $ 10.000, sarà molto più facile per i truffatori attaccare la rete (ma non hackerarla, c'è una differenza!) che se la commissione fosse, diciamo, di $ 500. A proposito, maggiore è la commissione, più veloce sarà il processo di conferma della transazione. Dopotutto, tutti i minatori vogliono guadagnare sulle commissioni e confermeranno i blocchi con premi più alti. Nella maggior parte dei casi, puoi impostare tu stesso la tariffa. Tuttavia, sulle borse, di solito c'è un certo benchmark, commissioni minime e medie per le transazioni in varie valute.

Ricompensa blocco Bitcoin

L'attuale ricompensa per un nuovo blocco Bitcoin è di 6,25 BTC. Durante la scoperta del primissimo blocco "nuovo" dopo che Bitcoin è entrato nel mercato, era pari a 50 BTC, ma si è ridotto a causa delle regole della rete. Il programma di Bitcoin è il seguente: ogni 4 anni, o 210.000 blocchi trovati, la commissione viene ridotta del 50%. Questa è una regola obbligatoria. Quindi, il conto alla rovescia per il dimezzamento della ricompensa in blocchi di bitcoin è 210.000. Cosa succede quando la ricompensa del blocco bitcoin è esaurita? La risposta è semplice: i minatori non potranno guadagnare nuove monete.

Ricompensa blocco dogecoin

La ricompensa per i blocchi di mining di questa criptovaluta dipende dal valore corrente della moneta. Se estrai a una buona potenza (e non consideri questo processo come il tuo unico modo per guadagnare denaro), puoi ricevere fino a 6-7 DOGE ogni ora. Se estrai utilizzando le GPU, puoi ottenere fino a due monete al giorno. Puoi scoprire l'esatto reddito possibile solo attraverso il calcolatore della ricompensa del blocco. Molto spesso si tratta di servizi gratuiti dagli scambi.

Ricompensa blocco Ethereum

La ricompensa media per blocco è di 4 ETH. Tuttavia, a volte questo numero cresce di 42 volte: una storia che suona più come una sceneggiatura di un film dice che questo è successo una volta con un minatore che ha ricevuto accidentalmente una ricompensa di 540mila dollari per aver confermato un blocco di transazioni. Come nel caso di Bitcoin, la ricompensa per la conferma di un blocco Ethereum sta gradualmente diminuendo e potrebbe scomparire del tutto in futuro.

Ricompense del blocco del pool minerario

Un mining pool è un gruppo di minatori che confermano i blocchi. Un pool può essere una sorta di coordinatore, uno strumento che permette di guadagnare di più aumentando la capienza. Può anche essere un progetto commerciale, poiché la maggior parte dei pool addebita una commissione ai propri membri. Di solito non supera il 3% dei guadagni. La ricompensa è divisa tra i membri del pool che stanno estraendo ricompense in blocco o equamente, o in conformità con il contratto, o in conformità con il lavoro svolto. Esistono molte opzioni per distribuire i soldi guadagnati e pool diversi utilizzano sistemi diversi. Non vi è alcun controllo istituzionale su di esso.

L'app di ricompensa del blocco segna una nuova era per i minatori?

Questa è un'app che ti consente di guadagnare criptovaluta completando semplici attività o effettuando acquisti. Offre premi giornalieri per l'attività degli utenti, un comodo programma di riferimento, prelievi da una soglia minima di $ 1 e pagamenti in criptovalute per la visione di video e il download di app. Puoi considerare questo un nuovo modo per i minatori di guadagnare criptovaluta? È improbabile. Questo non si applica all'ottenimento di nuove monete e non duplica in alcun modo il processo di mining. Ti consigliamo di stare attento con questo tipo di applicazioni e di studiarle prima di iniziare a “guadagnare” con esse.


Cos'è un Altcoin?

La maggior parte delle criptovalute sono altcoin . In questo momento, costituiscono oltre il 60% del mercato delle criptovalute e il loro valore giornaliero totale supera i mille miliardi di dollari USA. Puoi creare nuovi token ogni giorno! Questo è il motivo per cui io e te dobbiamo ottenere urgentemente informazioni sulla natura degli altcoin.

Significato e struttura dell'altcoin

Gli altcoin sono tutte criptovalute apparse dopo Bitcoin. Molto spesso entrano nelle notizie sulle criptovalute, al centro dell'attenzione di trader, minatori, società che investono in criptovalute e investitori istituzionali. Il nome è facile da decifrare: è una combinazione delle parole “alternativa” e “moneta”. Il concetto di altcoin è quello di essere "un'altra valuta" che non è la stessa di Bitcoin. Anche se la struttura di base di altcoin e bitcoin è la stessa, in quanto condividono un codice comune. Tuttavia, gli altcoin possono vantarsi di aver risolto i problemi creati da Bitcoin, come requisiti di elevato consumo energetico per il mining o contratti intelligenti complessi, ma poco familiari al settore, che funzionano male.

Cos'è un #altcoin e quali tipi di esso esistono?

Cosa significa altcoin? Come abbiamo raccolto, questi sono tutti token che non sono Bitcoin. Quanti altcoin ci sono? Molto. Ora puoi trovare più di 10mila altcoin negli exchange. E questo non è il loro limite. Tuttavia, ci sono meno tipi principali di altcoin. Li abbiamo elencati tutti di seguito.

  • Monete stabili

Questa è una criptovaluta di tendenza ancorata al tasso di cambio di una valuta fiat o di un altro asset piuttosto stabile come l'oro. A volte, le stablecoin sono ancorate a criptovalute il cui valore non oscilla molto. I "token stabili" devono avere riserve che li coprano nell'asset a cui sono ancorati. Cioè, se in borsa vengono vendute 10 stablecoin, ancorate al dollaro in un rapporto di 1 a 1, allora queste monete devono essere coperte da questi dieci dollari. Le stablecoin utilizzano la formula di previsione del prezzo delle altcoin: la blockchain si comporterà come una valuta fiat.

  • Memecoin

Queste sono monete che sono nate dai meme e sono diventate uno strumento di trading. L'esempio più ovvio per questo tipo di altcoin è Dogecoin, il token preferito di Elon Musk, ispirato a un meme di cane. Il valore di tali monete dipende solo dalla comunità; non sono supportati da riserve, quindi la loro volatilità può raggiungere decine e centinaia di percento in un singolo giorno di negoziazione.

  • Monete utili

Queste sono monete che danno agli utenti l'accesso ai prodotti di una determinata azienda. Puoi usarli per acquistare prodotti, pagare servizi, ordinare regali, beh, basta eseguire le tue transazioni finanziarie quotidiane. Un esempio di tale moneta è Filecoin, un token di utilità utilizzato dall'omonima rete blockchain, che offre un luogo di archiviazione per i tuoi file. Compri questo posto per le monete.

  • Monete di governo

Si tratta di token DeFi che danno la possibilità a un investitore di partecipare al processo decisionale relativo a una particolare rete blockchain. Un esempio di tale moneta è Maker.

  • Monete di sicurezza

Questi sono titoli trasferiti alla blockchain. Gli investitori che hanno convertito i loro asset in token di sicurezza spesso ricevono dividendi sotto forma di altri token detenuti all'interno della piattaforma altcoin piuttosto che nel mercato azionario.

  • forchette

Questa è la divisione della blockchain in più rami con l'obiettivo principale di cambiare il modo in cui è costruita la blockchain. Esistono due tipi di forchette: morbide e dure. I soft fork sono compatibili con le vecchie versioni della rete blockchain, mentre gli hard fork cambiano radicalmente la rete, richiedendo un nuovo software di mining nella blockchain aggiornata. Un ottimo esempio di fork è Bitcoin Cash.

Estrazione di altcoin

Il mining di altcoin è ancora un buon modo per fare soldi. E dato che non tutte le altcoin richiedono ai minatori lo stesso sforzo di Bitcoin, questa opzione può essere considerata quasi un reddito passivo. Quindi ora potresti chiederti: come si estraggono gli altcoin? Puoi tenere le valute nel portafoglio, ricevendo una ricompensa per questo o estrarle utilizzando attrezzature speciali. Alcuni credono che le altcoin Kadena (KDA) siano le più redditizie da estrarre; dopotutto, con loro, il tuo reddito orario può essere di circa $ 95. Tuttavia, non dimenticare che dovrai pagare le bollette dell'elettricità da questo importo. In particolare, Ethereum è anche nella lista delle monete più redditizie da estrarre.

Prezzi delle altcoin

Vuoi scoprire quanto vale la crypto che ti interessa? Puoi trovare informazioni sul costo di un altcoin su qualsiasi scambio di criptovaluta. Se desideri confrontare i prezzi tra loro, vedere come sono cambiati i prezzi e valutare la volatilità di ciascuna moneta individualmente e in confronto, ti consigliamo di utilizzare i seguenti tre servizi:

  1. TradingView (sezione “Mercati”).
  2. Investire (sezione "Crypto").
  3. CoinMarketCap alcune persone chiamano questa piattaforma 'altcoin market cap'; puoi davvero trovare altcoin qui, ma il servizio ha un nome diverso).

Dove acquistare altcoin

Come si acquistano gli altcoin? Puoi farlo su qualsiasi azione altcoin. Tuttavia, fai attenzione quando ti registri a tali servizi: alcuni richiedono la conferma che hai 18 o 21 anni, che non sei un minatore o un grande investitore e così via. Esiste persino un'app che chiede agli utenti di caricare le bollette dell'elettricità sui propri account come prova che non stanno estraendo criptovalute. Non lo troverai tra i servizi di scambio di altcoin elencati di seguito. Offrono anche altcoin economici, quindi ti consigliamo di studiare attentamente l'elenco.

  1. Binanza
  2. FTX
  3. Scambio di monete
  4. Kraken
  5. Ku Coin
  6. Gate.io
  7. Bitfinex
  8. Gemelli
  9. Huobi globale

Non esiste un portafoglio altcoin separato: quasi tutti i portafogli sono adatti a diverse criptovalute, inclusi gli altcoin.

Le migliori altcoin su cui investire nel 2022

In cosa dovresti investire nel 2022? Quali sono le migliori altcoin quest'anno? Siamo qui per dirti quali monete vale la pena acquistare in questo momento in questo elenco di altcoin.

  • Ethereum (ETH)

Al primo posto c'è, ovviamente, Ether, il secondo token più famoso dopo Bitcoin, una delle altcoin più popolari. Gli esperti prevedono che il suo prezzo potrebbe aumentare del 400%. Ciò non sorprende: dopotutto, è già salito a tali livelli dopo la sua emissione.

  • Moneta Binance (BNB)

Questa è una moneta dell'omonima piattaforma per l'acquisto e la vendita di criptovaluta. Gli analisti ritengono che il suo valore salirà a più di $ 600 ciascuno nel 2023, quindi non ci sono dubbi sul suo valore.

  • Ondulazione (XRP)

Questa valuta ha già sorpreso gli investitori con la velocità della sua crescita dei prezzi, quindi il mercato è pronto ad acquistarla. Non consuma molta energia, conduce rapidamente transazioni, è considerato un eco-crypto e ha un alto indice di fiducia degli investitori: cos'altro ti serve per essere di tendenza nel 2022?

  • Valanga (AVAX)

Una delle poche blockchain che scalano con un alto tasso di decentralizzazione. Può modificare l'algoritmo di consenso a seconda di come viene utilizzato. In generale, questa è una criptovaluta abbastanza moderna che corrisponde ai valori della comunità blockchain. Certo, non è il più economico, ma è un ottimo investimento.

  • Decentrale (MANA)

Questo è un token del gioco con lo stesso nome, situato in VR e basato su Ethereum. Il gioco è piuttosto popolare tra gli appassionati di criptovalute: puoi acquistare terreni, beni, servizi e monetizzare i contenuti al suo interno. Tutto sommato, questa valuta è la soluzione migliore per la diversificazione del portafoglio. È del tutto possibile che Decentraland sarà il prossimo altcoin ad esplodere.

  • Solana (SOL)

Una valuta con un'elevata velocità di transazione e un buon pool di sviluppatori. Consente agli utenti di non spendere soldi per il mining, pur essendo adatto ad aumentare la diversità nella struttura del portafoglio di investimenti. Può essere volatile, quindi potresti essere in grado di fare soldi vendendolo, se dovesse presentarsi un'opportunità.

Nuove altcoin da tenere d'occhio: classifica 2022

Abbiamo raccolto le migliori altcoin con il maggior potenziale, apparse relativamente di recente, ma che hanno già attirato l'attenzione del settore. Non sono i token più nuovi, ma i più promettenti, e questo è più importante per un investitore di qualsiasi altra cosa.

  1. Cardano (ADA)

Presto, questa criptovaluta può essere considerata un nuovo arrivato sul mercato: è in arrivo il suo aggiornamento chiamato Vasil. Aumenterà la larghezza di banda e le prestazioni della rete, oltre a diventare un ponte per creare un ecosistema completo. Ora, Cardano può essere considerato un buon modo per investire.

  1. Cosmo (ATOMO)

Questa valuta è ancora in fase di sviluppo, viene aggiornata dopo l'aggiornamento. La nuova versione, Rho, sarà rilasciata nell'estate del 2022. I creatori di valuta hanno lanciato un programma di accelerazione per sviluppatori e lo hanno integrato con successo nel suo ecosistema, quindi avrai qualcosa da monitorare.

  1. Poligono (MATIC)

È un aggregatore di soluzioni Ethereum che migliora le prestazioni degli altcoin basati su di esso. Attira l'interesse sia degli sviluppatori che degli investitori, poiché aiuta a lanciare facilmente giochi sulla blockchain, scambiare NFT e condurre un numero enorme di transazioni contemporaneamente.


Che cos'è la volatilità

La volatilità è uno strumento che consente a un investitore di non perdere i propri soldi nel mercato delle criptovalute o di altri strumenti finanziari. In questo articolo, discutiamo cosa dimostra e come puoi usarlo.

Spiegazione del significato di volatilità

Cosa significa volatilità? La definizione di volatilità è semplice: è un indicatore che riflette la variazione del prezzo di un asset o di una merce in un certo periodo di tempo (solitamente breve). A volte, la volatilità può essere definita azione, mercato o trading: non c'è differenza tra queste definizioni.

Ad esempio, ieri un'azione di una società valeva $ 500, oggi il suo prezzo è salito a $ 700 all'apertura del mercato e alla chiusura era già venduta a $ 400. Questa è un'elevata volatilità del prezzo delle azioni, poiché il prezzo cambia rapidamente (entro un giorno di negoziazione). Se il prezzo non cambia molto (oggi le azioni valgono $ 100, domani $ 100.001), gli investitori parlano di bassa volatilità.

Maggiore è la volatilità del trading, maggiore è il rischio per l'investitore. Tuttavia, se puoi prevedere la direzione della volatilità utilizzando i suoi valori attuali e storici, puoi ricavarne molti soldi. L'indice è calcolato sulla base delle previsioni e non sui dati effettivi delle strategie di trading. Eppure, anche nelle previsioni, funzionano le leggi della matematica, di cui parleremo più avanti in questo articolo.

Volatilità implicita

La volatilità implicita è la volatilità più comunemente utilizzata dagli investitori per calcolare il vantaggio dell'acquisto di opzioni. Le opzioni (comprese le opzioni di volatilità implicita) sono titoli, strumenti finanziari, se preferisci, investimenti che ti consentono di acquistare vari asset da Bitcoin a grano o valuta, per un valore predeterminato (al momento dell'acquisto dell'opzione).

Anche la data di acquisto dell'asset (nel nostro esempio, Bitcoin o grano) viene impostata al momento dell'acquisto dell'opzione. L'opzione non obbliga l'acquirente ad acquistare il bene. Fornisce solo un'opportunità per farlo, assicurando il cliente contro un serio aumento del valore del bene e altri fattori.

La volatilità implicita è la volatilità del prezzo dell'asset sottostante (di nuovo, Bitcoin o grano) che corrisponde al prezzo di mercato dell'opzione meno il suo valore intrinseco. Non si tratta del prezzo reale dell'asset sottostante.

Volatilità relativa

La volatilità relativa, il cui indice è chiamato RVI, mostra la deviazione standard dei prezzi in un certo periodo di tempo. L'RVI viene solitamente presentato come un grafico o una tabella che va da 0 a 100.

A volte questo indice può essere espresso in percentuale. Tutto dipende dai calcolatori che usi per determinarlo. Se l'indice di volatilità relativa supera 50, la volatilità è in aumento e puoi acquistare l'asset. Se non supera questo numero, la volatilità "rimane al suo posto", cioè non esiste, oppure sta diminuendo, il che significa che puoi vendere l'asset.

Volatilità del mercato azionario

Nel mercato azionario, per volatilità si intende non solo lo scostamento del prezzo di un asset dai suoi valori medi in un certo periodo, ma anche lo scostamento del rendimento dello stesso asset. Come nel caso delle criptovalute, gli investitori nel mercato azionario non sono immuni alla volatilità, il che non impedisce loro di guadagnarci sopra.

Nel mercato azionario, è molto più probabile che gli investitori alle prime armi vendano asset volatili in preda al panico rispetto al mercato delle criptovalute. Questo perché gli investitori in criptovalute si aspettano già volatilità, mentre gli investitori "ordinari" non sono sempre pronti per questo. Nel mercato azionario, sono abituati a riferirsi alla volatilità annualizzata, mentre i progetti crittografici si preoccupano maggiormente della volatilità giornaliera.

A causa della volatilità degli asset, gli investitori del mercato azionario cercano di diversificare i propri portafogli. In altre parole, acquistano varie azioni, obbligazioni, quote di fondi in modo che le fluttuazioni dei prezzi non "divorino" tutti i loro risparmi. Grazie a ciò, guadagnano con i titoli e non monitorano la volatilità di un asset acquistato ogni giorno.

Nel mercato azionario, l'alta volatilità è considerata una variazione di prezzo dell'1-5% per giorno di negoziazione. Le più stabili in termini di volatilità sono le obbligazioni, mentre quelle più rischiose sono i derivati, cioè i derivati ​​finanziari come le opzioni (di cui abbiamo parlato prima).

Volatilità delle criptovalute

Il mercato delle criptovalute è sempre volatile. Gli indicatori di picco delle variazioni dei prezzi delle attività possono raggiungere le decine di percento, il che è impossibile immaginare che accada nel mercato azionario. Quali sono le ragioni del fenomeno della volatilità delle criptovalute? Ne identifichiamo diversi.

  1. La criptovaluta non ha una regolamentazione statale. Alcuni paesi stanno cercando di creare leggi sulla circolazione delle criptovalute, altri – come El Salvador – fanno delle monete blockchain il principale mezzo di pagamento e alcuni paesi le vietano addirittura. Fondamentalmente, non c'è consenso, così come il regolatore. E questa è una buona cosa!
  2. Le criptovalute non sono legate a un valore tangibile. Quasi tutte le criptovalute (ad eccezione delle stablecoin e di alcuni progetti basati sull'economia reale) non dipendono dal tasso di cambio delle valute legali, delle forniture di petrolio e gas e delle attività di riserva ufficiali.
  3. Le criptovalute non hanno un valore reale , come la capitalizzazione di una società che offre le sue azioni in borsa.
  4. Le criptovalute attirano numerosi neofiti , che commettono ancora più errori vendendo e acquistando asset senza un'analisi accurata dello stato del mercato.

Cos'è l'indice di volatilità

Il Volatility Index , chiamato anche VIX o Fear Index , mostra il livello di variazione che gli investitori si aspettano nel prezzo di un asset. Si basa sulle ipotesi degli investitori sulla volatilità dei prezzi ed è considerato un indicatore che misura il sentiment del mercato. Perché si chiama indice della paura? Bene, segnala il crescente panico tra gli investitori meglio di qualsiasi altro strumento.

Indicatore di volatilità

Un indicatore correttamente calcolato è uno strumento che aiuta un investitore a valutare la variazione dei prezzi delle attività in un determinato periodo di tempo e a notare un'inclinazione di volatilità particolarmente forte.

Gli indicatori di volatilità aiutano a trovare i punti in cui la crescita o la caduta del prezzo si è fermata e la tendenza è cambiata. Utilizzando i dati, possono prevedere il comportamento del prezzo dell'asset in futuro. Abbiamo bisogno di questo strumento per fare soldi, perché ci permette di determinare se acquistare un determinato bene ora o aspettare. Gli indicatori di volatilità ti torneranno utili a un livello più alto di gestione degli strumenti di trading di criptovalute. Tuttavia, elencheremo i principali. I professionisti richiedono spesso di conoscere ATR (la fascia di prezzo media reale), BB (le cosiddette bande di Bollinger) e KC (che sta per "Keltner channel").

Inoltre, il modello di contrazione della volatilità può tornare utile. È una diminuzione della volatilità che ti aiuta a gestire saggiamente il denaro entro un giorno di negoziazione.

Formula di volatilità

Come si calcola la volatilità? Usiamo una formula adatta alla maggior parte dei mercati finanziari, incluso quello delle criptovalute. Nota: nel mercato Forex, questa formula sarà molte volte più complicata. Pertanto, se hai intenzione di guadagnare denaro non all'interno delle criptovalute (o non nell'ambito del mercato "standard" delle criptovalute, ma con intersezioni con il mercato Forex), studia la formula per i trader Forex.

σR = σ√R

R — numero di periodi (candele che stai monitorando) nel tempo

σ — standard, deviazione storica (volatilità storica)

σR — volatilità nel tempo (stesso lasso di tempo come nel caso di R)

Come calcolare la volatilità usando i logaritmi: un metodo avanzato

Immaginiamo che tu ed io stiamo acquistando opzioni con criptovalute. Dobbiamo vedere se il nostro acquisto sarà redditizio. Per fare ciò, calcoleremo i rendimenti degli interessi giornalieri sull'asset (in questo caso, l'opzione). Usiamo il logaritmo del rapporto prezzo.

La nostra opzione vale $100. Il giorno successivo, il suo prezzo sale a $ 102. Dividi 102 per 100, sottrai 1 e moltiplica il risultato per 100%. Otteniamo il 2 percento. Immaginiamo ora che il prezzo dell'opzione scenda a $100 il giorno successivo. Il calo ammonterà a -1,96 per cento; maciniamo i numeri usando la stessa formula di prima.

Questo è stato un esempio adatto ai principianti. Tuttavia, per escludere possibili errori causati da questo metodo di calcolo, si consiglia di utilizzare i logaritmi naturali.

Esempi di volatilità

La volatilità è sempre legata al lato economico del problema. Il denaro fiat è l'esempio più chiaro di volatilità. Si pensi alla lira turca o al rublo, il cui tasso di cambio rispetto al dollaro ha oscillato molto ultimamente. Mentre il rublo "è cresciuto" e la sua volatilità ha smesso di spaventare gli investitori, la lira, al contrario, è scesa.

Come abbiamo già detto in questo articolo, quasi tutti gli strumenti finanziari sono volatili, siano essi azioni di compagnie petrolifere o criptovalute. Basta ricordare il costante cambiamento del prezzo di Bitcoin, che all'inizio potrebbe comprarti una fetta di pizza, e una parte della metropoli qualche anno dopo. Altre criptovalute non sono molto indietro: a un certo punto, il tasso di cambio di Ethereum è rimbalzato da $ 1.400 a $ 140.


Cos'è un portafoglio crittografico / crypto wallet

Un portafoglio crittografico è un servizio che ti consente di archiviare in modo sicuro i tuoi risparmi e non preoccuparti di ciò che potrebbe accadergli. Questo è uno strumento indispensabile per qualsiasi investitore che lavora con il mercato delle criptovalute e un modo per fare soldi per gli scambi di criptovalute e le startup. In questo articolo, discutiamo cos'è un portafoglio di criptovaluta, quali portafogli interni ci sono e come lavorare con i portafogli crittografici offline.

Definizione di portafoglio crittografico / crypto wallet

Un portafoglio crittografico è un portafoglio che memorizza criptovalute. Il suo significato è lo stesso di un normale portafoglio con banconote. In realtà, non memorizza la crittografia così com'è, ma le chiavi che forniscono l'accesso ai tuoi USDT e Bitcoin. Parleremo delle chiavi nelle transazioni crittografiche più avanti, però. Sono più interessanti di quanto possa sembrare a prima vista.

Il portafoglio di criptovaluta / crypto wallet interagisce con la blockchain e non si limita a archiviare file come un'unità flash. Fornisce alla rete blockchain la prova che possiedi determinati token. Certo, in questo caso particolare, l'anonimato è fuori discussione. Tuttavia, ne hai bisogno se consideri le criptovalute un investimento serio.

Come funzionano i portafogli crittografici?

I portafogli di criptovaluta / crypto wallet sono software, applicazioni o unità esterne di tipo USB. Puoi archiviare diverse criptovalute su un portafoglio, tuttavia esistono applicazioni separate per Bitcoin o Ethereum.

Ogni portafoglio ha una chiave privata e una pubblica. Il primo è chiuso, il secondo è aperto. Gli utenti possono utilizzare quello pubblico per inviarti criptovalute. È visibile a tutti e chiunque può usarlo. Tuttavia, i dati sul proprietario dell'indirizzo non sono disponibili per gli utenti di terze parti. La chiave privata non è disponibile (almeno non dovrebbe esserlo) a chiunque non sia il suo proprietario; è anonimo. Questa chiave identifica le transazioni effettuate dagli utenti utilizzando la chiave pubblica e permette di sbloccare la criptovaluta ricevuta. Quindi, una persona che conosce la chiave privata può accedere a tutte le tue risorse. Ecco perché non consigliamo a nessuno di fidarsi delle informazioni sulle chiavi.

I proprietari spesso conservano le chiavi private in portafogli speciali accessibili solo offline. Ciò elimina la possibilità di attaccare il portafoglio e rubare dati. Tuttavia, un virus può entrare nel portafoglio quando è connesso a un laptop o altro dispositivo, quindi non esiste ancora una protezione assoluta contro le frodi. Memorizzano le chiavi private su portafogli di custodia e non custodia; questi ultimi sono considerati più sicuri, poiché le chiavi ivi memorizzate sono note solo all'utente stesso. Tuttavia, se dimentichi le chiavi, puoi ripristinarle solo se sono state conservate su un portafoglio non detentivo.

Tipi di portafogli crittografici

I portafogli di criptovaluta sono generalmente divisi in portafogli caldi e freddi. A volte, le persone menzionano i portafogli di scambio, quelli che si trovano all'interno degli scambi di criptovalute. Eppure, in pratica, sono portafogli caldi.

1. Portafoglio crittografico caldo

Questo è un modo abbastanza sicuro per conservare denaro. Offre modalità di deposito detentive e non detentive e consente di ripristinare l'accesso alla valuta se si dimenticano le chiavi. Tuttavia, è considerato il più hackerabile. È adatto per le transazioni giornaliere di criptovaluta, ma non per immagazzinarne grandi volumi. Il portafoglio caldo è costantemente connesso a Internet. Quello freddo, invece, può connettersi ad esso solo al momento del trasferimento di altcoin ad esso.

Un portafoglio disponibile in borsa (che è un tipo di portafoglio caldo) è considerato il più insicuro. È più facile da hackerare, memorizza le chiavi tramite il metodo custodiale, ma consente di ripristinare l'accesso alla criptovaluta in caso di smarrimento. Hai bisogno di un tale portafoglio principalmente per il trading e non per conservare enormi quantità di denaro. Gli hot wallet più famosi sono Exodus e Atomic Wallet.

2. Portafoglio crittografico freddo

È anche un'opzione sicura con un principio non detentivo di archiviazione di risorse crittografiche. Non è connesso a Internet, poiché è un portafoglio crittografico rigido, l'unità flash. A volte, un pezzo di carta con dei codici scritti sopra può essere definito un portafoglio freddo. È immune agli hacker, ma vulnerabile agli utenti smemorati. Se perdi il corriere, è improbabile che tu possa accedere alle tue risorse crittografiche con le chiavi che erano memorizzate su di esso: per aprire il portafoglio, avrai bisogno di un codice PIN. Un tale portafoglio è adatto per l'archiviazione a lungo termine di grandi quantità di criptovalute. Esempi di cold wallet sono i noti Ledger e Trezor nel mondo crypto. È vero, dovrai tuffarti nel barattolo dei biscotti per loro, poiché i dispositivi costano in media $ 100.

3. Portafoglio crittografico online

Esistono portafogli di criptovalute online? Si ci sono. Tutti gli hot wallet possono essere considerati portafogli online perché sono connessi a Internet. Per i trader di criptovalute alle prime armi, questo modo di conservare la valuta può essere considerato uno dei più preferibili. Dopotutto, sono gratuiti, puoi aprirli in una frazione di secondo e non dovrai navigare attraverso strutture complesse, poiché puoi capire la loro interfaccia senza una guida. Puoi trovare una buona descrizione dell'esatto meccanismo di funzionamento dei portafogli online sul sito Web di scambio di criptovalute Robinhood.

Il portafoglio crittografico più sicuro per i principianti

Uno dei portafogli di criptovaluta più affidabili e sicuri per i principianti è il portafoglio di scambio Coinbase . Questo è un portafoglio crittografico gratuito disponibile online. Ha un'interfaccia semplice, memorizza gratuitamente più di 500 criptovalute, ti consente di aggiungere diversi livelli di protezione contro truffatori e hacker al tuo profilo e ripristina anche l'accesso alle risorse perse.

Gli svantaggi del portafoglio sono gli stessi di altri depositi crittografici caldi: può essere violato. Tuttavia, non significa necessariamente che lo sarà . Tuttavia, la probabilità di una tale svolta di eventi non può essere negata. Tuttavia, l'exchange all'interno del quale opera questo portafoglio è attento a tutti i tentativi di hackerare gli account, quindi il prodotto Coinbase è un portafoglio crittografico sicuro. A proposito, supporta anche NFT e altri token digitali e funziona con banche americane.

Quindi, se hai un conto con una banca situata negli Stati Uniti, puoi collegare ad essa un portafoglio crittografico. Questo portafoglio non è detentivo e funziona senza essere vincolato a uno scambio, ovvero potresti non avere un account su di esso.

Portafoglio hardware crittografico

Tra i più popolari hardware di portafoglio crittografico che memorizza le chiavi su supporti fisici ci sono Ledger (un pioniere nel mondo di tali servizi) e Trezor. Sembrano piccole unità flash. Gli esperti consigliano inoltre di dare un'occhiata più da vicino a SafePal S1 e D'CENT Biometric Wallet: in alcune regioni costano meno di qualsiasi altro portafoglio crittografico offline. Inoltre, il portafoglio crittografico fisico D'CENT offre la possibilità di impostare l'accesso alle tue risorse non tramite una password, ma tramite dati biometrici. Finora, non può o non è contraffatto allo stesso livello di alta qualità dei normali codici PIN.

I migliori portafogli crittografici

Quali servizi possiamo chiamare i migliori portafogli di criptovaluta? Di seguito sono riportati i portafogli più popolari per utenti con diversi livelli di conoscenza delle criptovalute.

  • Portafoglio Guarda

È una delle migliori app di portafoglio crittografico che supporta numerose risorse crittografiche. Ha un'applicazione e un'estensione del browser, che rende più facile lavorare con esso, ma imposta una commissione per l'acquisto di valuta tramite il suo servizio (e questo è il principale svantaggio di lavorare con esso). Tra i vantaggi ci sono alta sicurezza, buon servizio, Face ID e multifirma. In alcune regioni, può scambiare denaro fiat con criptovalute e viceversa, poiché i suoi creatori hanno ricevuto una licenza dalle autorità estoni per questo.

  • Portafoglio dell'Esodo

Questo è un portafoglio multi-cripto. Supporta più di 180 criptovalute, funziona con uno scambiatore integrato e NFT. Inoltre, è una piattaforma per lo staking, ovvero ricevere interessi per l'archiviazione di criptovalute sul proprio account. È operativo dal 2015, supportando portafogli "esterni" per il cold storage di criptovalute. Ha un codice chiuso (il che significa che gli utenti non possono verificare la presenza di bug nel codice dell'applicazione), ma i suoi clienti sono d'accordo.

  • Elettro

Un portafoglio che può contenere solo Bitcoin. È sul mercato da più di 10 anni. È costantemente aggiornato, ma non è adatto ai principianti, poiché è necessario capire come funziona. Non solo, ma è open source e non c'è supporto per gli utenti, quindi anche se scopri che non soddisfa gli standard di sicurezza (il che è altamente improbabile), dovrai occupartene da solo.

  • Micelio

Questo portafoglio supporta la valuta Bitcoin, Ethereum e ERC-20. Combina conti di risparmio e transazioni. Inoltre, si integra con i cold wallet e permette di acquistare criptovalute direttamente nell'app. Tuttavia, Mycelium è poco adatto ai principianti: ha un'interfaccia specifica del settore ed è accessibile solo da uno smartphone.

Come ottenere un portafoglio crittografico: versione online

Per aprire un portafoglio crittografico online, devi selezionare un'applicazione e scaricarla (o aprire il suo sito Web se accedi da un laptop o un PC). Quindi, crea un account al suo interno, ottieni (o scrivilo tu stesso, a seconda del software) una chiave privata e acquista criptovaluta o reindirizzala a questo portafoglio dall'altro tuo account.

Portafoglio crittografico fisico: come acquistare

Puoi acquistare questo tipo di portafoglio crittografico su mercati speciali o sui siti Web ufficiali delle aziende che realizzano tali prodotti. Non consigliamo di acquistare portafogli usati: potrebbero essere infettati da un virus di phishing. Anche l'acquisto di portafogli fisici da siti di terze parti sarebbe una cattiva idea. Non sei immune ai falsi.

Portafoglio crittografico per Android

Di seguito puoi trovare un elenco delle migliori app wallet per dispositivi Android. Puoi usarli per creare un portafoglio crittografico ed effettuare transazioni.

  1. Portafoglio coinbase
  2. Coinomi
  3. Elettro
  4. Esodo
  5. Micelio
  6. Gemelli
  7. Fidati del portafoglio

Portafoglio crittografico per iOS

Tra le migliori app di portafoglio crittografico per dispositivi Apple ci sono i seguenti fornitori:

  1. Coinomi
  2. Jaxx Libertà
  3. Portafoglio coinbase
  4. Esodo
  5. Gemelli

Source by Redazione


LSNN is an independent publisher that relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources. LSNN is the longest-lived portal in the world, thanks to the commitment we dedicate to the promotion of authors and the value given to important topics such as ideas, human rights, art, creativity, the environment, entertainment, Welfare, Minori, on the side of freedom of expression in the world «make us a team» and we want you to know that you are precious!

Dissemination* is the key to our success, and we've been doing it well since 1999. Transparent communication and targeted action have been the pillars of our success. Effective communication, action aimed at exclusive promotion, has made artists, ideas and important projects take off. Our commitment to maintain LSNN is enormous and your contribution is crucial, to continue growing together as a true team. Exclusive and valuable contents are our daily bread. Let us know you are with us! This is the wallet to contribute.

*Dissemination is the process of making scientific and technical information accessible to a non-specialist public. This can come through various forms, such as books, articles, lectures, television programs and science shows.


Similar Articles / Glossari...ssenziali